Nuove ricette

Ricetta etiope Injera Flatbread

Ricetta etiope Injera Flatbread

  • Ricette
  • Tipo di piatto
  • Pane
  • Pane per diete speciali

Questa è una focaccia tradizionale etiope cotta in padella. È un pane delizioso da servire con stufati o tagine.

45 persone hanno fatto questo

IngredientiPorzioni: 14

  • 1 cucchiaio di lievito di birra attivo essiccato
  • 1.2L (2 pinte) di acqua calda (45 C)
  • 600 g di farina di miglio finemente macinata
  • 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio

MetodoPreparazione:10min ›Cottura:10min ›Pronto in:20min

  1. Sciogliere il lievito in 60 ml di acqua. Lasciar lievitare e aggiungere il resto dell'acqua e la farina di miglio. Mescolare fino a che liscio e poi coprire. Lasciar riposare a temperatura ambiente per 24 ore.
  2. Mescolare bene l'impasto e unire il bicarbonato di sodio.
  3. Scaldare una padella antiaderente grande a fuoco medio. Versare circa 75 ml di pastella nella padella, girando per coprire uniformemente il fondo della padella. Coprite la padella e lasciate cuocere per circa 1 minuto. Il pane non deve dorarsi ma piuttosto lievitare leggermente ed essere molto facile da rimuovere. Si cuoce solo da un lato. Questa parte superiore dovrebbe essere leggermente umida. Rimuovere su un piatto e raffreddare. Impilare i panini cotti su un piatto.

Visualizzato recentemente

Recensioni e valutazioniValutazione globale media:(36)

Recensioni in inglese (35)

di Lisa

Injera è un po' complicato, ma una volta che ci hai preso la mano, è facile. La tua padella DEVE essere alla temperatura perfetta, altrimenti QUALSIASI injera si attaccherà. È progettato per essere appiattito su un piatto e impilato con uno stufato denso. Ha un sapore insipido e una consistenza spugnosa, che lo rendono perfetto per assorbire ricchi stufati. In realtà lo usi al posto degli utensili.-14 luglio 2008

di chickremedy

Qualcos'altro.Ho seguito questa ricetta alla perfezione. Volevo fare un paio di pani quella sera, quindi ho tolto un po' di pastella e ho aggiunto un uovo, circa 1/2 cucchiaino di bicarbonato e 1/2 tazza di farina di farro (forse un po' di più). Ho cucinato questa pastella come farei con una crepe e il gusto e la consistenza erano fantastici per lo stufato che avevo con il pane. Ho lasciato riposare il resto dell'impasto per 24 ore. Quando ho provato a cucinare il resto la notte seguente, non ha funzionato e il sapore era terribile. Di nuovo ho aggiunto 2 uova e circa 2 tazze di farina di farro e questo ha addensato la pastella e mi ha permesso di cuocerle (ci mette un po' a cuocere quindi aspetta che il fondo sia completamente dorato e girale per dorarle dall'altro lato). Anche dopo tutto questo, non mi piaceva ancora il gusto, ma al mio ragazzo piaceva. Il mio consiglio: se provi questa ricetta e ottieni gli stessi risultati che ho ottenuto io, prova ad aggiungere farina e uova all'impasto in modo da non doverlo sprecare. Consiglio anche di dimezzare la ricetta, dato che, dopo aver aggiunto la farina e le uova, ha prodotto almeno 10 pani grandi.-14 lug 2008

di LISAAJSF

Ho provato questa ricetta con la farina di teff e non sono rimasta assolutamente impressionata. Il mio "pane" si è attaccato alla mia padella antiaderente ed era impossibile rimuoverlo in un unico pezzo. Ho unto la padella antiaderente... ancora incastrata. Ho aggiunto un uovo alla pastella sperando di ottenere qualcosa che si attaccasse (come una crepe). È stato finalmente possibile rimuovere, ma ho trovato il sapore insipido e senza vita. Non è una ricetta che rifarei. (Tuttavia, la farina di teff ha fatto un'ottima aggiunta nella mia focaccia.)-14 luglio 2008


Questa ricetta è per il tema della maratona di blog ‘ricette di miglio’. Il teff è un miglio piccolo e appartiene alla stessa famiglia del miglio finger (aka ragi) e del proso miglio (varagu).

