Nuove ricette

Judy Joo condivide la sua interpretazione del cibo coreano nel suo libro di cucina "Korean Food Made Simple"

Judy Joo condivide la sua interpretazione del cibo coreano nel suo libro di cucina


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nel primo libro di cucina di Judy Joo, Il cibo coreano reso semplice, l'attuale conduttore di programmi di cucina, Iron Chef, e chef esecutivo condivide ricette coreane facili da realizzare influenzate da una vita di patatine da discoteca nel New Jersey, zuppa di palline di matzo a New York e, naturalmente, gochujang a casa.

Entrambi i genitori di Joo sono emigrati negli Stati Uniti. Joo stessa è cresciuta a Summit, nel New Jersey, ha frequentato il college nel Midwest alla Ohio State University, e poi è tornata a New York per lavorare a Wall Street. Il suo libro di cucina e le sue ricette sono cosparsi di pangrattato che raccontano dell'ormai autoproclamato "Londinese coreano americano di formazione francese". Ricette, come il suo Spicy Pork Belly Cheesesteak, uno dei suoi comfort food preferiti, e lei Ricetta definitiva del KFC (pollo fritto coreano), quasi di cappello alla sua doppia identità di coreana e americana.

Proprio come promette il titolo del libro, Joo produce effettivamente cibo coreano, che spesso non riceve la stessa attenzione di altre cucine asiatiche familiari e semplice. Questo libro è pieno di ricette in stile fusion, ma rimane anche fedele ai pilastri fondamentali del cibo tradizionale coreano.

Abbiamo avuto l'opportunità di parlare con Joo del suo nuovo libro, della sua filosofia in cucina e di come spera che i lettori utilizzeranno il suo libro:

The Daily Meal: Qual è la tua filosofia generale in cucina?

Judy Joo: Cucino cibo confortevole e accogliente. È cibo che potresti mangiare ogni giorno e che ti abbraccia. Il cibo per me è un linguaggio d'amore. Nutrire le persone è un modo per nutrire corpo e anima e mostrare alle persone che ci tieni.

In che modo ha ispirato le ricette che hai scelto di includere in questo libro?

Le mie ricette sono tutte molto accoglienti e alla mano. Le mie ricette riflettono la mia filosofia alimentare di calore e amore. Credo anche molto nell'equilibrio, quindi ci sono una grande varietà di ricette. A volte hai voglia di mangiare un'insalata di tofu zen. Certi giorni hai voglia di pollo fritto!

Quali sono alcuni dei tuoi piatti coreani preferiti da cucinare a casa?

Adoro preparare una zuppa calda di tofu chiamata Soon Dubu Jiggae. Adoro i frutti di mare e i piatti casalinghi piccanti: questo stufato colpisce tutti i pulsanti giusti per me! Lo mangio con una ciotola di riso fumante e mi sento felice!

Ho anche un piacere colpevole: il mio cibo pigro per eccellenza sono i noodles di ramen istantanei. Li sfrutto però con un sacco di verdure, uova, tutto ciò che è nel mio frigo...

Ci vogliono 10 minuti per assemblare e voilà: ho una ciotola di noodles calda, avvincente e meravigliosamente bevuta.

Nell'introduzione al libro ti definisci un "coreano americano londinese di formazione francese". In che modo questo influenza il cibo che cerchi e, cosa forse più importante, il modo in cui ti avvicini alla cucina e al cibo coreano?

Le ricette sono ispirate al mio stile di vita e al mio background da cittadino globale. Sono cresciuto in America con genitori coreani e vivo in Europa da 10 anni. Ho solide ancore in tre continenti. Le mie ricette riflettono la mia educazione internazionale e l'ispirazione dei miei viaggi. Uso molti sapori coreani uniti a tecniche occidentali, e lo vedrai in tutto il mio libro. Ho anche un capitolo sul pane: i sapori coreani si fondono magnificamente con la boulangerie.

Cosa significa per te “Korean Food Made Simple” (cioè scelta degli ingredienti, tecniche di cottura)?

Facilità di ingredienti e tecniche di cottura. Tutte le ricette sono molto fattibili e progettate per essere in grado di gestire il cuoco di casa.

Come scomponi questa cucina, che ti è così familiare, per il cuoco casalingo alle prime armi non coreano?

Si tratta prima di tutto di capire i sapori. Prova prima tutti gli ingredienti da soli per avere un'idea del profilo aromatico. Quindi basta assaggiare e assaggiare tutta la ricetta. La cucina coreana ha generalmente qualcosa di piccante, dolce, salato e amaro tutti mescolati insieme per bilanciare. Ma non aver paura di aggiungere più o meno certe cose a seconda del tuo palato, che si tratti di più spezie o meno, più aglio o meno, ecc. Basta essere aperti per essere grandi sapori audaci e cucinare con sicurezza.

Come speri che i lettori utilizzeranno questo libro?

Spero davvero che i lettori proveranno nuove ricette che normalmente non avrebbero cucinato a casa e ravviveranno la cena in famiglia con un po' di stile coreano!

Qual è la conclusione definitiva di questo libro?

Pochi sapori e ingredienti coreani possono trasformare un pasto in qualcosa di straordinario ed eccitante.

C'è qualcos'altro che vorresti condividere su questo libro?

Ogni singola ricetta è stata letteralmente cucinata da me e Vivian Jao insieme. Abbiamo testato e testato e Vivian era la direttrice delle cucine della rivista Saveur, quindi anche le ricette hanno dietro tutte il suo occhio meticoloso. Una notte, dopo aver cucinato per 16 ore per alcuni giorni di fila, abbiamo chiamato una massaggiatrice thailandese per massaggiarci i piedi e le gambe gonfie. Eravamo in così tanto dolore dolorante! È stato un duro lavoro e spero che questo sforzo traspaia.

Vuoi provare una ricetta?


A meno che tu non abbia familiarità con la cucina britannica, potresti non aver sentito parlare del dessert posset. Il modo migliore per descriverlo è un budino al limone a base di crema. Lo aggiungo con sciroppo di tè al cedro diluito (yujacha), che è fatto dall'agrume asiatico, yuja (in giapponese si chiama yuzu), e ha una deliziosa fragranza floreale e un sapore simile alla marmellata di limone amaro che taglia la dolcezza del posset davvero bene. Mi piace grattugiare la scorza di limone su un Microplane quindi va benissimo. Se il tuo strumento produce pezzi di scorza più grandi, potresti voler passare la miscela di panna aromatizzata attraverso un colino a maglie fini prima di versarla nei bicchieri da portata. — Judy Joo

Per la ricetta del tè al cedro, clicca qui.


Cerca una bevanda al ginseng coreano con miele nei mercati coreani. Di solito si presenta in piccole bottiglie trasparenti; il marchio più popolare è Royal King. Se non riesci a trovarlo, lo sciroppo di miele (a destra) è un buon sostituto. Yuja, un cedro asiatico, si chiama yuzu in giapponese ed è disponibile nei mercati giapponesi. Il succo di limone andrà bene in un pizzico. Serviamo il nostro con una caramella al ginseng e una tradizionale carta da gioco Hwatu. — Judy Joo

Per il La ricetta di Psy Sour, clicca qui.


C'è qualcosa da dire per mangiare il kimchi quando è giovane e fresco e ancora un po' croccante. Ma quando il tuo kimchi diventa davvero funky e fermentato e hai paura di cosa potrebbe fare al tuo sistema digestivo, questo è il momento migliore per preparare questi pancake. È allora che il sapore del kimchi traspare davvero. Questi pancake sono davvero gustosi con il loro esterno croccante e sono così facili da preparare.

