MURAT

È una ricetta che richiede molta pazienza, questo è dovuto al tempo, perché dal suo inizio fino al primo spuntino ci devono volere almeno 2-3 settimane, quindi finché non "morde", l'acqua è ancora basica.

Le more vengono messe in una ciotola (io ho scelto una lattina di plastica da 5 l) e sopra si aggiunge lo zucchero. Per 3-5 giorni la frutta viene mescolata almeno una volta al giorno in modo che lo zucchero si incorpori meglio. A differenza delle ciliegie, che richiedono molto più tempo per macerare, le more macerano molto più velocemente.

Dopo la macerazione, aggiungere l'alcol. Quando non c'è l'alcool doppio raffinato (al gusto di chi vuole una forza con molti gradi), l'alcol fatto in casa (brandy) viene aggiunto con ottimi succhi. Ho optato per il brandy alla pesca, di mia produzione.

La bevanda diventa buona da bere dopo almeno due settimane. Si consiglia di consumarlo freddo, possibilmente con un bendaggio gastrico contenente pancetta e formaggio stagionato. : D

p.s Il consumo eccessivo di alcol è gravemente dannoso per la salute.




Salamoia all'aceto di cavolfiore

Abbiamo aggiunto meno aceto alla salamoia di cavolfiore rispetto agli altri sottaceti, perché non abbiamo bisogno di inacidire troppo il cavolfiore e tiene ancora (non fermenta) anche se non ha molto sale e aceto.

In una casseruola ho fatto bollire 2,5 litri di acqua con 3 cucchiai di sale e 3 cucchiai di aceto. All'acqua ho aggiunto anche delle foglie di alloro e dei grani di pepe. Ho fatto bollire la salamoia, poi ho spento il fuoco e ho versato la salamoia sul cavolfiore (ho messo anche la lama di un coltello sotto il barattolo in modo che non si rompesse).

Chiudi bene il barattolo con un coperchio, quindi avvolgilo in una coperta e lascialo finché il barattolo non si raffredda completamente.


Barbabietole sott'aceto

Una deliziosa ricetta per barbabietole sott'aceto da: bulbi di barbabietola, aceto di vino bianco, radici di rafano, semi di senape, pepe in grani, semi di cumino, foglie di alloro e sale grosso.

Potrebbero interessarti anche:

Ingrediente:

  • 5 kg di bulbi di barbabietola
  • 500 ml di aceto di vino bianco
  • 3-4 radici di rafano
  • 1 cucchiaio di semi di senape
  • 1 cucchiaino di pepe in grani
  • 1 cucchiaio di semi di cumino (o finocchio)
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaino di sale grosso mai

Metodo di preparazione:

Lavate bene i bulbi di barbabietola, metteteli in una teglia e cuocete per circa un'ora in forno caldo. Lessare i bulbi e metterli in acqua con un po' di sale.

Dopo che si saranno raffreddate, sbucciatele, tagliatele a cubetti e mettetele nei vasetti sterilizzati. Aggiungere i semi di senape, i grani di pepe, i semi di cumino e il rafano pulito e grattugiato.

A parte, fate bollire 500 ml di aceto con 1,5 l di acqua, alla quale aggiungete sale e foglie di alloro. Versate il liquido bollente sulle fettine di barbabietola, facendo attenzione a non rompere i vasetti. Coprite i vasetti con i coperchi, copriteli con una coperta spessa e dopo averli fatti raffreddare conservateli in dispensa fino al consumo.