Il teff intero sembra molto simile al ragi per colore e forma, ma appartengono a diversi generi biologici. Sono entrambi senza glutine e molto nutrienti.

Il teff è coltivato in Africa da secoli. È un alimento base nella dieta etiope e rappresenta circa i due terzi dell'assunzione giornaliera di proteine. Leggi di più sull'articolo di Teff e miglio del consiglio dei cereali integrali.


Injera (focaccia etiope al teff)

Se ti piace il sapore aspro dell'impasto fermentato, ma anche la leggerezza di un pancake spugnoso, devi provare questo alimento base etiope a base di farina di teff chiamato Injera. Comunemente utilizzato sia come piatto che come posate, la sua consistenza spugnosa è perfetta per contenere eventuali stufati speziati.

Per velocizzare e facilitare il processo ho iniziato questa ricetta attivando la farina di teff e l'acqua con lievito secco per tre giorni. Dopo questa prima fermentazione, una volta che l'impasto inizia a lievitare, ho deciso di alimentarlo con farina di Segale (ma potete provare anche ad usare la farina d'Orzo al suo posto).

A seconda delle farine di Teff e di segale che utilizzate, otterrete un colore diverso (dall'avorio al marrone scuro).


Injera (pane piatto etiope)

Questo piatto era qualcosa che ho sempre voluto fare. Ho continuato a rimandare questo a causa di vari motivi. Prima non riuscivo a procurarmi la farina di Teff nonostante i miei ripetuti tentativi, poi dopo aver visto la procedura non ero proprio sicura che mi sarebbe piaciuta. Ma poi ho fatto un tentativo. Ho usato una combinazione di farro e farina per tutti gli usi/semplice o Maida. Ho seguito in parte il metodo tradizionale, ma non ho lasciato fermentare la pastella fino a quando non diventa ammuffita. L'ho lasciato solo per un giorno. Tradizionalmente viene fermentato fino a quando la parte superiore diventa ammuffita. La parte superiore viene quindi scartata e viene utilizzato il resto della pastella.

Quindi cos'è Injera&hellipInjera è una focaccia lievitata a lievitazione naturale con una consistenza leggermente spugnosa. Tradizionalmente a base di farina di teff ed è il piatto nazionale di Somalia, Etiopia, Gibuti ed Eritrea. Sono serviti con una varietà di stufati, insalate e altro ancora. Injera vengono posizionati su Injera per essere serviti. Con una mano si strappano piccoli pezzi che si usano per afferrare gli stufati e le insalate da mangiare. L'Injera sotto questi stufati assorbe i succhi e i sapori del cibo. Injera funge quindi anche da utensile e anche da piatto. (Fonte Internet)

Il teff è a grana fine, di dimensioni simili ai semi di papavero, ed è di colore bianco o rosso tendente al marrone scuro. È un cereale antico proveniente dall'Etiopia e dall'Eritrea ed è il cereale base della loro cucina. Ridotta in farina è usata per fare il pane tradizionale, Injera. Il farro, noto anche come grano dinkel o grano mondato, è un cereale antico con un profondo sapore di noce ed è un cugino del grano. Il farro può essere utilizzato in molti dei modi in cui viene utilizzato il grano, compresa la pasta e la panificazione. Non ho mai usato nessuna delle farine, ed è la prima volta che uso la farina di farro.

