Nuove ricette

Martiri moldavi paffuti

Martiri moldavi paffuti


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sciogliere il lievito e un po' di zucchero in 2-3 cucchiai di latte tiepido.

Coprite con qualche cucchiaio di farina setacciata e fate crescere la maionese da qualche parte al caldo. (circa 15 minuti)

Mentre aspettiamo che la maionese cresca, sciogliere il burro e metterlo da parte a raffreddare.

Latte tiepido, è molto importante che sia appena tiepido e non bollente, mescolare con zucchero, scorza di limone, rum (2 delle 4 bottiglie) e zucchero vanigliato (2 delle 4 bustine).

impastare: Ora che la maionese è cresciuta, è ora di rimboccarsi le maniche e sporcarsi un po' le mani. Facciamo un piccolo buco nella montagna di farina e aggiungiamo, uno per uno: le uova, la maionese montata, il latte in cui abbiamo incorporato gli aromi.

Versare il latte caldo e aromatizzato, poco alla volta sulla composizione e mescolare accuratamente fino a quando la composizione diventa omogenea.

Framante! Aggiungere gradualmente il burro e impastare per 15-20 minuti.

Coprite la ciotola con un canovaccio da cucina pulito e lasciate lievitare per circa 30 minuti.

intreccio: L'impasto ottenuto viene diviso in 18 pezzi uguali.

Ogni pezzo di pasta viene a sua volta diviso in 2 e arrotolato in rotoli sottili che poi tessiamo e facciamo le scelte dei martiri.

Abbiamo realizzato 3 vassoi, ogni vassoio con 6 martiri.

In 30-40 minuti, con il forno riscaldato a 180 gradi, dovreste ottenere dei martiri rosolati e pronti per il bagno sciropposo.

Sciroppo: In una ciotola capiente preparate lo sciroppo: mettete circa 300 ml di acqua in cui aggiungerete le altre 2 bustine di zucchero vanigliato, le altre 2 bottiglie di rum e 100 g di zucchero semolato.

Mescolate fino a quando non si saranno sciolti, poi, uno ad uno, i martiri vengono bagnati e poi affrontati con miele e gherigli di noce.

Vedi la ricetta sul sito https://www.cozonaculdolofan.ro


Martiri moldavi & # 8211 Ingredienti:

Non abbiamo bisogno di troppi ingredienti per concederci questi deliziosi croissant soffici. Gli ingredienti sono davvero semplici e alla portata di chiunque.

Ingredienti dell'impasto:

  • 1 kg di farina
  • 50 gr di lievito fresco
  • 150 gr di zucchero
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 450 ml di latte
  • 100 ml di olio
  • scorza grattugiata di limone e arancia

Ingredienti per lo sciroppo:

  • 500 ml di acqua
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di miele
  • buccia di 1 limone grattugiato
  • 300-350 gr di noci macinate

RICETTE Martiri moldavi

Martiri moldavi o santi, come vengono chiamati anche in alcune zone del Paese, sono i piatti che non mancano dalla mensa dei Santi 40 Martiri, dal 9 marzo. & Icircn Moldova, la ricetta dei martiri è dolce e profumata, perché la pasta cotta dei martiri è simile alla pasta per dolci, e alla fine tutti sono unti con miele e noci. Perché non mancano dalla tavola delle feste, sotto & icircți diciamo la ricetta passo passo per i martiri moldavi.

INGREDIENTI

1 kg di farina
400 g di zucchero
4 uova
100 g di margarina
40 g di lievito
400 ml di latte
200 g di miele
200 g di noci macinate
50 ml di olio
essenze da gustare

METODO DI PREPARAZIONE

Dal lievito, 2 cucchiaini di zucchero, un po' di latte e un po' di farina, presi dagli ingredienti di cui sopra, si fa una maionese che si lascia lievitare.

