Nuove ricette

Maggiori informazioni sulla pazza causa contro Paula Deen e Bubba Hiers

Maggiori informazioni sulla pazza causa contro Paula Deen e Bubba Hiers


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ieri è trapelata la notizia che Paula Deen e suo fratello Bubba Hiers sono stati nominati in a causa per molestie sessuali, ma abbiamo immaginato che si trattasse principalmente delle azioni di Hiers elencate nella denuncia. Purtroppo, ci sbagliavamo di grosso.

Radar Online postato il intero documento di causa (Nota dell'editore: viene citato un linguaggio offensivo) e i contenuti sono molto peggiori del previsto.

Non solo la causa elenca le battute sessuali, le battute razziste e la "pornografia inevitabile" di Bubba Hiers, ma la querelante Lisa Jackson afferma anche che la regina della cucina meridionale stessa ha fatto commenti razzisti e sessisti.

I comproprietari di Uncle Bubba's Seafood e Oyster House sono accusati di molestie sessuali, inflizione di stress emotivo, aggressione, percosse e violazione del contratto di lavoro di Jackson, tra le altre cose.

Alcune delle affermazioni più provocatorie riguardano Hiers che dice a Jackson: "Se c'è una cosa che ho imparato da mia sorella, se mai si tratta di licenziare un ragazzo o una ragazza, lasci andare la ragazza perché sono una dozzina e puoi sempre trovare una ragazza che venga a lavorare per te, ma è difficile trovare bravi ragazzi".

Jackson afferma anche di essere stata pagata meno dei manager di livello inferiore al Lady & Sons Restaurant, e il suo bonus è stato ritirato dopo il suo divorzio, data l'opinione del manager aziendale Karl Schumacher che il divorzio è un peccato. Secondo quanto riferito, Schumacher una volta disse in sua presenza: "Le donne sono stupide perché pensano di poter lavorare, avere bambini e fare tutto".

Il più scandaloso, tuttavia, è il comportamento di Paula Deen, che secondo Jackson era anche attiva nella discriminazione sessista all'interno della famiglia di aziende Paula Deen.

Jackson afferma che quando ha chiesto a Deen come organizzare il matrimonio di Hiers, Deen ha detto: "Beh, quello che mi piacerebbe davvero è un gruppo di piccoli ne****** che indossassero magliette bianche a maniche lunghe, pantaloncini neri e fiocco nero. legami, sai ai tempi di Shirley Temple... Ora sarebbe un vero matrimonio del sud, non è vero? Ma non possiamo farlo perché i media sarebbero su di me su questo."

Il campo di Deen ha risposto con l'avvocato Greg Hodges sostenendo che le accuse nella causa sono false. Hodges ha confermato che Jackson ha lavorato per la Seafood and Oyster House di Uncle Bubba, così come per la Paula Deen Enterprises. Le affermazioni, tuttavia, sono uno stratagemma per soldi, ha detto Hodges.

"Abbiamo indagato su tali affermazioni e abbiamo tentato senza successo di affrontare tali affermazioni con lei. Ha fatto, prima di intentare la causa, accuse infondate e infiammatorie che minacciavano la reputazione della signora Deen e la reputazione delle sue attività a meno che non le fosse stata pagata una somma di denaro " Hodges ha detto in legge. "Non abbiamo pagato quei soldi. Le sue accuse sono false e non vediamo l'ora che arrivi il nostro giorno in tribunale".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra i $ 5 ei $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra $ 5 milioni e $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare i suoi rapporti non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, sottolineando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra i $ 5 ei $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra i $ 5 ei $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo ha temporaneamente sospeso nel 2007, dopo che la sua filippica con le n-parole è stata registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra i $ 5 ei $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra $ 5 milioni e $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, sottolineando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra $ 5 milioni e $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare il rapporto non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


L'esperta di cucina del sud ha ancora un patrimonio netto di 10 milioni di dollari, ma il suo potenziale di guadagno annuale è stato ridotto di diversi milioni di dollari, secondo Brian Warner, caporedattore di celebritynetworth.com.

Warner ha stimato che Deen ha realizzato tra i $ 5 ei $ 10 milioni di entrate annuali da libri di cucina, ristoranti, prodotti al dettaglio di marca, sponsorizzazioni e Food Network di Scripps Networks Interactive (SNI). Ha detto che probabilmente ha guadagnato $ 600.000 solo dalle apparizioni televisive.

Ma dopo aver perso la Food Network, le sponsorizzazioni e gran parte dell'attività di vendita al dettaglio, il suo fatturato annuo si è ridotto a circa $ 3 milioni, ha affermato la Warner. Questo è dovuto alle sue risorse rimanenti: principalmente i suoi due ristoranti a Savannah, in Georgia - The Lady and Sons e Uncle Bubba's Oyster House - così come il suo negozio al dettaglio di accompagnamento.