Ho fatto un lotto di pasta madre 4-6 ore prima (ho lasciato durante la notte). Poi il giorno dopo ho aggiunto un po' di farina e acqua e di nuovo ho lasciato fermentare per 24 ore. Poi il terzo giorno l'ho mescolato di nuovo e ho aggiunto la farina solo un'ora prima per alimentare l'antipasto. Dovresti essere in grado di vedere il mix diventare davvero schiumoso. In caso contrario, aspetta ancora un po' di tempo. Il mio mix è stato fatto. Ho aggiunto un po' d'acqua per fare la pastella con consistenza a colata, simile alla pastella dosa.

Queste crepes hanno un po 'di odore di lievito quando vengono mangiate, ma hanno un sapore yum con curry piccante di rajma. Ti consiglierei di abbinarlo a un po' di curry/chutney piccante. Ricorda anche che hanno la tendenza ad attaccarsi l'uno all'altro quando vengono tenuti uno sopra l'altro. Inoltre ho letteralmente dimezzato la ricetta originale perché era molto dubbioso se ci sarebbe piaciuto solo per via del lievito, ma la prossima volta posso raddoppiarla ora, perché ci è piaciuta molto.


Injera Ingredienti

Tradizionalmente preparato con farina di Teff, è altrettanto probabile trovare Injera fatto con farina di frumento, farina di riso o una combinazione di uno di questi due per il semplice motivo che il teff, essendo il grano più piccolo del mondo, è piuttosto costoso. A casa mia, i miei figli trovano il gusto del teff un po' troppo forte, quindi scendo decisamente a metà e metà percorso.

Tutto ciò che serve per fare Injera è:

  • farina di teff (o un po' di farina o farina di riso)
  • acqua
  • sale
  • olio vegetale o burro chiarificato per cucinare

Ricetta Injera – Pane tradizionale etiope al teff

Da quando ho mangiato il delizioso cibo eritreo servito nel ristorante Adulis a Londra, ho voluto cucinare in casa parte della straordinaria cucina africana.


Di particolare interesse, naturalmente, era la focaccia morbida, spugnosa e acida chiamata injera. Injera ha una caratteristica consistenza porosa. Funge contemporaneamente da cibo, piatto e utensile da tavola, allineando i piatti di portata su cui vengono presentati gustosi stufati di carne e verdure. Injera assorbe i sapori e raccoglie i succhi.

  • Il pane nazionale dell'Etiopia e dell'Eritrea, dove viene servito con quasi ogni pasto.
  • Una focaccia ottenuta versando una pastella fermentata simile a una frittella su una superficie calda.
    La pastella di Injera deve essere preparata almeno un giorno prima (fino a tre giorni prima) per far fermentare a temperatura ambiente. Injera diventerà più acido, più a lungo lo lasci.
    Non viene aggiunto lievito.
  • È tradizionalmente fatto con farina di teff.
    Il teff è un minuscolo chicco che cresce nelle praterie dell'Etiopia. È nutriente, ricco di fibre e minerali (in particolare calcio) e senza glutine.
    Sono disponibili farine di teff bianco e marrone, tuttavia hanno un costo e non sono facili da trovare.
  • L'injera viene preparata al meglio su una stufa speciale o su un piatto di argilla chiamato mitad o mogogo posto sul fuoco. Se non lo possiedi, dovresti usare una padella antiaderente (assicurati che la superficie sia completamente liscia e non graffiata) o un wok in ghisa. Dovrai anche avere un coperchio aderente per la tua padella.

Mi ci è voluta un po' di pratica per ottenere la pastella injera giusta, quindi non scoraggiarti se i tuoi primi tentativi non sono perfetti!