In una ciotola setacciate la farina, fate un buco al centro e mettete la maionese montata, 3 uova sbattute con un pizzico di sale, 200 g di zucchero, il latte, la margarina morbida e gli aromi.
Lavorate l'impasto con il pangrattato imbevuto d'olio e lasciate lievitare. Dall'impasto lievitato, rompere un pezzo delle dimensioni di una mela da cui si ricavano 2 rotoli lunghi e sottili, che si riempiono a forma di numero 8.
Fate lievitare un poco i santi, ungeteli con un uovo sbattuto, adagiateli in una teglia unta d'olio e foderata con carta da forno. Mettili nel forno preriscaldato fino a quando non diventano marroni.
Nel frattempo fate bollire uno sciroppo in un bicchiere d'acqua e il resto dello zucchero. Per rimanere morbidi, i santi vengono passati velocemente (1-2 secondi) nello sciroppo tiepido, appena tolti dal forno, poi unti di miele e cosparsi di noci.

Perché facciamo i martiri per il 9 marzo?

I martiri si festeggiano in occasione del 9 marzo, giorno in cui la Chiesa ortodossa celebra i 40 Santi Martiri. Loro, soldati cristiani che facevano parte della 12a Legione del Fulmine d'Armenia, furono condannati a morte per congelamento nel Lago Sevastia dopo aver rifiutato di adorare gli idoli.

Nella giornata del 9 marzo, nella fede popolare, si aprono le tombe e le porte del Paradiso. L'ottava forma dei martiri rappresenta una stilizzazione della forma umana, ma anche la forma dell'infinito. Dato che la ricetta è religiosa, si consiglia di portare i martiri in chiesa per la santificazione, prima di consumarli.


I migliori martiri moldavi

Vi siete mai chiesti perché i martiri hanno la forma del numero 8? O perché la tradizione impone agli uomini di bere 40 bicchieri il 9 marzo? Nella caccia triste e aziendale in cui la maggior parte di noi vive oggi, perdiamo l'essenza stessa delle cose e le facciamo meccanicamente, quando arriviamo a farle.

La primavera non profumava così da molto tempo. Lo sento con qualsiasi colpo di vento, è molto più forte quest'anno. E forse dovrei fermarmi per un giorno e sentirlo. Come facevano una volta le persone che, all'inizio di marzo, ricevevano casa e luogo e poi festeggiavano.

I martiri (macinini, santi o abeti, come vengono chiamati in diverse zone), siano essi al forno o bolliti, sono prodotti in tutto il paese e sono più di una semplice preparazione. I martiri vengono divisi e mangiati il ​​9 marzo, festa cristiana dei Santi 40 Martiri di Sevastia. Ma il 9 marzo ha segnato anche l'inizio del nuovo anno agrario, quindi la gente festeggiava anche questo. Con martiri o con & # 8230 40 bicchieri. Credevano (vero?) che il vino bevuto in questo giorno si trasformasse in sangue e fatica durante tutto l'anno. Sono convinto che non siano questi i motivi per cui la tradizione viene rispettata anche oggi :).

I martiri sono o bolliti o cotti. Nella mia Moldova sono cotti e soffici, unti di miele e cosparsi di noci. Mordili con lussuria e poi leccati le dita. È quello che ha fatto sua nonna, è così che ci piace. Quindi ti racconterò la storia dei suoi martiri all'inizio della primavera, da un cortile con giacinti e tulipani.

Tradizionalmente, i martiri moldavi sono fatti di un impasto semplice, come il pane, leggermente migliorato con miele e olio. Ma la nonna aveva la sua versione, una specie di 2.0 dei martiri. La nonna li ha migliorati molto, trasformando l'impasto in un & # 8220boy & # 8221, quasi come una torta.

Hai bisogno di un chilogrammo di farina bianca, ben essiccata, appena setacciata. Da 3-4 cucchiai, 200 ml di latte tiepido e un cubetto di lievito fresco (25 grammi) preparate una maionese, che fate lievitare per 15 minuti.

Quindi aggiungere 150 grammi di zucchero, un pizzico di sale, tutta la farina rimanente e altri 200 ml di latte tiepido. Omogeneizzare l'impasto, e alla fine aggiungere 50 grammi di fuso. Impastate fino ad ottenere un impasto compatto che non si attacchi più alle pareti della ciotola, e fate lievitare in un locale caldo fino a triplicare di volume (circa un'ora).
Dopo che l'impasto è lievitato, rompere i pezzi che ne tirate fuori come pasta per pretzel, fino a raggiungere una lunghezza di 20 centimetri e un diametro di un centimetro, quindi lavorarli a forma di 8. Perché sono fatti così? La spiegazione arriva da uno dei più grandi etnografi della Romania, Simeon Florea Marian, nel libro "Vacanze rumene": deve almeno assomigliare al volto di un uomo".