"Ha perso molti soldi dalle sponsorizzazioni, ma non credo che gli scandali abbiano colpito i ristoranti che possiede", ha detto Warner

Lunedì, il giudice distrettuale degli Stati Uniti William T. Moore Jr. ha respinto una causa per discriminazione razziale di Lisa Jackson, un'ex dipendente dei ristoranti di proprietà di Deen e suo fratello Bubba Hiers. Il giudice ha affermato che Jackson è bianca, il che la rende "nella migliore delle ipotesi una vittima accidentale della presunta discriminazione razziale".

Durante la deposizione in tribunale, Deen ha ammesso di aver "ovviamente" usato l'insulto negli anni passati, provocando una fuga precipitosa di soci in affari in fuga che non volevano più avere niente a che fare con lei.

È improbabile che l'archiviazione della causa ripari il danno o riporti il ​​mancato guadagno di Deen.

È iniziato con la Rete alimentare. La rete via cavo che ha reso famosa Deen è stata la prima a troncare i suoi rapporti non rinnovando il contratto, che sarebbe dovuto scadere poco dopo l'ammissione di Deen.

Questo è stato seguito da una cavalcata di sponsor, inclusi i rivenditori Wal-Mart (WMT), JC Penney (JCP), Sears (SHLD), Target (TGT), Home Depot (HD) e la rete commerciale QVC, che hanno tutti promesso di smettere di vendere i suoi prodotti per la cucina e le pentole. Caesars (CZR) ha deciso di interrompere l'attività di ristoranti a tema Deen nei suoi casinò.

Smithfield Foods (SFD), che aveva una linea di prosciutti a tema Deen, la lasciò come portavoce. Il produttore di carne di maiale ha affermato che "condanna l'uso di linguaggio e comportamenti offensivi e discriminatori di qualsiasi tipo" e che Deen non era "adeguatamente allineato" con il suo obiettivo di essere "un leader etico dell'industria alimentare".

Anche il produttore di farmaci Novo Nordisk (NVO), creatore del trattamento per il diabete Victoza, ha sospeso la sua relazione con lei. A Deen, famosa per il suo amore per il burro e altri cibi malsani, è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 ed è stata scelta come portavoce della campagna educativa "Diabete in una nuova luce" di Novo Nordisk.

Anche il suo prossimo libro di cucina, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up", è stato cancellato da Ballantine Books of Random House, anche se le vendite anticipate lo avevano spinto in cima alla lista dei bestseller di Amazon (AMZN).

Ma non è finita per Deen, ha detto Warner, notando che Duane "Dog" Chapman è tornato in televisione con il suo spettacolo "Dog the Bounty Hunter". A&E lo sospese temporaneamente nel 2007, dopo che la sua filippica piena di n-parole fu registrata da un figlio scontento e trapelata alla stampa.

"Niente è impossibile", ha detto Warner, a proposito delle possibilità di Deen di un parziale ritorno. "Ci vuole molto tempo. Ci vuole molto duro lavoro. Con un pubblicista e un PR molto migliori, non c'è motivo per cui non possa ritagliarsi una nicchia interessante per se stessa".


The Southern cuisine expert still has a net worth of $10 million, but her annual earning potential has been cut by several million dollars, according to Brian Warner, managing editor of celebritynetworth.com.

Warner estimated that Deen made between $5 million and $10 million in annual revenue from cookbooks, restaurants, branded retail products, sponsorships and Scripps Networks Interactive ( SNI ) 's Food Network. He said she probably made a salary of $600,000 from television appearances alone.

But after having lost the Food Network, the sponsorships, and much of the retail business, her annual revenue is reduced to an estimated $3 million, said Warner. That's from her remaining assets: primarily her two restaurants in Savannah, Ga. -- The Lady and Sons and Uncle Bubba's Oyster House -- as well as her accompanying retail store.

"She lost a lot of money from the sponsorships, but I don't think the scandals have affected the restaurants that she owns," said Warner

On Monday, U.S. District Judge William T. Moore Jr. dismissed a racial discrimination lawsuit from Lisa Jackson, a former employee at the restaurants owned by Deen and her brother Bubba Hiers. The judge said that Jackson is white, which makes her "at best . an accidental victim of the alleged racial discrimination."

During the court deposition, Deen admitted that she had "of course" used the slur in years past, prompting a stampede of fleeing business partners who wanted nothing more to do with her.

The dismissal of the lawsuit is unlikely to repair the damage or bring back Deen's lost revenue.

It began with the Food Network. The cable networl that made Deen famous was the first to sever its relationship by not renewing its contract, which was due to expire shortly after Deen's admission.

This was followed by a cavalcade of sponsors, including retailers Wal-Mart ( WMT ) , J.C. Penney ( JCP ) , Sears ( SHLD ) , Target ( TGT ) , Home Depot ( HD ) and shopping network QVC, which all vowed to stop selling her kitchen and cookware products. Caesars ( CZR ) decided to stop operating Deen-themed restaurants at its casinos.