Ingredienti –

  • lievito madre
  • 400 g di farina di teff (bianca o fondente o un misto – io ho usato la farina di teff fondente qui)
  • Acqua tiepida
  • 1/2 cucchiaino di sale

Come fare l'injera –

  • Mescola 2 cucchiai di lievito madre (il mio è un lievito madre di segale/grano) con 50 g di farina di teff e 50 g di acqua tiepida.
  • Coprire e lasciare a temperatura ambiente.
  • Aggiungere altri 50 g di farina di teff e 50 g di acqua tiepida
  • Coprire e lasciare a temperatura ambiente.
  • Aggiungere la restante farina di teff (300 g) e – mescolando – aggiungere lentamente l'acqua fino ad ottenere una pastella simile a una frittella. La pastella deve essere liscia e ricoprire il dorso di un cucchiaio come una doppia crema densa. Se la pastella è troppo sottile, le bolle non si formeranno e l'impasto si spezzerà durante la cottura. Se la pastella è troppo densa, non assomiglierà alla tradizionale injera, più simile a un pesante pezzo di pane fritto.
  • La quantità di acqua che vorrai dipenderà dalla consistenza del tuo antipasto e dal tipo di farina che utilizzerai… quindi aggiustala se necessario.
  • Rifermentare a temperatura ambiente: coprire e lasciare riposare per 4 ore.
  • Una volta completata la fermentazione finale, aggiungere il sale e mescolare per sciogliere.
  • Non ho un guanto e quindi uso una padella antiaderente.
  • Metti la padella a fuoco medio. Non lasciare che la padella si scaldi troppo.
  • Versare uno strato di pastella nella padella. Iniziare a versare la pastella in un cerchio vorticoso dall'esterno della padella. Spostati gradualmente verso l'interno fino a coprire completamente il fondo della padella. Inclinare e roteare la padella per distribuirla uniformemente.
  • Lasciare cuocere per 30 secondi o finché non si rapprende, quindi coprire la padella con un coperchio per un altro minuto o due. Appariranno dei buchi sulla superficie, la parte superiore si assesterà completamente e i bordi inizieranno ad arricciarsi. Non girare e non far dorare.
  • Trasferisci con cura su un canovaccio o un piatto da cucina pulito, quindi passa a quello successivo.
  • Puoi metterli uno sopra l'altro. Tendono ad essere molto appiccicosi quando sono caldi, ma diventano facili da maneggiare una volta raggiunta la temperatura ambiente.

Servire con carne piccante dell'Africa orientale e stufati di verdure. Ho realizzato queste versioni di Doro Wat e Kik Alicha. Usa le mani per strappare e scavare!

Guarnire con lime, olive nere, pomodori.

Se hai intenzione di preparare l'injera regolarmente, conserva qualche cucchiaio di antipasto e conservalo in frigorifero in un barattolo. Se conservi il teff in frigorifero, un liquido acquoso molto scuro si raccoglierà sopra. Scarta questo liquido nerastro prima di riutilizzare l'antipasto.


Injera (pane piatto etiope)

Sei pronto per una sfida? Questa ricetta può essere un po' complicata, ma poiché l'injera è parte integrante di così tanti piatti etiopi (e l'abbiamo già menzionata in combinazione con diversi piatti), questa cucina non sarebbe a tutto tondo senza un'autentica focaccia ricetta.

Non c'è niente di meglio dell'injera, con il suo sapore aspro e la sua morbidezza, per assorbire i tuoi stufati e sughi preferiti. È fatto con farina di teff senza glutine al 100% e gli ingredienti stessi sono incredibilmente semplici. È il processo leggermente diverso rispetto agli impasti per il pane a cui siamo abituati, ed è l'attesa mentre la pastella fermenta che rende questa ricetta così interessante. Ci piacerebbe sapere se hai accettato la sfida injera e qual è la tua esperienza. Una volta padroneggiato questo pane, lo utilizzerai per colazione, merenda, dessert o come accompagnamento perfetto per un'ampia varietà di cucine.

Fermentazione dell'impasto

In una grande ciotola di vetro, misurare la farina di teff. Aggiungere l'acqua e mescolare per amalgamare bene.