I martiri vengono posti in teglie con carta da forno e poi posti in un forno ben riscaldato, dove vengono cotti per 30-40 minuti, a fuoco medio (180 gradi), fino a doratura e doratura. Poi, sopra calde o fredde, mettete del miele (di acacia o di limone che mi piace) e abbondante macinata di noci. Molti diventano economisti in questa fase, ma mi sembra la cosa più importante, senza molto miele e noci, i martiri moldavi perdono il loro fascino. Te l'ho appena detto, alla fine devi leccarti le dita :).

Quindi, devi provare qualcosa a casa e condividere se ti interessa!


Martiri valacchi bolliti (impasto fatto in casa)

Tempo di preparazione: 50 minuti
Calorie: 230 / 100g

Ingredienti per martiri con succo

Ingredienti dell'impasto: 250 g di farina, 120 ml di acqua tiepida, 1 cucchiaino di sale grattugiato

Ingredienti per lo sciroppo: 300 g di zucchero, 300 g di noci, 1 cucchiaino di cannella in polvere (e altri aromi a piacere: scorza di limone, buccia d'arancia, vaniglia, cocco), 1 ½ l di acqua.

Preparazione dei martiri valacchi

Impastare un impasto di farina (250 g), acqua tiepida (120 ml) e sale su un piatto spolverato di farina, tagliare sottili rettangoli di pasta (1: 1/2 cm) e schiacciarli al centro con due dita in modo che il l'impasto deve assumere la forma del numero 8. Lasciare asciugare i martiri per almeno quattro ore.

In una ciotola più grande facciamo bollire 2 litri d'acqua, e quando l'acqua bolle mettiamo i martiri. Lascia cuocere a fuoco lento e fai sobbollire per 20 minuti. Dopodiché aggiungete sale e zucchero, fate bollire altre cinque o sei volte e spegnete il fuoco.

Passiamo la noce attraverso il tritacarne, ma la mettiamo nel piatto con i martiri quando la serviamo, tiepida o fredda. Condire ogni porzione con cannella in polvere (e altri aromi, a piacere) e servire in ciotole da zuppa.


Martiri moldavi

  • Mi sono sempre piaciuti i martiri moldavi e ho storto il naso, anche da tempo, a quelli che sono abituati ad allenarsi in Dobrogea, quelli in succo. La parola "chi non ha anziani da comprare" è verissima. Da quando i miei nonni se ne sono andati, ho mangiato martiri moldavi "durevoli". E con quanta ansia li stiamo aspettando! Poi sono cresciuta un po' e, siccome avevo paura (alla fine dell'elemosina!) di fare i dolci, pensavo anche ai martiri, visto che solo una manciata di massaie scelte è in grado di prepararli. Ebbene, ieri sera cinguettavo di gioia perché, grande miracolo, i martiri sono stati un successo! Non parlerò dei vostri usi e significati, li trovate sui libri o su internet, ma è bene sapere che i martiri si servono il 9 marzo, li ho preparati in anticipo per poterveli mostrare. Considerando che è la prima volta che li preparo, secondo la ricetta di un vicino, aspetto qualche consiglio, suggerimento, dritta e dritta!


L'impasto è molto simile alla torta, anche se non ho usato la stessa ricetta. E per paura che non uscissero, dimezzai le quantità, in modo che uscissero 12 martiri grandi, soffici e grassi, poco più grandi di una palma.

Sciogliere il burro a bagnomaria, togliere le uova dal frigo almeno mezz'ora prima e poi sbatterle come una frittata, scaldare il latte. E qui arriva la parte divertente, perché ho barato, usando la macchina del pane. Metto prima gli ingredienti liquidi, poi quelli solidi, cioè: latte, burro, uova, zucchero, farina, lievito (il lievito deve venire solo a diretto contatto con la farina).