Ricetta cavolo indurito - versione cavolo sottaceto

Ingredienti

  • un crauti da 1 o 1,5 kg.
  • 400 g di carne affumicata - si possono utilizzare salsicce e/o prosciutto affumicato, a scelta
  • una ciambella o un peperone rosso o uno - due cucchiai di pasta di peperoni
  • una grossa cipolla
  • 2-3 pomodori grandi o 200 ml. pasta di pomodoro
  • 100 ml di olio di girasole
  • un cucchiaino di sale
  • 7 - 8 grani di pepe nero
  • un cucchiaio di paprika
  • un cucchiaino di semi di cumino
  • una foglia di alloro
  • 100 ml di vino bianco (facoltativo)

Metodo di preparazione

Il primo passo è dissalare i crauti scelti. Qui ci sono due modi: si può mettere la testa di cavolo in acqua limpida, la sera prima della cottura, oppure si può tagliare fedelmente e metterla in due litri di acqua tiepida per almeno mezz'ora. Se i crauti sono ancora troppo salati, metà della quantità può essere sostituita con cavolo cappuccio. Adesso pulite, lavate e tritate finemente la cipolla, poi la ciambella, il prosciutto e la salsiccia. Tutto quello che dovete fare è tagliarli in pezzi di 3 o 4 centimetri.

Dopo che tutti gli ingredienti sono pronti, metti la padella sul fuoco e frusta. Mettere la cipolla nell'olio già caldo e salare. Quando la cipolla si è indurita abbastanza, aggiungere la ciambella o il peperone o la pasta di peperone e cuocere a fuoco lento per tre minuti, mescolando spesso. Aggiungere la paprika, il cavolo e le salsicce o il prosciutto affumicato e cuocere a fuoco lento fino a quando i crauti non lasciano il succo. Tritare una tazza di acqua calda, semi di cumino, alloro e pepe in grani. Mescolate di tanto in tanto per assicurarvi che nulla si sia attaccato e che tutti gli ingredienti si intreccino.

Infine, copri la pentola con un coperchio e lascia sobbollire il cavolo per 40 o 45 minuti. Puoi anche aggiungere acqua calda se necessario. Nel frattempo scaldate il forno a 180 gradi centigradi. Sopra la verza aggiungete i pomodori o il brodo di pomodoro, bagnate con il bicchiere di vino bianco secco e lasciate in forno per 40 minuti. Attento! Nel forno è necessario coprire il contenitore usato.


Il segreto dei crauti di Milișăuți

Attraverso veterani Tra i produttori di cavoli sott'aceto c'è la signora Eudochia Danileţ, che lo fa dal 1933, e finora nessuno è riuscito a scoprire il suo segreto. Dal 1950 al 2000, insieme al marito, ha venduto ovunque i crauti, preparati secondo la sua ricetta segreta.

Infine, il segreto è stato scoperto e consiste nei contenitori in cui rimarranno i futuri crauti. Secondo la vecchia, queste sono botti di legno, chiamate autunno. In questi contenitori, ha detto la donna, la capacità arriva fino a 20 tonnellate e il cavolo entra quanto basta. (vedi galleria)

A parte i contenitori, diceva anche la vecchia, un altro segreto è quello della salamoia. Ma anche il fatto che sopra i contenitori siano poste delle griglie e dei grossi peperoni. Le grosse pietre di cavolo pressate nel corso dell'anno, dopodiché, vengono tolte da lì se si vuole andare in fiera e venderle.

La vecchia Eudochia Danileţ non è più viva dal 2000, ma il segreto della donna è stato rilevato dagli altri locali di Milișăuți, ed è tuttora rubato. Se attraversi Milișăuți troverai aghi ad ogni cancello vasche ripieni di crauti, realizzati secondo le ricette dell'antica Eudochia Danileţ.


Il primo passo è preparare la botte in cui metteremo il cavolo. Deve essere disinfettato molto bene, sciacquato e asciugato in un luogo fresco.

Dopo che la botte si è asciugata molto bene, mettete il timo e i rami di aneto, i rami di timo in doppia quantità per insaporire al meglio il cavolo cappuccio.

I chicchi di mais aiuteranno con la fermentazione, quindi possono essere messi sopra timo e ramoscelli di aneto, insieme a mele cotogne e mele che daranno un bel colore.