Di solito sono fatti come frittelle grandi che vengono tagliate in pezzi più piccoli da condividere a tavola, ma trovo più attraenti e più facili da girare quelle più piccole. — Judy Joo

Per la ricetta dei Pancake Kimchi, clicca qui.

Ultimate KFC (pollo fritto coreano)


Ho sempre adorato il pollo fritto. Ma anche se sono cresciuto mangiandolo in America, per me "KFC" sta per pollo fritto coreano. Esistono molte versioni diverse, ma ciò che hanno in comune è un rivestimento molto sottile e duro, che deriva dall'uso di fecola di patate o amido di mais al posto della farina, nonché dalla doppia frittura. La mia interpretazione del piatto, che include vodka e farina di matzo, è un po' poco ortodossa e ha un discreto numero di ingredienti, ma lo chiamo "definitivo" per un motivo. Due cose lo rendono ancora migliore: il suo consueto accompagnamento di cubetti di ravanello sottaceto e birra ghiacciata. — Judy Joo

Per la ricetta del pollo fritto alla coreana, clicca qui.


Mia madre schiavizzava me e mia sorella per farne a migliaia. Gnocchi carnosi ordinatamente allineati su piatti e vassoi ricoprivano ogni superficie della cucina. Mangiavo solo le bucce, scuotendo le interiora carnose per mia sorella. Crescendo, ho imparato ad assaporare anche quelle gemme succose, ma le pelli croccanti sono ancora la mia parte preferita. Se preferite, gli gnocchi possono essere cotti al vapore invece che fritti. Questi sono un best seller nel mio ristorante, Jinjuu. — Judy Joo

Per la ricetta degli gnocchi di carne, clicca qui.


Il pollo BBQ di mia madre è leggenda. Lo grigliava persino nel nostro garage in caso di tempo sfavorevole. Ricordo di essermi seduto sui gradini a fissare la piccola griglia, a guardarla girare i pezzi del succoso pollo marinato allo zenzero e al sesamo con le bacchette e ad annusare il fumo dolce. Anche i tuoi amici coreani che dubitano del cibo lo mangeranno volentieri. — Judy Joo

Per la ricetta del pollo BBQ della mamma, clicca qui.

Angela Carlos è la direttrice cuoca di The Daily Meal. Trovala su Twitter e twitta @angelaccarlos.


Dimentica il barbecue estivo, prova invece questo bossam di pancetta di maiale

Non avrei mai pensato di diventare uno chef. Crescere, non era davvero un'opzione. I miei genitori coreani immigrati hanno già tracciato il mio percorso. Era tipico. Studia duramente, suona il piano, vai in una scuola della Ivy League, diventa un dottore o un ingegnere. Quindi, ho intrapreso questo viaggio andando alla scuola di ingegneria della Columbia, ma mi sono allontanato un po' e sono entrato in finanza. Poi sono andato ancora di più fuori pista e sono andato a scuola di cucina, e ho iniziato la mia carriera culinaria.

Nonostante la mia attenzione per gli studi accademici, ho ricordi vividi di mia madre che cucina. Sia che stesse organizzando una festa per preparare un grande kimchi o che schiavizzasse l'intera famiglia per fare gnocchi, in cucina non c'era mai pace. Non c'erano negozi di alimentari asiatici nel New Jersey centrale dove eravamo. Quindi mia madre ha dovuto fare tutto da zero per avere un assaggio di casa.

Ora, sto portando quel confortante gusto della cucina di mia madre, con i miei colpi di scena moderni agli altri attraverso il mio spettacolo, "Korean Food Made Simple", il mio libro che uscirà l'anno prossimo e il mio ristorante, Jinjuu, che aprirà alla fine di quest'anno a Londra. Nel mio spettacolo, viaggio attraverso la Corea esplorando ogni offerta dal mare alle strade, quindi cucino a casa con questa ispirazione in mente. Il mio cibo riflette la mia educazione coreana, ma incorpora la mia educazione multiculturale e la mia formazione francese. È comfort cibo con un po' più di un'atmosfera raffinata e unica.

La condivisione è un tema comune alla base di tutto il cibo coreano. Bossam incarna questo sentimento conviviale: tutti condividono lo stesso piatto, ma creano un piccolo pacchetto su misura per il proprio consumo. Ho molti ricordi di aver mangiato questo piatto mentre ero studente a New York. Un grande gruppo di noi lo ordinerebbe e letteralmente svignarsela. Le foglie di lattuga e i sottaceti tagliano bene il grasso e apportano una gradita freschezza al piatto.

BOSSAM DI PANCETTA DI MAIALE ARROSTO ALLA COREANA

Suggerimento: acquista la migliore qualità di pancetta di maiale che puoi permetterti. Le razze del patrimonio producono il miglior sapore.

Se la tua pancetta di maiale arriva con le costole, tagliale e spalmaci con lo sfregamento (fai un extra). Arrostisci fino a cottura completa e caramellata e avrai le costole più gustose di sempre.

  • 8 spicchi d'aglio, schiacciati
  • 7 cipollotti o scalogno, tritati grossolanamente, con radici
  • Pezzo di 4½ x 1½ pollici (75 grammi) di zenzero, con la pelle, affettato grossolanamente
  • 1 cipolla, sbucciata e tagliata a ottavi
  • 2 cucchiai di pasta dwengjang
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ cucchiaio di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaino di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiaini di cipolla grattugiata
  • 2 cucchiaini di olio di sesamo tostato
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato

In una pentola capiente, mettere la pancetta di maiale e tutti gli ingredienti per il liquido di cottura e aggiungere acqua fino a coprire. Portare a ebollizione a fuoco alto. Riduci il fuoco e fai sobbollire fino a quando la carne di maiale è completamente cotta e molto morbida, per 2 ore. Togliete la pancetta di maiale e mettetela su una teglia foderata con carta stagnola per farla raffreddare. Scartare il liquido di cottura. Una volta raffreddato abbastanza da poter essere maneggiato, tagliare con cura la pelle del maiale e scartarla. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit/180 gradi Celsius.

Mescolare tutti gli ingredienti per strofinare insieme in una pasta liscia e spalmare generosamente su tutta la parte superiore del lato della pelle della pancia. Mettere il maiale in forno, strofinare con il lato rivolto verso l'alto e arrostire il maiale finché la parte superiore non è ben caramellata, circa 30 minuti. Inoltre puoi mettere brevemente il maiale sotto la griglia per un po' più di salmerino. Nel frattempo preparate la salsa al bossam mescolando bene tutti gli ingredienti in una ciotolina. Accantonare. Una volta che la pancetta di maiale è ben caramellata sopra, lasciare riposare per 15 minuti in un luogo caldo. Quindi trasferire il maiale su un tagliere e affettarlo sottilmente in due pezzi. Servire il maiale con il riso, le foglie di lattuga, la salsa al bossam e il ravanello sottaceto (segue la ricetta). Prova a mangiare il maiale in questo modo: metti una foglia di lattuga in mano. Versare un cucchiaio di riso, coprire con una strisciolina di salsa, un pezzo di maiale e finire con un po' di ravanello sottaceto. Avvolgere il tutto e dare un morso. Ti piacerà.