Ho avviato il programma impasto, un programma classico credo, per qualsiasi macchina del pane. Comprende tutte le fasi: agitazione, riposo, crescita. L'impasto si è gonfiato molto, stava per uscire dalla macchina, quindi da 1h20 come era il programma, ho fermato la macchina 5 minuti prima. Quando ho tirato fuori la vaschetta si è sgonfiata parecchio ed è rimasto un impasto abbastanza liquido. Ma niente panico! Se hanno funzionato per me, sei sulla strada giusta :). Versate questo impasto morbido sul tavolo infarinato e aggiungete ancora un po' di farina sotto la pioggia, in modo che diventi modellabile, in modo che non si attacchi. Credo di aver aggiunto altri 100 gr ma non metto la mano sul fuoco, non ho misurato, l'ho solo messo fino ad ottenere una consistenza elastica, morbida ma non appiccicosa.

Poi ho fatto gli 8 e li ho messi 6 in 2 teglie foderate con carta da forno. Ho coperto i vassoi con carta da cucina e li ho lasciati al caldo per altri 20 minuti. In un bicchiere con poca acqua ho sciolto 2 cucchiai di zucchero e con uno spazzolino di silicone ho unto tutti i martiri. Mettere in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti, in fila un po' sopra il centro, fino a doratura.


Martiri 2021. Le migliori ricette dei martiri moldavi e valacchi per il 9 marzo. Il segreto che pochi conoscono

Ogni anno, il 9 marzo, in ogni casa vengono provate le migliori ricette del martire. La preparazione di questa preparazione è una delle tradizioni più diffuse della Giornata dei Santi 40 Martiri. Quando eravamo piccoli, le nostre madri ci facevano ogni anno martiri moldavi o valacchi. Le casalinghe conoscono il segreto di ricette di successo per martiri bolliti o al forno, a seconda delle specificità della zona.

In questa festività, la preparazione dei martiri al forno o bolliti in acqua è una delle attività principali in quasi tutte le zone del paese. Per chi abita a Muntenia, i martiri sono piccoli, a forma di numero otto, col succo. Per i rumeni in Moldova,

9 marzo ricetta per i martiri della Valacchia

Per i martiri valacchi le massaie usano una ricetta semplice ma estremamente gustosa.

Ingredienti dei martiri di montagna:

150-160 ml di acqua molto calda,

scorza di due arance grandi,

la buccia di un grosso limone,

noci macinate, cannella,

Le migliori ricette per i martiri valacchi. Il segreto che tutte le casalinghe conoscono

Come preparare i martiri valacchi

Mettere la farina in una ciotola, aggiungere un pizzico di sale e versare al centro l'acqua. Impastare fino a quando l'impasto diventa elastico e si raffredda completamente. Se necessario aggiungete ancora un po' di farina. L'impasto risultante viene diviso in palline. Da ogni gomitolo si formano fili lunghi e sottili – quasi come un merletto, che si "intrecciano" a forma di 8. I martiri vengono lasciati asciugare fino al giorno successivo.

Il giorno dopo mettete sul fuoco una pentola capiente con acqua, zucchero, scorza di limone e arancia grattugiata e un pizzico di sale. Quando l'acqua inizia a bollire, aggiungete i martiri. Far bollire a fuoco lento e, dopo essere saliti a galla, lasciar riposare per circa 3-4 minuti. A fuoco spento aggiungete l'essenza di rum, la cannella e 4-5 cucchiai di noci tritate. Una volta messo su un piatto, aggiungere altre noci.

La ricetta più deliziosa dei martiri moldavi

Ingredienti del martire moldavo:

Pasta del martire:

20 g lievito secco (50 g lievito fresco)

16 g di zucchero vanigliato (2 bustine)

Per lo sciroppo:

Per la decorazione:

200 g di noci macinate

Come preparare i martiri moldavi

In una ciotola mettete l'olio, il lievito e lo zucchero vanigliato, l'essenza di vaniglia. Versare gradualmente la farina e poi il latte. Quando l'impasto si sarà indurito, iniziate ad impastare a mano. Aggiungere tanta farina fino a quando l'impasto non si attacca alla mano. Impastare per 15 minuti. Una volta pronte, coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare in un luogo caldo.

Le migliori ricette dei martiri moldavi. Non dimenticare di farlo

Ricorda che c'è un grande segreto in questa ricetta. Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente. Il latte deve essere tiepido. Se il latte è freddo, il lievito non si attiva e l'impasto non lievita. Se il latte è troppo caldo, perderà le sue proprietà.