Coprire con un canovaccio da cucina pulito o un involucro di plastica sciolto e lasciare riposare a temperatura ambiente per 24 – 48 ore. Non mescolare mentre la pastella sta fermentando. La miscela inizierà a bollire e potrebbe separarsi. Assaggia periodicamente la pastella di injera dopo il primo giorno per verificare la quantità di acido desiderata.

Se il lievito è salito in superficie, versatelo con cura insieme all'eventuale liquido aggiuntivo.

Impastare l'impasto

Una volta che l'injera raggiunge il livello di acidità desiderato, aggiungi il sale al gusto desiderato. Mescolare la pastella per amalgamare bene. In una piccola casseruola, aggiungere 1 tazza di acqua e portare a ebollizione. Versa ½ tazza di pastella mista nell'acqua bollente.

Usando una frusta, mescola energicamente la pastella finché non si addensa e poi trasferisci la pastella cotta nella ciotola, mescolando in piccole quantità d'acqua fino a quando il composto raggiunge la consistenza sottile della pastella per crepe.

Cucinare injera

Rivestire leggermente una padella con olio di cocco e scaldare a fuoco medio.

Versate il vostro impasto nella padella, coprendo l'intero fondo della padella con uno strato un po' più sottile di un pancake tradizionale. Cuoci la tua injera fino a quando non si formano le bolle e scoppiano. Quindi coprite la padella e toglietela dal fuoco. Lasciare cuocere l'injera nella padella di raffreddamento per circa 2 minuti in più o fino a quando la pastella non sarà completamente cotta.

Quando il pane sarà cotto, si sarà asciugato sopra e comincerà ad arricciarsi lungo i bordi. Usando una spatola, raccogliere con cura un bordo e arrotolare l'injera, quindi rimuoverla sul piatto.

Riportare la padella a fuoco medio e ripetere il processo di cottura con la pastella rimanente, ungendo la padella se necessario.

Servi caldo con il tuo pasto etiope preferito.

Alcuni altri modi per godersi Injera

In alternativa, puoi mangiare l'injera come dessert dolce, colazione o merenda ricoprendola con un po' di burro e zucchero alla cannella, o spruzzandola sopra con il miele.

Puoi anche provare a mescolare le cucine avvolgendo un po 'di uova, salsa e riso al coriandolo cotto all'interno di un rotolo di injera o un grande cucchiaio di shakshuka israeliano. Yum!


Ricetta: Injera (focaccia al vapore etiope)

Ingredienti:
1 tazza di farina di teff (avorio o fondente) per l'antipasto (ersho)*
Acqua non clorata per l'avviamento
1 tazza di farina per tutti gli usi
½ tazza di farina di teff (avorio o fondente)*
2 tazze di acqua non clorata
½ t di fieno greco macinato
½ cucchiaio di sale (aggiungere questo poco prima della cottura)
Una grande padella antiaderente con coperchio (preferibilmente di vetro) per cucinare

Procedimento: fare l'antipasto (ersho), aggiungere acqua non clorata alla farina di teff in un barattolo di vetro sufficiente per mescolare in una pasta densa. Coprite con un canovaccio e fate riposare in un luogo caldo e buio fino a quando non vedrete le bolle attraverso i lati del barattolo e la superficie dell'antipasto sarà spugnosa. Ci vorranno 2-4 giorni a seconda della temperatura e della freschezza del teff. (Nota per i fornai a lievitazione naturale: abbiamo scoperto che l'antipasto al teff è molto più vivace e reattivo di un antipasto a base di farina di frumento.) Trasferisci 2 ½ T di questo antipasto in una ciotola e conserva (refrigera) l'antipasto per la tua prossima ricetta di injera .