RAVANELLO SOTT'ACQUA, MOO SANG CHE

  • 6 once (175 grammi) di ravanello bianco, mouli o daikon, tagliato a julienne in lunghe strisce
  • 4½ cucchiaini di aceto di mele coreano o aceto di vino di riso
  • 1½ cucchiaio di zucchero semolato bianco
  • 1½ cucchiaino di fiocchi di peperoncino coreano (gochugaru), o a piacere
  • 1 spicchio d'aglio piccolo, grattugiato
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In una ciotola di medie dimensioni, mescolare tutti gli ingredienti di cui sopra e mescolare per ricoprire bene il ravanello. Coprite e lasciate raffreddare per 1 ora prima di servire.


Dimentica il barbecue estivo, prova invece questo bossam di pancetta di maiale

Non avrei mai pensato di diventare uno chef. Crescere, non era davvero un'opzione. I miei genitori coreani immigrati hanno già tracciato il mio percorso. Era tipico. Studia duramente, suona il piano, vai in una scuola della Ivy League, diventa un dottore o un ingegnere. Quindi, ho intrapreso questo viaggio andando alla scuola di ingegneria della Columbia, ma mi sono allontanato un po' e sono entrato in finanza. Poi sono andato ancora di più fuori pista e sono andato a scuola di cucina, e ho iniziato la mia carriera culinaria.

Nonostante la mia attenzione per gli studi accademici, ho ricordi vividi di mia madre che cucina. Sia che stesse organizzando una festa per preparare un grande kimchi o che schiavizzasse l'intera famiglia per fare gnocchi, in cucina non c'era mai pace. Non c'erano negozi di alimentari asiatici nel New Jersey centrale dove eravamo. Quindi mia madre ha dovuto fare tutto da zero per avere un assaggio di casa.

Ora, sto portando quel confortante gusto della cucina di mia madre, con i miei colpi di scena moderni agli altri attraverso il mio spettacolo, "Korean Food Made Simple", il mio libro che uscirà l'anno prossimo e il mio ristorante, Jinjuu, che aprirà alla fine di quest'anno a Londra. Nel mio spettacolo, viaggio attraverso la Corea esplorando ogni offerta dal mare alle strade, quindi cucino a casa con questa ispirazione in mente. Il mio cibo riflette la mia educazione coreana, ma incorpora la mia educazione multiculturale e la mia formazione francese. È comfort cibo con un po' più di un'atmosfera raffinata e unica.

La condivisione è un tema comune alla base di tutto il cibo coreano. Bossam incarna questo sentimento conviviale: tutti condividono lo stesso piatto, ma creano un piccolo pacchetto su misura per il proprio consumo. Ho molti ricordi di aver mangiato questo piatto mentre ero studente a New York. Un grande gruppo di noi lo ordinerebbe e letteralmente svignerebbe. Le foglie di lattuga e i sottaceti tagliano bene il grasso e apportano una gradita freschezza al piatto.

BOSSAM DI PANCETTA DI MAIALE ARROSTO ALLA COREANA

Suggerimento: acquista la pancetta di maiale della migliore qualità che puoi permetterti. Le razze del patrimonio producono il miglior sapore.

Se la tua pancetta di maiale arriva con le costole, tagliale e spalmaci con lo sfregamento (fai un extra). Arrostire fino a cottura completa e caramellata e avrai le costole più gustose di sempre.

  • 8 spicchi d'aglio, schiacciati
  • 7 cipollotti o scalogno, tritati grossolanamente, con radici
  • Pezzo di 4½ x 1½ pollici (75 grammi) di zenzero, con la pelle, affettato grossolanamente
  • 1 cipolla, sbucciata e tagliata a ottavi
  • 2 cucchiai di pasta dwengjang
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ cucchiaio di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaino di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiaini di cipolla grattugiata
  • 2 cucchiaini di olio di sesamo tostato
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato

In una pentola capiente, mettere la pancetta di maiale e tutti gli ingredienti per il liquido di cottura e aggiungere acqua fino a coprire. Portare a ebollizione a fuoco alto. Riduci il fuoco e fai sobbollire fino a quando la carne di maiale è completamente cotta e molto morbida, per 2 ore. Togliere la pancetta di maiale e metterla su una teglia foderata con carta stagnola per farla raffreddare. Scartare il liquido per il bracconaggio. Una volta raffreddato abbastanza da poter essere maneggiato, tagliare con cura la pelle del maiale e scartarla. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit/180 gradi Celsius.

Mescolare tutti gli ingredienti per strofinare insieme in una pasta liscia e spalmare generosamente su tutta la parte superiore del lato della pelle della pancia. Mettere il maiale in forno, strofinare con il lato rivolto verso l'alto e arrostire il maiale finché la parte superiore non è ben caramellata, circa 30 minuti. Inoltre puoi mettere brevemente il maiale sotto la griglia per un po' più di salmerino. Nel frattempo preparate la salsa al bossam mescolando bene tutti gli ingredienti in una ciotolina. Accantonare. Una volta che la pancetta di maiale è ben caramellata sopra, lasciare riposare per 15 minuti in un luogo caldo. Quindi trasferire il maiale su un tagliere e affettarlo sottilmente in due pezzi. Servire il maiale con il riso, le foglie di lattuga, la salsa al bossam e il ravanello sottaceto (segue la ricetta). Prova a mangiare il maiale in questo modo: metti una foglia di lattuga in mano. Versare un cucchiaio di riso, guarnire con una strisciolina di salsa, un pezzo di maiale e finire con un po' di ravanello sottaceto. Avvolgere il tutto e dare un morso. Ti piacerà.

RAVANELLO SOTT'ACQUA, MOO SANG CHE

  • 6 once (175 grammi) di ravanello bianco, mouli o daikon, tagliato a julienne in lunghe strisce
  • 4½ cucchiaini di aceto di mele coreano o aceto di vino di riso
  • 1½ cucchiaio di zucchero semolato bianco
  • 1½ cucchiaino di fiocchi di peperoncino coreano (gochugaru), o a piacere
  • 1 piccolo spicchio d'aglio, grattugiato
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In una ciotola di medie dimensioni, mescolare tutti gli ingredienti di cui sopra e mescolare per ricoprire bene il ravanello. Coprite e lasciate raffreddare per 1 ora prima di servire.


Dimentica il barbecue estivo, prova invece questo bossam di pancetta di maiale

Non avrei mai pensato di diventare uno chef. Crescere, non era davvero un'opzione. I miei genitori coreani immigrati hanno già tracciato il mio percorso. Era tipico. Studia duramente, suona il piano, vai in una scuola della Ivy League, diventa un dottore o un ingegnere. Quindi, ho intrapreso questo viaggio andando alla scuola di ingegneria della Columbia, ma mi sono allontanato un po' e sono entrato in finanza. Poi sono andato ancora di più fuori pista e sono andato a scuola di cucina, e ho iniziato la mia carriera culinaria.

Nonostante la mia attenzione per gli studi accademici, ho ricordi vividi di mia madre che cucina. Sia che stesse organizzando una festa per preparare un grande kimchi o che schiavizzasse l'intera famiglia per fare gnocchi, in cucina non c'era mai pace. Non c'erano negozi di alimentari asiatici nel New Jersey centrale dove eravamo. Quindi mia madre ha dovuto fare tutto da zero per avere un assaggio di casa.