Smithfield Foods ( SFD ) , which had a line of Deen-themed hams, dropped her as a spokeswoman. The pork producer said it "condemns the use of offensive and discriminatory language and behavior of any kind" and that Deen was not "properly aligned" with its goal to be "an ethical food industry leader."

Drugmaker Novo Nordisk ( NVO ) , maker of diabetes treatment Victoza, also suspended its relationship with her. Deen, who is famous for her love of butter and other unhealthy foods, was diagnosed with type 2 diabetes and was set to be a spokeswoman for the Novo Nordisk's "Diabetes in a New Light" educational campaign.

Even her upcoming cookbook, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up," got canceled by Ballantine Books of Random House, even though advance sales had pushed it to the top of Amazon's ( AMZN ) bestseller list.

But it's not all over for Deen, said Warner, noting that Duane "Dog" Chapman is back on television with his show "Dog the Bounty Hunter." A&E temporarily suspended him in 2007, after his n-word ridden tirade was recorded by a disgruntled son and leaked to the press.

"Nothing's impossible," said Warner, about Deen's chances for a partial comeback. "It takes a lot of time. It takes a lot of hard work. With a much better publicist and PR, there's no reason why she couldn't carve out an interesting niche for herself."


The Southern cuisine expert still has a net worth of $10 million, but her annual earning potential has been cut by several million dollars, according to Brian Warner, managing editor of celebritynetworth.com.

Warner estimated that Deen made between $5 million and $10 million in annual revenue from cookbooks, restaurants, branded retail products, sponsorships and Scripps Networks Interactive ( SNI ) 's Food Network. He said she probably made a salary of $600,000 from television appearances alone.

But after having lost the Food Network, the sponsorships, and much of the retail business, her annual revenue is reduced to an estimated $3 million, said Warner. That's from her remaining assets: primarily her two restaurants in Savannah, Ga. -- The Lady and Sons and Uncle Bubba's Oyster House -- as well as her accompanying retail store.

"She lost a lot of money from the sponsorships, but I don't think the scandals have affected the restaurants that she owns," said Warner

On Monday, U.S. District Judge William T. Moore Jr. dismissed a racial discrimination lawsuit from Lisa Jackson, a former employee at the restaurants owned by Deen and her brother Bubba Hiers. The judge said that Jackson is white, which makes her "at best . an accidental victim of the alleged racial discrimination."

During the court deposition, Deen admitted that she had "of course" used the slur in years past, prompting a stampede of fleeing business partners who wanted nothing more to do with her.

The dismissal of the lawsuit is unlikely to repair the damage or bring back Deen's lost revenue.

It began with the Food Network. The cable networl that made Deen famous was the first to sever its relationship by not renewing its contract, which was due to expire shortly after Deen's admission.

This was followed by a cavalcade of sponsors, including retailers Wal-Mart ( WMT ) , J.C. Penney ( JCP ) , Sears ( SHLD ) , Target ( TGT ) , Home Depot ( HD ) and shopping network QVC, which all vowed to stop selling her kitchen and cookware products. Caesars ( CZR ) decided to stop operating Deen-themed restaurants at its casinos.

Smithfield Foods ( SFD ) , which had a line of Deen-themed hams, dropped her as a spokeswoman. The pork producer said it "condemns the use of offensive and discriminatory language and behavior of any kind" and that Deen was not "properly aligned" with its goal to be "an ethical food industry leader."

Drugmaker Novo Nordisk ( NVO ) , maker of diabetes treatment Victoza, also suspended its relationship with her. Deen, who is famous for her love of butter and other unhealthy foods, was diagnosed with type 2 diabetes and was set to be a spokeswoman for the Novo Nordisk's "Diabetes in a New Light" educational campaign.

Even her upcoming cookbook, "Paula Deen's New Testament: 250 Favorite Recipes All Lightened Up," got canceled by Ballantine Books of Random House, even though advance sales had pushed it to the top of Amazon's ( AMZN ) bestseller list.

But it's not all over for Deen, said Warner, noting that Duane "Dog" Chapman is back on television with his show "Dog the Bounty Hunter." A&E temporarily suspended him in 2007, after his n-word ridden tirade was recorded by a disgruntled son and leaked to the press.

"Nothing's impossible," said Warner, about Deen's chances for a partial comeback. "It takes a lot of time. It takes a lot of hard work. With a much better publicist and PR, there's no reason why she couldn't carve out an interesting niche for herself."


Guarda il video: 2121996 Barzellette Mutolo 67 (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Vushura

    Sono esperti in questo. Possono aiutare a risolvere il problema. Insieme possiamo trovare una soluzione.

  2. JoJogore

    È solo messaggio sonico)

  3. Kigasho

    Come specialista, posso aiutare. Insieme possiamo arrivare alla risposta giusta.

  4. Mac Ghille-Bhuidhe

    L'eccellente frase



Scrivi un messaggio