I pezzi di rafano vengono puliti e poi aggiunti agli altri ingredienti nella botte, in modo da conservare il cavolo e mantenerlo sodo.

Il cavolo viene posto nella botte, fila per fila, con la parte scavata verso l'alto. Il consiglio degli anziani consiglia di lasciarlo così per 24 ore.

Il passaggio successivo, molto importante, è relativo alla salamoia. A 10 litri di acqua aggiungere 400 g di sale grosso. L'acqua deve essere tiepida.

La miscela di acqua e sale viene versata nella botte, facendo attenzione che tutti i pezzi di cavolo siano ben coperti.

I cavoli devono essere pressati molto bene, quindi è consigliabile aggiungere delle tavole sopra il cavolo e una pietra pesante e ben lavata sopra le tavole.

Dopo alcuni giorni, puoi aggiungere altri pezzi di cavolo nella botte, perché quelli iniziali rimarranno.


  • 2 kg di ghebè
  • 2 cucchiai di sale
  • 500 ml di aceto
  • grani di pepe
  • semi di senape
  • 3-4 foglie di alloro
  • 6 spicchi d'aglio

I. Far bollire un litro d'acqua e cinque cucchiai di aceto.
II. Quando iniziano a bollire, aggiungete le ghebele e fatele bollire per 15 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciatele coperte per altri 10 minuti con un coperchio.
III. Far bollire 1 litro d'acqua con il resto dell'aceto, le foglie di alloro, i semi di senape, sale e pepe.
IV. Dopo l'ebollizione, spegnere il fuoco.
V. Metti le ghebele nel vasetto e interponi delle fettine d'aglio.
VI. Sotto ogni vasetto mettete due coltelli a croce e versate il succo caldo, poi mettete velocemente il coperchio e conservateli direttamente in dispensa.


Come preparare il cavolfiore in salamoia in una ricetta semplice per l'inverno?

Ho sbucciato il cavolfiore dalle foglie e gli ho tolto il dorso duro. Uno ad uno l'ho scartato in bellissimi mazzi di fiori che ho lavato accuratamente e fatto sgocciolare in un colino. Ho rimosso le piccole porzioni grigie o marroni dalle infiorescenze con un coltello, raschiandole superficialmente.

Ho preparato il resto degli ingredienti: ho pulito l'aglio, ho sbucciato e affettato la carota e la radice di sedano, ho preparato i peperoncini piccanti, le striscioline di radice di rafano e i bastoncini di aneto e timo. Ho preparato tutto questo perché ho fatto diversi tipi di sottaceti contemporaneamente (vedi alla fine della ricetta). NON metto il sedano nella radice o nella foglia del cavolfiore & #8211 li vedete qui perchè li ho usati per le gogonele e il melone sott'aceto.

Ho affettato la carota con un coltello ondulato. Puoi tagliarlo ancora più artisticamente, secondo la tua immaginazione.

Come mettere il cavolfiore in salamoia nei barattoli?

I vasetti di sottaceti devono essere puliti, lavati e sciacquati bene. Non dimenticare i coperchi! Non devono essere sterilizzati come in altre lattine.

Sul fondo del vasetto ho messo una corona di aneto, timo essiccato e una strisciolina di rafano.

Ho iniziato a infilare i mazzetti di cavolfiore nel barattolo, il più stretto possibile. Tra questi ho messo gli spicchi d'aglio, i peperoncini interi e altre 2 strisce di rafano. Per la decorazione ho messo anche delle fette di carota ondulate.

Oanaigretiu

Foodblogger presso Savori Urbane. #savoriurbane

In cima ho terminato con una ghirlanda di aneto essiccato, timo e rafano. I bastoncini di aneto duri pressano il cavolfiore e lo tengono sotto la salamoia.


Metodo di preparazione

Un sottaceto che adorerai, semplicemente perfetto per le fredde giornate invernali!

Può essere servito dopo un'ora, oppure dopo qualche settimana e si sposa benissimo con qualsiasi tipo di base.