Ora, sto portando quel confortante gusto della cucina di mia madre, con i miei colpi di scena moderni agli altri attraverso il mio spettacolo, "Korean Food Made Simple", il mio libro che uscirà l'anno prossimo e il mio ristorante, Jinjuu, che aprirà alla fine di quest'anno a Londra. Nel mio spettacolo, viaggio attraverso la Corea esplorando ogni offerta dal mare alle strade, quindi cucino a casa con questa ispirazione in mente. Il mio cibo riflette la mia educazione coreana, ma incorpora la mia educazione multiculturale e la mia formazione francese. È comfort cibo con un tocco più raffinato e unico.

La condivisione è un tema comune alla base di tutto il cibo coreano. Bossam incarna questo sentimento conviviale: tutti condividono lo stesso piatto, ma creano un piccolo pacchetto su misura per il proprio consumo. Ho molti ricordi di aver mangiato questo piatto mentre ero studente a New York. Un grande gruppo di noi lo ordinerebbe e letteralmente svignerebbe. Le foglie di lattuga e i sottaceti tagliano bene il grasso e apportano una gradita freschezza al piatto.

BOSSAM DI PANCETTA DI MAIALE ARROSTO ALLA COREANA

Suggerimento: acquista la migliore qualità di pancetta di maiale che puoi permetterti. Le razze del patrimonio producono il miglior sapore.

Se la tua pancetta di maiale arriva con le costole, tagliale e spalmaci con lo sfregamento (fai un extra). Arrostire fino a cottura completa e caramellata e avrai le costole più gustose di sempre.

  • 8 spicchi d'aglio, schiacciati
  • 7 cipollotti o scalogno, tritati grossolanamente, con radici
  • Pezzo di 4½ x 1½ pollici (75 grammi) di zenzero, con la pelle, affettato grossolanamente
  • 1 cipolla, sbucciata e tagliata a ottavi
  • 2 cucchiai di pasta dwengjang
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ cucchiaio di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaino di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiaini di cipolla grattugiata
  • 2 cucchiaini di olio di sesamo tostato
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato

In una pentola capiente, mettere la pancetta di maiale e tutti gli ingredienti per il liquido di cottura e aggiungere acqua fino a coprire. Portare a ebollizione a fuoco alto. Riduci il fuoco e fai sobbollire fino a quando la carne di maiale è completamente cotta e molto morbida, per 2 ore. Togliete la pancetta di maiale e mettetela su una teglia foderata con carta stagnola per farla raffreddare. Scartare il liquido di cottura. Una volta raffreddato abbastanza da poter essere maneggiato, tagliare con cura la pelle del maiale e scartarla. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit/180 gradi Celsius.

Mescolare tutti gli ingredienti per strofinare insieme in una pasta liscia e spalmare generosamente su tutta la parte superiore del lato della pelle della pancia. Mettere il maiale in forno, strofinare con il lato rivolto verso l'alto e arrostire il maiale finché la parte superiore non è ben caramellata, circa 30 minuti. Inoltre puoi mettere brevemente il maiale sotto la griglia per un po' più di salmerino. Nel frattempo preparate la salsa al bossam mescolando bene tutti gli ingredienti in una ciotolina. Accantonare. Una volta che la pancetta di maiale è ben caramellata sopra, lasciare riposare per 15 minuti in un luogo caldo. Quindi trasferire il maiale su un tagliere e affettarlo sottilmente in due pezzi. Servire il maiale con il riso, le foglie di lattuga, la salsa al bossam e il ravanello sottaceto (segue la ricetta). Prova a mangiare il maiale in questo modo: metti una foglia di lattuga in mano. Versare un cucchiaio di riso, guarnire con una strisciolina di salsa, un pezzo di maiale e finire con un po' di ravanello sottaceto. Avvolgere il tutto e dare un morso. Ti piacerà.

RAVANELLO SOTT'ACQUA, MOO SANG CHE

  • 6 once (175 grammi) di ravanello bianco, mouli o daikon, tagliato a julienne in lunghe strisce
  • 4½ cucchiaini di aceto di mele coreano o aceto di vino di riso
  • 1½ cucchiaio di zucchero semolato bianco
  • 1½ cucchiaino di fiocchi di peperoncino coreano (gochugaru), o a piacere
  • 1 piccolo spicchio d'aglio, grattugiato
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In una ciotola di medie dimensioni, mescolare tutti gli ingredienti di cui sopra e mescolare per ricoprire bene il ravanello. Coprite e lasciate raffreddare per 1 ora prima di servire.


Dimentica il barbecue estivo, prova invece questo bossam di pancetta di maiale

Non avrei mai pensato di diventare uno chef. Crescere, non era davvero un'opzione. I miei genitori coreani immigrati hanno già tracciato il mio percorso. Era tipico. Studia duramente, suona il piano, vai in una scuola della Ivy League, diventa un dottore o un ingegnere. Quindi, ho intrapreso questo viaggio andando alla scuola di ingegneria della Columbia, ma mi sono allontanato un po' e sono entrato in finanza. Poi sono andato ancora di più fuori pista e sono andato a scuola di cucina, e ho iniziato la mia carriera culinaria.

Nonostante la mia attenzione per gli studi accademici, ho ricordi vividi di mia madre che cucina. Sia che stesse organizzando una festa per preparare un grande kimchi o che schiavizzasse l'intera famiglia per fare gnocchi, in cucina non c'era mai pace. Non c'erano negozi di alimentari asiatici nel New Jersey centrale dove eravamo. Quindi mia madre ha dovuto fare tutto da zero per avere un assaggio di casa.

Ora, sto portando quel confortante gusto della cucina di mia madre, con i miei colpi di scena moderni agli altri attraverso il mio spettacolo, "Korean Food Made Simple", il mio libro che uscirà l'anno prossimo e il mio ristorante, Jinjuu, che aprirà alla fine di quest'anno a Londra. Nel mio spettacolo, viaggio attraverso la Corea esplorando ogni offerta dal mare alle strade, quindi cucino a casa con questa ispirazione in mente. Il mio cibo riflette la mia educazione coreana, ma incorpora la mia educazione multiculturale e la mia formazione francese. È comfort cibo con un tocco più raffinato e unico.

La condivisione è un tema comune alla base di tutto il cibo coreano. Bossam incarna questo sentimento conviviale: tutti condividono lo stesso piatto, ma creano un piccolo pacchetto su misura per il proprio consumo. Ho molti ricordi di mangiare questo piatto mentre ero studente a New York. Un grande gruppo di noi lo ordinerebbe e letteralmente svignerebbe. Le foglie di lattuga e i sottaceti tagliano bene il grasso e apportano una gradita freschezza al piatto.

BOSSAM DI PANCETTA DI MAIALE ARROSTO ALLA COREANA

Suggerimento: acquista la pancetta di maiale della migliore qualità che puoi permetterti. Le razze del patrimonio producono il miglior sapore.

Se la tua pancetta di maiale arriva con le costole, tagliale e spalmaci con lo sfregamento (fai un extra). Arrostisci fino a cottura completa e caramellata e avrai le costole più gustose di sempre.