Aggiungere le farine e il fieno greco nella ciotola, quindi aggiungere gradualmente l'acqua fino a quando gli ingredienti non si sono amalgamati in modo uniforme e continuare ad aggiungere il resto dell'acqua il teff non interagisce con l'acqua come la farina di frumento, quindi finirai con uno strato di liquido sulla parte superiore che va bene. Coprire con un canovaccio e far riposare in un luogo buio e caldo fino a quando non iniziano a formarsi delle bolle in superficie, circa 2 giorni. (Se appare un po' di muffa sulla superficie, toglila con un cucchiaio e gettala.) Versa il liquido dalla parte superiore in una riserva di vasetti per la cottura dell'injera. Mescolare bene la restante pastella quindi trasferire ½ c in una padella antiaderente a fuoco molto basso. Mescolare con una spatola finché non diventa un composto gommoso, un paio di minuti. Trasferire su un piatto (o semplicemente lasciare in padella) e raffreddare a temperatura ambiente. Versare la pastella riservata in un frullatore o in un robot da cucina aggiungere il gommoso assente frullare fino ad ottenere un composto omogeneo senza grumi.

Questa injera è quasi pronta da ricoprire: la maggior parte della superficie è ricoperta di occhio e passando da lucido a opaco.

Per la preparazione finale, lasciate riposare l'impasto fino a quando non iniziano a formarsi delle bolle sulla superficie. Questo può richiedere da 2 ore a un giorno. Aggiungere sale e parte del liquido riservato e frullare con una frusta fino a ottenere la consistenza della panna (potrebbe non essere necessario tutto il liquido). Quando si pensa che sia pronto, scaldare una padella antiaderente da 12 pollici a fuoco medio. Preparare un pancake di prova versando un po' di pastella nella padella. Dovrebbe formare piccoli crateri su tutta la superficie, quindi l'aspetto della superficie dovrebbe cambiare da lucido a opaco. Se ciò accade, sei pronto per cucinare la tua injera. Se i buchi sono pochi o nulli, lasciate fermentare la pastella per un paio d'ore o anche fino al giorno successivo.

Injera cotta che si raffredda su asciugamani

Per preparare la tua injera di produzione, versa ½ tazza di pastella (usa un misurino) nella padella, quindi inclinala in tutte le direzioni finché i bordi non raggiungono il lato della padella. Scaldare fino a quando non si formano dei crateri su tutta la superficie e l'aspetto cambia da lucido a opaco e continuare a scaldare per 1 minuto o più finché i bordi del pancake iniziano ad arricciarsi dalla padella. (Il fondo dell'injera non dovrebbe cambiare colore.) Rimuovere il coperchio e capovolgere il pancake su un asciugamano, inizialmente sarà delicato ma diventerà più resistente ed elastico man mano che si raffredda. Continuare fino a esaurimento della pastella. Quando le injeras sono completamente fredde e asciutte, trasferiscili su un piatto e metti il ​​piatto all'interno di una grande busta con cerniera a meno che non le servirai immediatamente.

Per servire, presentare un'injera piatta su un piatto (con il buco rivolto verso l'alto) con sopra varie preparazioni etiopi (o altro). In genere ci saranno piccole quantità (forse ½ c ciascuno) di quattro elementi diversi, ciascuno nel proprio quadrante, e forse un po' di insalata nel mezzo. Servire la seconda injera a lato, arrotolata o impilata su un piatto da portata. Per mangiare, il commensale strappa un pezzo della seconda injera e lo usa per raccogliere gli ingredienti sul piatto, quindi strappa l'injera sul piatto più i suoi ingredienti per finire il pasto. Se finisci l'injera per afferrare e non hai extra, pensiamo che sia giusto usare un cucchiaio.

*La farina di teff è disponibile su amazon.