1. Preparare vasetti ben lavati e asciugati.

2.Laviamo il timo e lo tagliamo in rametti più piccoli.

3. Pulite e lavate bene la cipolla, tagliatela a pezzetti, mettetela in una ciotola e versateci sopra dell'acqua calda.

4. Lo filiamo bene, bene e poi lo mettiamo nei vasetti, filiamoci attraverso rametti di timo e aneto, premiamo bene con le dita, il vasetto è pieno.

* Nel frattempo preparate il succo di sottaceti. Procediamo come segue:

1.Metti a bollire una pentola d'acqua e aspetta che arrivi a bollore.

2. Metti il ​​sale, l'aceto, i semi di coriandolo, il pepe, la senape, lo zucchero, le foglie di alloro nella pentola con l'acqua e lascia tutto sul fuoco per 10 minuti dal momento in cui l'acqua inizia a bollire.

3. Quando il succo bolle, metti da parte la pentola, metti l'aspirina tritata, mescola un po 'e poi versa lo stufato preparato in ogni barattolo di anelli di cipolla finché non sono pieni.

4. Lasciare riposare per circa 5 minuti, quindi avvitare bene i barattoli, coprirli con una coperta e lasciarli riposare fino al giorno successivo.

5. Quando sono freddi, li mettiamo in dispensa per conservarli per l'inverno quando li serviamo come sottaceti per varie bistecche o piatti.


L'errore più grande che fanno le casalinghe quando mettono sott'aceto il cavolo! Questa è la ricetta giusta che non mancherà!

Oggi ti insegneremo come marinare il cavolo in barili. Il cavolo cappuccio sottaceto è un vero e proprio deposito di vitamine e minerali, ha un gusto inconfondibile, rafforza il sistema immunitario e aiuta nel processo di disintossicazione, quindi è un prodotto ideale nelle diete. Per la preparazione dei crauti vi serviranno solo pochi ingredienti, tutto il segreto sta nel metodo utilizzato. Raccogli il cavolo cappuccio secondo questa ricetta e otterrai uno snack delizioso, molto profumato e croccante, ideale per piatti di carne, patate e fagioli.

INGREDIENTI PER UN BARILE DA 100 L

-1 tubo di plastica con una lunghezza di 1,5 m

METODO DI PREPARAZIONE

1. Preparare la verza: togliere le foglie superiori, togliere il picciolo, tagliare a croce la parte inferiore e cospargere di sale la parte tagliata.

2. Posiziona le teste di cavolo il più strettamente possibile in un barile e posiziona il tubo tra di loro, un'estremità del tubo dovrebbe essere in basso e l'altra estremità dovrebbe sporgere dal barile.

3. Puoi aggiungere pannocchie di mais essiccato, radice di rafano, cipolla tagliata a metà, mele cotogne, mele, pezzi di barbabietola. Sciogliere il sale rimanente in acqua fredda e versare la salamoia sul cavolo. Non temere, se all'inizio il cavolo sarà un po 'sopra l'acqua, dopo alcuni giorni se ne andrà. Metti un peso sopra le teste di cavolo.

4. Dopo 4-5 giorni iniziare a soffiare nel tubo. Durante questo tempo, tutte le teste di cavolo devono essere lasciate e rimane solo il peso. Rimuovere il peso e soffiare forte 10 volte per mescolare bene la salamoia. Ripeti questa procedura 2 volte al giorno per 2-3 settimane.

5. Il cavolo in salamoia sarà pronto dopo 1,5-2 mesi. Sulla superficie della salamoia si formerà una schiuma bianca, il che è normale. Puoi prenderlo con cura con un foamer o spingerlo con una garza.

Nota:mettere sott'aceto il cavolo cappuccio in un luogo fresco, in dispensa, in cantina o sul balcone.


Video: Murat Thagalegov za tebja kalim otdam (Ottobre 2021).