  • 8 spicchi d'aglio, schiacciati
  • 7 cipollotti o scalogni, tritati grossolanamente, con radici
  • Pezzo di 4½ x 1½ pollici (75 grammi) di zenzero, con la pelle, affettato grossolanamente
  • 1 cipolla, sbucciata e tagliata a ottavi
  • 2 cucchiai di pasta dwengjang
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ cucchiaio di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaino di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiaini di cipolla grattugiata
  • 2 cucchiaini di olio di sesamo tostato
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato

In una pentola capiente, mettere la pancetta di maiale e tutti gli ingredienti per il liquido di cottura e aggiungere acqua fino a coprire. Portare a ebollizione a fuoco alto. Riduci il fuoco e fai sobbollire fino a quando la carne di maiale è completamente cotta e molto morbida, per 2 ore. Togliere la pancetta di maiale e metterla su una teglia foderata con carta stagnola per farla raffreddare. Scartare il liquido di cottura. Una volta raffreddato abbastanza da poter essere maneggiato, tagliare con cura la pelle del maiale e scartarla. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit/180 gradi Celsius.

Mescolare tutti gli ingredienti per strofinare insieme in una pasta liscia e spalmare generosamente su tutta la parte superiore del lato della pelle della pancia. Mettere il maiale in forno, strofinare con il lato rivolto verso l'alto e arrostire il maiale finché la parte superiore non è ben caramellata, circa 30 minuti. Inoltre puoi mettere brevemente il maiale sotto la griglia per un po' più di salmerino. Nel frattempo preparate la salsa al bossam mescolando bene tutti gli ingredienti in una ciotolina. Accantonare. Una volta che la pancetta di maiale è ben caramellata sopra, lasciare riposare per 15 minuti in un luogo caldo. Quindi trasferire il maiale su un tagliere e affettarlo sottilmente in due pezzi. Servire il maiale con il riso, le foglie di lattuga, la salsa al bossam e il ravanello sottaceto (segue la ricetta). Prova a mangiare il maiale in questo modo: metti una foglia di lattuga in mano. Versare un cucchiaio di riso, coprire con una strisciolina di salsa, un pezzo di maiale e finire con un po' di ravanello sottaceto. Avvolgere il tutto e dare un morso. Ti piacerà.

RAVANELLO SOTT'ACQUA, MOO SANG CHE

  • 6 once (175 grammi) di ravanello bianco, mouli o daikon, tagliato a julienne in lunghe strisce
  • 4½ cucchiaini di aceto di mele coreano o aceto di vino di riso
  • 1½ cucchiaio di zucchero semolato bianco
  • 1½ cucchiaino di fiocchi di peperoncino coreano (gochugaru), o a piacere
  • 1 piccolo spicchio d'aglio, grattugiato
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In una ciotola di medie dimensioni, mescolare tutti gli ingredienti di cui sopra e mescolare per ricoprire bene il ravanello. Coprite e lasciate raffreddare per 1 ora prima di servire.


Dimentica il barbecue estivo, prova invece questo bossam di pancetta di maiale

Non avrei mai pensato di diventare uno chef. Crescere, non era davvero un'opzione. I miei genitori coreani immigrati hanno già tracciato il mio percorso. Era tipico. Studia duramente, suona il piano, vai in una scuola della Ivy League, diventa un dottore o un ingegnere. Quindi, ho intrapreso questo viaggio andando alla scuola di ingegneria della Columbia, ma mi sono allontanato un po' e sono entrato in finanza. Poi sono andato ancora di più fuori pista e sono andato a scuola di cucina, e ho iniziato la mia carriera culinaria.

Nonostante la mia attenzione per gli studi accademici, ho ricordi vividi di mia madre che cucina. Sia che stesse organizzando una festa per preparare un grande kimchi o che schiavizzasse l'intera famiglia per fare gnocchi, in cucina non c'era mai pace. Non c'erano negozi di alimentari asiatici nel New Jersey centrale dove eravamo. Quindi mia madre ha dovuto fare tutto da zero per avere un assaggio di casa.

Ora, sto portando quel confortante gusto della cucina di mia madre, con i miei colpi di scena moderni agli altri attraverso il mio spettacolo, "Korean Food Made Simple", il mio libro che uscirà l'anno prossimo e il mio ristorante, Jinjuu, che aprirà alla fine di quest'anno a Londra. Nel mio spettacolo, viaggio attraverso la Corea esplorando ogni offerta dal mare alle strade, quindi cucino a casa con questa ispirazione in mente. Il mio cibo riflette la mia educazione coreana, ma incorpora la mia educazione multiculturale e la mia formazione francese. È comfort cibo con un po' più di un'atmosfera raffinata e unica.

La condivisione è un tema comune alla base di tutto il cibo coreano. Bossam incarna questo sentimento conviviale: tutti condividono lo stesso piatto, ma creano un piccolo pacchetto su misura per il proprio consumo. Ho molti ricordi di aver mangiato questo piatto mentre ero studente a New York. Un grande gruppo di noi lo ordinerebbe e letteralmente svignerebbe. Le foglie di lattuga e i sottaceti tagliano bene il grasso e apportano una gradita freschezza al piatto.

BOSSAM DI PANCETTA DI MAIALE ARROSTO ALLA COREANA

Suggerimento: acquista la migliore qualità di pancetta di maiale che puoi permetterti. Le razze del patrimonio producono il miglior sapore.

Se la tua pancetta di maiale arriva con le costole, tagliale e spalmaci con lo sfregamento (fai un extra). Arrostisci fino a cottura completa e caramellata e avrai le costole più gustose di sempre.

  • 8 spicchi d'aglio, schiacciati
  • 7 cipollotti o scalogno, tritati grossolanamente, con radici
  • Pezzo di 4½ x 1½ pollici (75 grammi) di zenzero, con la pelle, affettato grossolanamente
  • 1 cipolla, sbucciata e tagliata a ottavi
  • 2 cucchiai di pasta dwengjang
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ cucchiaio di zenzero grattugiato
  • 1 cucchiaino di pasta di peperoncino coreano (gochujang)
  • 2 cucchiai di pasta di soia coreana (dwengjang)
  • 2 cucchiaini di cipolla grattugiata
  • 2 cucchiaini di olio di sesamo tostato
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo tostati
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato

In una pentola capiente, mettere la pancetta di maiale e tutti gli ingredienti per il liquido di cottura e aggiungere acqua fino a coprire. Portare a ebollizione a fuoco alto. Riduci il fuoco e fai sobbollire fino a quando la carne di maiale è completamente cotta e molto morbida, per 2 ore. Togliete la pancetta di maiale e mettetela su una teglia foderata con carta stagnola per farla raffreddare. Scartare il liquido di cottura. Una volta raffreddato abbastanza da poter essere maneggiato, tagliare con cura la pelle del maiale e scartarla. Preriscaldare il forno a 350 gradi Fahrenheit/180 gradi Celsius.

Mescolare tutti gli ingredienti per strofinare insieme in una pasta liscia e spalmare generosamente su tutta la parte superiore del lato della pelle della pancia. Mettere il maiale in forno, strofinare con il lato rivolto verso l'alto e arrostire il maiale finché la parte superiore non è ben caramellata, circa 30 minuti. Inoltre puoi mettere brevemente il maiale sotto la griglia per un po' più di salmerino. Nel frattempo preparate la salsa al bossam mescolando bene tutti gli ingredienti in una ciotolina. Accantonare. Una volta che la pancetta di maiale è ben caramellata sopra, lasciare riposare per 15 minuti in un luogo caldo. Quindi trasferire il maiale su un tagliere e affettarlo sottilmente in due pezzi. Servire il maiale con il riso, le foglie di lattuga, la salsa al bossam e il ravanello sottaceto (segue la ricetta). Prova a mangiare il maiale in questo modo: metti una foglia di lattuga in mano. Versare un cucchiaio di riso, guarnire con una strisciolina di salsa, un pezzo di maiale e finire con un po' di ravanello sottaceto. Avvolgere il tutto e dare un morso. Ti piacerà.