AGGIORNAMENTO 20/03/: dopo due ottimi lotti, non siamo riusciti a ricreare il generoso occhio vedete nelle foto sopra. Siamo sulla buona strada per una soluzione, ma non siamo ancora arrivati. Ecco alcuni insegnamenti se vuoi seguire:
*L'antipasto di teff (ersho) è MOLTO incline ad attirare la muffa. Abbiamo iniziato a versare un po' di acqua non clorata nel contenitore, sopra lo starter, e questo sembra proteggerlo allo stesso modo in cui lo strato di liquido che si forma nella ciotola della pastella impedisce che si ammuffisca. Oppure, concedi solo un paio di giorni in più per preparare l'ersho fresco da zero poiché la farina di teff è molto prevedibile nelle sue proprietà di fermentazione.
* Abbiamo rivisitato la ricetta dell'injera di Kittee Berns e ci siamo resi conto che fa un paio di cose in modo diverso rispetto a noi. Per prima cosa, cucina l'injera due giorni dopo aver mescolato la pastella, piuttosto che la nostra fermentazione più lunga. In secondo luogo, copre l'injera subito dopo aver versato la pastella nella padella, invece di lasciarla cuocere come abbiamo fatto noi.
* Tieni presente che il calore si attiva ma poi uccide il lievito, allo stesso modo in cui ottieni la molla del forno quando inizi a cuocere il pane. Se la tua padella è troppo calda, il lievito potrebbe morire prima di formare un buon occhio. Questa potrebbe essere la scoperta più importante di tutte.
*Il libro di cucina etiope ha un metodo di preparazione alternativo assente che noi (e tu) potremmo voler provare. In una pentola capiente portare a bollore 250 ml di acqua. Incorporare 125 ml di pastella base e 125 ml di acqua. Quando questo composto inizia ad addensarsi e a bollire, toglierlo dal fuoco. Dovrebbe avere la consistenza del porridge cotto. Lascia che si raffreddi appena si scalda, quindi segui le istruzioni sopra per mescolare con la pastella.
* Infine, se fai del tuo meglio e finisci con injera che è più simile a crepes, senza buchi, non disperare. Avranno comunque un buon sapore e forniranno una piattaforma adatta per i tuoi esperimenti di cucina etiope. Non buttarli fuori.


Varianti della ricetta di Injera

Come ogni altro piatto tradizionale, ci sono molti modi per fare l'injera. Io e il mio amico Creag abbiamo testato una versione di cui siamo entrambi soddisfatti, che è quella che ho incluso di seguito. Devo però dare credito a Creag per aver fatto la maggior parte della ricerca per setacciare varie ricette.

Dalle ricette che abbiamo visto, la maggior parte usa una combinazione di teff e altri cereali, come grano e sorgo. Questo è comprensibile poiché il teff è costoso, quindi c'è una ragione economica per aggiungere un grano alternativo. Molte ricette injera utilizzano un lievito madre per avviare il processo. Ho sentito che l'uso di un lievito madre è un imbroglio, preferirei pubblicare una ricetta per i miei lettori che non dipenda dalla disponibilità di una cultura di partenza esistente quando non è necessaria. Inoltre, apprezzo la semplicità del processo di fabbricazione dell'injera utilizzando solo acqua e teff.

L'immagine seguente illustra l'aspetto della miscela di teff e acqua dopo l'inizio della fermentazione. Il gorgogliamento della miscela è evidente e si forma uno strato di schiuma sulla superficie dell'acqua.

Creag ha usato un metodo leggermente diverso da quello che ho usato io quando abbiamo realizzato l'injera. Ha preso un ulteriore passaggio di fare un absit, cuocendo parte della pastella fermentata e poi aggiungendola di nuovo alla miscela per una fermentazione secondaria. Ha deciso di provare il metodo dell'abside dopo aver letto questo articolo dell'African Journal of Food Science.

Quando Creag e io abbiamo preparato l'injera, abbiamo imparato che perfezionare la piadina richiede esperienza oltre a una buona ricetta. Pertanto, abbiamo registrato le nostre prove ed errori in un video. Spero che lo trovi utile!

Relazionato: Ricette di lievito naturale fermentato che adorerai


Guarda il video: Ethiopian FoodBread How to make Barley u0026 Teff Injera የገብስና ጤፍ እንጀራ አሰራር (Gennaio 2022).