Infarinate il piano di lavoro e, dopo mezz'ora (quando l'impasto avrà raddoppiato di volume), dividetelo in pezzi uguali. Stendete ogni pezzo di pasta fino ad ottenere delle strisce, che si "intrecciano" a forma di 8. Una volta formate, le martiri vengono adagiate in una teglia su carta da forno e lasciate lievitare per altri 30 minuti.

Preriscaldate il forno a 200 gradi e poi mettete la teglia nel forno ben riscaldato. In parallelo, preparate lo sciroppo sciogliendo lo zucchero nell'acqua. Dopo aver fatto bollire il composto per 10-15 minuti, spegnere il fuoco e aggiungere l'essenza di vaniglia. Dopo essere stati tolti dal forno, i martiri rosolati venivano lasciati raffreddare per una decina di minuti, quindi irrorati con abbondante sciroppo. Per ammorbidire meglio, versare lo sciroppo rimanente nella teglia. Quindi ungere con miele e cospargere con noci tritate.

Martiri 2021. Le migliori ricette dei martiri moldavi e valacchi per il 9 marzo. Il segreto che pochi conoscono


Ingredienti dell'impasto

1. Scaldare il latte e unirlo allo zucchero e al lievito. Mettere da parte la composizione per 10 minuti. Quindi aggiungere i 3 tuorli d'uovo, le essenze e la scorza di agrumi.

2. Incorporare la farina mescolata al sale e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

3. Quindi continuare ad impastare per almeno 20 minuti con il burro, in modo che l'impasto diventi elastico. Se ne senti la necessità, puoi aggiungere un po' di farina.

4. Lasciare lievitare l'impasto per almeno un'ora, o fino al raddoppio del volume.

5. Metti l'impasto sul bancone e dividilo in 10-12 parti uguali, a seconda di quanto vuoi che escano i martiri moldavi.

6. Stendere ogni pezzo di pasta, arrotolandolo sul tavolo con i palmi delle mani, fino a raggiungere una lunghezza di circa 40 cm.
Incolla il martire alle estremità e attorciglialo in modo che esca un 8.

7. Ripetere il procedimento con tutti gli altri pezzi di pasta e disporre i martiri in un vassoio capiente.

8. Mettere i martiri moldavi in ​​un luogo caldo e rialzato, coprire con un canovaccio pulito per almeno 30 minuti.

9. Ungete i martiri con l'uovo sbattuto, mescolato con uno o due cucchiai di latte e infornate a 180 gradi per 30-35 minuti, o fino a quando saranno ben dorati e superate la prova stecchino.

10. Unire il miele all'acqua e ungere i martiri moldavi con lo sciroppo ottenuto, quindi cospargere sopra le noci tritate.


Martiri moldavi, come si prepara l'impasto migliore?

L'impasto dei martiri è meraviglioso, simile a quello di pane dolce, solo non così morbido. Si impasta facilmente, va bene ogni volta e non vi dico che martiri birichino otteniamo. Io ho impastato l'impasto con l'aiuto dell'impastatrice, ma ovviamente potete lavorarlo a mano altrettanto facilmente e con gli stessi risultati. Non dimenticare di avere tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. Il latte deve essere caldo, ma non bollente. Se il latte è freddo il lievito non si attiva e l'impasto non lievita, se il latte è troppo caldo perde le sue proprietà. Per controllare la temperatura del latte, ricorda che non devi scottarti un dito. Quindi impastatelo fino a renderlo morbido ed elastico. Sentirai che diventerà molto fine al tatto.

Allora non resta che far crescere la pasta dei martiri moldavi. Dopo che l'impasto è lievitato potete dare forma ai martiri. Hai due modi per modellarli nella video ricetta, scegli quello più semplice per te. Dopo che i martiri sono pronti, lasciate raffreddare e poi sciroppateli. Ungeteli con il miele e cospargeteli con le noci tritate. Non puoi sciropparli se non sei un fan dei dolci sciropposi. Ti sfido ora a smettere di mangiare! Questo sarà sicuramente molto difficile. Questi martiri moldavi sono fragranti, soffici e assolutamente deliziosi. Mi piacciono tutti e vi consiglio di condividerli con quanti più cari possibile!


Video: Moldova în Direct: Analizăm efectele promulgării legii procuraturii (Potrebbe 2022).