RAVANELLO SOTT'ACQUA, MOO SANG CHE

  • 6 once (175 grammi) di ravanello bianco, mouli o daikon, tagliato a julienne in lunghe strisce
  • 4½ cucchiaini di aceto di mele coreano o aceto di vino di riso
  • 1½ cucchiaio di zucchero semolato bianco
  • 1½ cucchiaino di fiocchi di peperoncino coreano (gochugaru), o a piacere
  • 1 piccolo spicchio d'aglio, grattugiato
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Forget Summer BBQ, Try This Pork Belly Bossam Instead

I never thought I would be a chef. Growing up, it wasn’t really an option. My immigrant Korean parents laid out my path already. It was typical. Study hard, play the piano, go to an Ivy League school, become a doctor or an engineer. So, I embarked on this journey going to Columbia’s engineering school, but I strayed a little and went into finance. I then went off piste even more and went to cooking school, and embarked on my culinary career.

Despite my focus on academics growing up, I have vivid memories of my mom cooking. Whether she was orchestrating a grand kimchi making party or enslaving the whole family to make dumplings, it was never quiet in the kitchen. There were no Asian grocery stores in central New Jersey where we were. So my mom had to make everything from scratch in order to get a taste of home.

Now, I’m bringing that comforting taste of my mom’s cooking, with my modern twists to others through my show, “Korean Food Made Simple," my book due out next year, and my restaurant, Jinjuu, opening end of this year in London. In my show, I travel across Korea exploring every offering from the sea to the streets then cook at home with this inspiration in mind. My food reflects my Korean upbringing, yet incorporates my multicultural upbringing, and my French training. It is comfort food with a bit more of a polished and unique feel.

Sharing is a common theme underlying all of Korean food. Bossam embodies this convivial sentiment - everyone sharing from the same plate, yet creating a small little bespoke parcel for their own consumption. I have many memories eating this dish while a student in New York. A large group of us would order it and literally pig out. The lettuce leaves and pickles cut the fat nicely and bring a welcomed freshness to the dish.

KOREAN ROASTED PORK BELLY BOSSAM

Tip: Buy the best quality pork belly you can afford. Heritage breeds yield the best flavor.

If your pork belly comes with the ribs on, slice them off and slather with the rub (make extra). Roast until cooked through and caramelized and you’ll have the tastiest ribs ever.

  • 8 cloves of garlic, crushed
  • 7 spring onions or scallions, roughly chopped, roots on
  • 4½ x 1½ inch piece (75 grams) ginger, skin on, roughly sliced
  • 1 onion, peeled and cut into eighths
  • 2 tablespoons dwengjang paste
  • 2 tablespoons Korean soy bean paste (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ tablespoons grated ginger
  • 1 teaspoon Korean chili paste (gochujang)
  • 2 tablespoons Korean soybean paste (dwengjang)
  • 2 teaspoons grated onion
  • 2 teaspoons roasted sesame oil
  • 2 teaspoons roasted sesame seeds
  • 1 teaspoon grated ginger

In a heavy pot, place the pork belly in and all of the ingredients for the cooking liquid and add water to cover. Portare a ebollizione a fuoco alto. Reduce heat and simmer until pork is fully cooked through, and very soft, for 2 hours. Remove the pork belly and place on a baking tray lined with foil to let cool. Discard the poaching liquid. Once cooled enough to handle, carefully cut off the skin of the pork and discard. Preheat oven to 350 degrees Fahrenheit/180 degrees Celsius.

Mix all of the rub ingredients together into a smooth paste and smear generously all over the top of the skin-side of belly. Place the pork in the oven, rub side up, and roast the pork until the top is nicely caramelized, about 30 minutes. Additionally you can place the pork under the broiler briefly for a little more char. Meanwhile, make the bossam sauce by mixing all of the ingredients together well in a small bowl. Accantonare. Once the pork belly is nicely caramelized on top, let rest for 15 minutes in a warm place. Then transfer the pork to a cutting board and thinly slice into two-bite pieces. Serve the pork with the rice, lettuce leaves, bossam sauce, and pickled radish (recipe follows). Try eating the pork in this way: Place a lettuce leaf in your hand. Scoop in a spoonful of rice, top with smear of sauce, piece of pork, and finish with some pickled radish. Wrap it all up together and take a bite. You’ll love it.

PICKLED RADISH, MOO SANG CHE

  • 6 ounces (175 grams) white radish, mouli or daikon, julienned into long strips
  • 4½ teaspoons Korean apple vinegar or rice wine vinegar
  • 1½ tablespoon white granulated sugar
  • 1½ teaspoons Korean chili flakes (gochugaru), or to taste
  • 1 small clove garlic, grated
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Forget Summer BBQ, Try This Pork Belly Bossam Instead

I never thought I would be a chef. Growing up, it wasn’t really an option. My immigrant Korean parents laid out my path already. It was typical. Study hard, play the piano, go to an Ivy League school, become a doctor or an engineer. So, I embarked on this journey going to Columbia’s engineering school, but I strayed a little and went into finance. I then went off piste even more and went to cooking school, and embarked on my culinary career.

Despite my focus on academics growing up, I have vivid memories of my mom cooking. Whether she was orchestrating a grand kimchi making party or enslaving the whole family to make dumplings, it was never quiet in the kitchen. There were no Asian grocery stores in central New Jersey where we were. So my mom had to make everything from scratch in order to get a taste of home.

Now, I’m bringing that comforting taste of my mom’s cooking, with my modern twists to others through my show, “Korean Food Made Simple," my book due out next year, and my restaurant, Jinjuu, opening end of this year in London. In my show, I travel across Korea exploring every offering from the sea to the streets then cook at home with this inspiration in mind. My food reflects my Korean upbringing, yet incorporates my multicultural upbringing, and my French training. It is comfort food with a bit more of a polished and unique feel.

Sharing is a common theme underlying all of Korean food. Bossam embodies this convivial sentiment - everyone sharing from the same plate, yet creating a small little bespoke parcel for their own consumption. I have many memories eating this dish while a student in New York. A large group of us would order it and literally pig out. The lettuce leaves and pickles cut the fat nicely and bring a welcomed freshness to the dish.

KOREAN ROASTED PORK BELLY BOSSAM

Tip: Buy the best quality pork belly you can afford. Heritage breeds yield the best flavor.

If your pork belly comes with the ribs on, slice them off and slather with the rub (make extra). Roast until cooked through and caramelized and you’ll have the tastiest ribs ever.

  • 8 cloves of garlic, crushed
  • 7 spring onions or scallions, roughly chopped, roots on
  • 4½ x 1½ inch piece (75 grams) ginger, skin on, roughly sliced
  • 1 onion, peeled and cut into eighths
  • 2 tablespoons dwengjang paste
  • 2 tablespoons Korean soy bean paste (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ tablespoons grated ginger
  • 1 teaspoon Korean chili paste (gochujang)
  • 2 tablespoons Korean soybean paste (dwengjang)
  • 2 teaspoons grated onion
  • 2 teaspoons roasted sesame oil
  • 2 teaspoons roasted sesame seeds
  • 1 teaspoon grated ginger

In a heavy pot, place the pork belly in and all of the ingredients for the cooking liquid and add water to cover. Portare a ebollizione a fuoco alto. Reduce heat and simmer until pork is fully cooked through, and very soft, for 2 hours. Remove the pork belly and place on a baking tray lined with foil to let cool. Discard the poaching liquid. Once cooled enough to handle, carefully cut off the skin of the pork and discard. Preheat oven to 350 degrees Fahrenheit/180 degrees Celsius.

Mix all of the rub ingredients together into a smooth paste and smear generously all over the top of the skin-side of belly. Place the pork in the oven, rub side up, and roast the pork until the top is nicely caramelized, about 30 minutes. Additionally you can place the pork under the broiler briefly for a little more char. Meanwhile, make the bossam sauce by mixing all of the ingredients together well in a small bowl. Accantonare. Once the pork belly is nicely caramelized on top, let rest for 15 minutes in a warm place. Then transfer the pork to a cutting board and thinly slice into two-bite pieces. Serve the pork with the rice, lettuce leaves, bossam sauce, and pickled radish (recipe follows). Try eating the pork in this way: Place a lettuce leaf in your hand. Scoop in a spoonful of rice, top with smear of sauce, piece of pork, and finish with some pickled radish. Wrap it all up together and take a bite. You’ll love it.

PICKLED RADISH, MOO SANG CHE

  • 6 ounces (175 grams) white radish, mouli or daikon, julienned into long strips
  • 4½ teaspoons Korean apple vinegar or rice wine vinegar
  • 1½ tablespoon white granulated sugar
  • 1½ teaspoons Korean chili flakes (gochugaru), or to taste
  • 1 small clove garlic, grated
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Forget Summer BBQ, Try This Pork Belly Bossam Instead

I never thought I would be a chef. Growing up, it wasn’t really an option. My immigrant Korean parents laid out my path already. It was typical. Study hard, play the piano, go to an Ivy League school, become a doctor or an engineer. So, I embarked on this journey going to Columbia’s engineering school, but I strayed a little and went into finance. I then went off piste even more and went to cooking school, and embarked on my culinary career.

Despite my focus on academics growing up, I have vivid memories of my mom cooking. Whether she was orchestrating a grand kimchi making party or enslaving the whole family to make dumplings, it was never quiet in the kitchen. There were no Asian grocery stores in central New Jersey where we were. So my mom had to make everything from scratch in order to get a taste of home.

Now, I’m bringing that comforting taste of my mom’s cooking, with my modern twists to others through my show, “Korean Food Made Simple," my book due out next year, and my restaurant, Jinjuu, opening end of this year in London. In my show, I travel across Korea exploring every offering from the sea to the streets then cook at home with this inspiration in mind. My food reflects my Korean upbringing, yet incorporates my multicultural upbringing, and my French training. It is comfort food with a bit more of a polished and unique feel.

Sharing is a common theme underlying all of Korean food. Bossam embodies this convivial sentiment - everyone sharing from the same plate, yet creating a small little bespoke parcel for their own consumption. I have many memories eating this dish while a student in New York. A large group of us would order it and literally pig out. The lettuce leaves and pickles cut the fat nicely and bring a welcomed freshness to the dish.

KOREAN ROASTED PORK BELLY BOSSAM

Tip: Buy the best quality pork belly you can afford. Heritage breeds yield the best flavor.

If your pork belly comes with the ribs on, slice them off and slather with the rub (make extra). Roast until cooked through and caramelized and you’ll have the tastiest ribs ever.

  • 8 cloves of garlic, crushed
  • 7 spring onions or scallions, roughly chopped, roots on
  • 4½ x 1½ inch piece (75 grams) ginger, skin on, roughly sliced
  • 1 onion, peeled and cut into eighths
  • 2 tablespoons dwengjang paste
  • 2 tablespoons Korean soy bean paste (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ tablespoons grated ginger
  • 1 teaspoon Korean chili paste (gochujang)
  • 2 tablespoons Korean soybean paste (dwengjang)
  • 2 teaspoons grated onion
  • 2 teaspoons roasted sesame oil
  • 2 teaspoons roasted sesame seeds
  • 1 teaspoon grated ginger

In a heavy pot, place the pork belly in and all of the ingredients for the cooking liquid and add water to cover. Portare a ebollizione a fuoco alto. Reduce heat and simmer until pork is fully cooked through, and very soft, for 2 hours. Remove the pork belly and place on a baking tray lined with foil to let cool. Discard the poaching liquid. Once cooled enough to handle, carefully cut off the skin of the pork and discard. Preheat oven to 350 degrees Fahrenheit/180 degrees Celsius.

Mix all of the rub ingredients together into a smooth paste and smear generously all over the top of the skin-side of belly. Place the pork in the oven, rub side up, and roast the pork until the top is nicely caramelized, about 30 minutes. Additionally you can place the pork under the broiler briefly for a little more char. Meanwhile, make the bossam sauce by mixing all of the ingredients together well in a small bowl. Accantonare. Once the pork belly is nicely caramelized on top, let rest for 15 minutes in a warm place. Then transfer the pork to a cutting board and thinly slice into two-bite pieces. Serve the pork with the rice, lettuce leaves, bossam sauce, and pickled radish (recipe follows). Try eating the pork in this way: Place a lettuce leaf in your hand. Scoop in a spoonful of rice, top with smear of sauce, piece of pork, and finish with some pickled radish. Wrap it all up together and take a bite. You’ll love it.

PICKLED RADISH, MOO SANG CHE

  • 6 ounces (175 grams) white radish, mouli or daikon, julienned into long strips
  • 4½ teaspoons Korean apple vinegar or rice wine vinegar
  • 1½ tablespoon white granulated sugar
  • 1½ teaspoons Korean chili flakes (gochugaru), or to taste
  • 1 small clove garlic, grated
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Forget Summer BBQ, Try This Pork Belly Bossam Instead

I never thought I would be a chef. Growing up, it wasn’t really an option. My immigrant Korean parents laid out my path already. It was typical. Study hard, play the piano, go to an Ivy League school, become a doctor or an engineer. So, I embarked on this journey going to Columbia’s engineering school, but I strayed a little and went into finance. I then went off piste even more and went to cooking school, and embarked on my culinary career.

Despite my focus on academics growing up, I have vivid memories of my mom cooking. Whether she was orchestrating a grand kimchi making party or enslaving the whole family to make dumplings, it was never quiet in the kitchen. There were no Asian grocery stores in central New Jersey where we were. So my mom had to make everything from scratch in order to get a taste of home.

Now, I’m bringing that comforting taste of my mom’s cooking, with my modern twists to others through my show, “Korean Food Made Simple," my book due out next year, and my restaurant, Jinjuu, opening end of this year in London. In my show, I travel across Korea exploring every offering from the sea to the streets then cook at home with this inspiration in mind. My food reflects my Korean upbringing, yet incorporates my multicultural upbringing, and my French training. It is comfort food with a bit more of a polished and unique feel.

Sharing is a common theme underlying all of Korean food. Bossam embodies this convivial sentiment - everyone sharing from the same plate, yet creating a small little bespoke parcel for their own consumption. I have many memories eating this dish while a student in New York. A large group of us would order it and literally pig out. The lettuce leaves and pickles cut the fat nicely and bring a welcomed freshness to the dish.

KOREAN ROASTED PORK BELLY BOSSAM

Tip: Buy the best quality pork belly you can afford. Heritage breeds yield the best flavor.

If your pork belly comes with the ribs on, slice them off and slather with the rub (make extra). Roast until cooked through and caramelized and you’ll have the tastiest ribs ever.

  • 8 cloves of garlic, crushed
  • 7 spring onions or scallions, roughly chopped, roots on
  • 4½ x 1½ inch piece (75 grams) ginger, skin on, roughly sliced
  • 1 onion, peeled and cut into eighths
  • 2 tablespoons dwengjang paste
  • 2 tablespoons Korean soy bean paste (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ tablespoons grated ginger
  • 1 teaspoon Korean chili paste (gochujang)
  • 2 tablespoons Korean soybean paste (dwengjang)
  • 2 teaspoons grated onion
  • 2 teaspoons roasted sesame oil
  • 2 teaspoons roasted sesame seeds
  • 1 teaspoon grated ginger

In a heavy pot, place the pork belly in and all of the ingredients for the cooking liquid and add water to cover. Portare a ebollizione a fuoco alto. Reduce heat and simmer until pork is fully cooked through, and very soft, for 2 hours. Remove the pork belly and place on a baking tray lined with foil to let cool. Discard the poaching liquid. Once cooled enough to handle, carefully cut off the skin of the pork and discard. Preheat oven to 350 degrees Fahrenheit/180 degrees Celsius.

Mix all of the rub ingredients together into a smooth paste and smear generously all over the top of the skin-side of belly. Place the pork in the oven, rub side up, and roast the pork until the top is nicely caramelized, about 30 minutes. Additionally you can place the pork under the broiler briefly for a little more char. Meanwhile, make the bossam sauce by mixing all of the ingredients together well in a small bowl. Accantonare. Once the pork belly is nicely caramelized on top, let rest for 15 minutes in a warm place. Then transfer the pork to a cutting board and thinly slice into two-bite pieces. Serve the pork with the rice, lettuce leaves, bossam sauce, and pickled radish (recipe follows). Try eating the pork in this way: Place a lettuce leaf in your hand. Scoop in a spoonful of rice, top with smear of sauce, piece of pork, and finish with some pickled radish. Wrap it all up together and take a bite. You’ll love it.

PICKLED RADISH, MOO SANG CHE

  • 6 ounces (175 grams) white radish, mouli or daikon, julienned into long strips
  • 4½ teaspoons Korean apple vinegar or rice wine vinegar
  • 1½ tablespoon white granulated sugar
  • 1½ teaspoons Korean chili flakes (gochugaru), or to taste
  • 1 small clove garlic, grated
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Forget Summer BBQ, Try This Pork Belly Bossam Instead

I never thought I would be a chef. Growing up, it wasn’t really an option. My immigrant Korean parents laid out my path already. It was typical. Study hard, play the piano, go to an Ivy League school, become a doctor or an engineer. So, I embarked on this journey going to Columbia’s engineering school, but I strayed a little and went into finance. I then went off piste even more and went to cooking school, and embarked on my culinary career.

Despite my focus on academics growing up, I have vivid memories of my mom cooking. Whether she was orchestrating a grand kimchi making party or enslaving the whole family to make dumplings, it was never quiet in the kitchen. There were no Asian grocery stores in central New Jersey where we were. So my mom had to make everything from scratch in order to get a taste of home.

Now, I’m bringing that comforting taste of my mom’s cooking, with my modern twists to others through my show, “Korean Food Made Simple," my book due out next year, and my restaurant, Jinjuu, opening end of this year in London. In my show, I travel across Korea exploring every offering from the sea to the streets then cook at home with this inspiration in mind. My food reflects my Korean upbringing, yet incorporates my multicultural upbringing, and my French training. It is comfort food with a bit more of a polished and unique feel.

Sharing is a common theme underlying all of Korean food. Bossam embodies this convivial sentiment - everyone sharing from the same plate, yet creating a small little bespoke parcel for their own consumption. I have many memories eating this dish while a student in New York. A large group of us would order it and literally pig out. The lettuce leaves and pickles cut the fat nicely and bring a welcomed freshness to the dish.

KOREAN ROASTED PORK BELLY BOSSAM

Tip: Buy the best quality pork belly you can afford. Heritage breeds yield the best flavor.

If your pork belly comes with the ribs on, slice them off and slather with the rub (make extra). Roast until cooked through and caramelized and you’ll have the tastiest ribs ever.

  • 8 cloves of garlic, crushed
  • 7 spring onions or scallions, roughly chopped, roots on
  • 4½ x 1½ inch piece (75 grams) ginger, skin on, roughly sliced
  • 1 onion, peeled and cut into eighths
  • 2 tablespoons dwengjang paste
  • 2 tablespoons Korean soy bean paste (dwengjang)
  • 2 cucchiai di miele
  • 1½ tablespoons grated ginger
  • 1 teaspoon Korean chili paste (gochujang)
  • 2 tablespoons Korean soybean paste (dwengjang)
  • 2 teaspoons grated onion
  • 2 teaspoons roasted sesame oil
  • 2 teaspoons roasted sesame seeds
  • 1 teaspoon grated ginger

In a heavy pot, place the pork belly in and all of the ingredients for the cooking liquid and add water to cover. Portare a ebollizione a fuoco alto. Reduce heat and simmer until pork is fully cooked through, and very soft, for 2 hours. Remove the pork belly and place on a baking tray lined with foil to let cool. Discard the poaching liquid. Once cooled enough to handle, carefully cut off the skin of the pork and discard. Preheat oven to 350 degrees Fahrenheit/180 degrees Celsius.

Mix all of the rub ingredients together into a smooth paste and smear generously all over the top of the skin-side of belly. Place the pork in the oven, rub side up, and roast the pork until the top is nicely caramelized, about 30 minutes. Additionally you can place the pork under the broiler briefly for a little more char. Meanwhile, make the bossam sauce by mixing all of the ingredients together well in a small bowl. Accantonare. Once the pork belly is nicely caramelized on top, let rest for 15 minutes in a warm place. Then transfer the pork to a cutting board and thinly slice into two-bite pieces. Serve the pork with the rice, lettuce leaves, bossam sauce, and pickled radish (recipe follows). Try eating the pork in this way: Place a lettuce leaf in your hand. Scoop in a spoonful of rice, top with smear of sauce, piece of pork, and finish with some pickled radish. Wrap it all up together and take a bite. You’ll love it.

PICKLED RADISH, MOO SANG CHE

  • 6 ounces (175 grams) white radish, mouli or daikon, julienned into long strips
  • 4½ teaspoons Korean apple vinegar or rice wine vinegar
  • 1½ tablespoon white granulated sugar
  • 1½ teaspoons Korean chili flakes (gochugaru), or to taste
  • 1 small clove garlic, grated
  • 1 cucchiaino di sale, o a piacere

In a medium sized bowl, mix all of the above ingredients together and stir to coat the radish well. Cover and chill for 1 hour before serving.


Guarda il video: NEW SERIES: K-Food u0026 K-Beauty with Judy Joo. K-CHATS (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Faelmaran

    La risposta autorevole

  2. Dok

    Già, adesso è chiaro... E poi proprio non ho capito subito

  3. Fauzilkree

    Scusa per aver interferito ... Capisco questo problema. Discutiamone.

  4. Orren

    No, non posso dirtelo.

  5. Wynchell

    Credo, che non hai ragione. Discutiamolo. Scrivimi in PM.



Scrivi un messaggio