Nuove ricette

La celebre chef Nigella Lawson critica il mangiare pulito: "maschera i disturbi alimentari"

La celebre chef Nigella Lawson critica il mangiare pulito:

Parlando alla serie di altoparlanti JW3 a Londra, Lawson ha criticato la tendenza del mangiare pulito, insinuando che è pericoloso

Wikimedia Commons

"Le persone usano determinate diete come un modo per nascondere un disturbo alimentare o un grande senso di infelicità e disagio con il proprio corpo", afferma Lawson.

Il mangiare pulito può essere la dieta alla moda del giorno, ma non tutti sono fan. Il personaggio televisivo e chef famoso Nigella Lawson ha parlato del suo disprezzo per mangiare pulito, che dice è spesso usato come una stampella per nascondere un disturbo alimentare.

Il mangiare pulito è una tendenza che enfatizza il cambiamento dello stile di vita tanto quanto un cambiamento nella dieta: i mangiatori puliti fanno acquisti nei mercati degli agricoltori, riempiono il frigorifero e gli armadi con frutta e verdura biologica e stanno sicuramente alla larga dalla maggior parte degli alimenti trasformati.

"C'è un modo in cui il cibo viene utilizzato per autocelebrarsi - sei una persona migliore perché mangi così - o per auto-perseguitarti, perché non ti permetterai di mangiare ciò che vuoi", ha detto alla serie di altoparlanti JW3, una serie di conferenze tenute a Londra da oratori di alto profilo. “In genere penso che non sia cibo se si pensa che essere più magri sia sempre meglio. Quello che succede di conseguenza è che in qualche modo sei visto come una persona migliore".

questa non è la prima volta il Semplicemente Nigella La conduttrice televisiva ha parlato del suo disprezzo per la nuova tendenza del mangiare pulito. Durante un'intervista con il programma televisivo della BBC, L'ora della donna, ha espresso disgusto per la tendenza.

Lawson ha una lamentela personale con l'ossessione per il cibo malsano e di recente ha parlato della lotta di sua madre con un disturbo alimentare.

"Aspettare di avere una malattia terminale per godersi il cibo è una cosa terribile", ha detto.


"Mangiare pulito mi ha dato l'anoressia"

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Eve Simmons, 27 anni, pensa che le pagine di Instagram "mangiare in modo pulito" siano la causa di molti disturbi alimentari. Immagine: Il Sole Fonte: capriccio

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Nigella Lawson ha ragione: le diete alla moda sono una copertura per i disturbi alimentari.

Lo so perché ho passato gli ultimi due anni a riprendermi da un disturbo alimentare che mi ha quasi ucciso - e tutto è iniziato quando ho iniziato a "mangiare in modo pulito".

Lo chef televisivo Nigella ha detto a un gruppo di studenti durante una conferenza a Toronto questo fine settimana che "viviamo in un'era di mode" e ha ammesso di essere disgustato dall'idea di un'alimentazione pulita, poiché suggerisce che altri cibi sono "sporchi".

E sono così felice di vedere qualcuno che finalmente parla di questo.

Come Nigella, sono d'accordo che le persone usano un'alimentazione pulita - una gamma di diete che si concentrano sull'eliminazione di alcuni grassi, zuccheri e prodotti animali - come un modo per nascondere i loro disturbi alimentari, perché è esattamente quello che è successo a me.

La regina della cucina Nigella Lawson detesta la nuova tendenza del "mangiare pulito". Immagine: Getty Fonte: capriccio

I blogger "mangiare pulito" che hanno dato il via a tutto

Avevo 23 anni quando sono diventata ossessionata dal mangiare cibi "sani" e dal conteggio delle calorie, che alla fine hanno portato a una diagnosi di anoressia.

Non mi ero mai preoccupata del mio corpo prima, ma quando ho ottenuto il mio primo lavoro in una rivista di moda sono diventata sempre più consapevole di quanto fossero magre tutte le donne intorno a me e di quanto poco mangiassero.

Le chiacchiere in ufficio erano tutte incentrate sul cibo, con i miei colleghi che discutevano costantemente del loro peso, delle diete e delle ricette di "mangiare pulito".

Stanno sempre provando ricette e portando pranzi impressionanti dalla blogger di salute Melissa Hemsley o Madeleine Shaw, ricoperti di cavolo riccio, quinoa e semi di lino.

Come giornalista giovane e impressionabile, ho cercato queste donne, quindi vado a casa e faccio esattamente la stessa cosa per il giorno successivo. Volevo far parte del "club del mangiare pulito", proprio come loro.

Presto stavo cercando ricette e seguendo i blogger su Instagram da solo. Più leggo di abitudini alimentari "sane", più mi ossessiono.

Ho iniziato a fare ciò che Instagram mi ha detto essere "scelte più salutari", scambiando il latte con il latte di mandorle e cercando di mangiare meno carboidrati amidacei.

Ero così ossessionato da questi blogger sulla salute che ho fatto esattamente quello che dicevano tutti - e all'improvviso è stato come un effetto domino.

Ho smesso di fare colazione perché il digiuno fa bene al metabolismo.

Poi ho smesso di mangiare il pane perché il glutine era la progenie del diavolo.

Un mese dopo ho deciso di diventare vegano e ho rinunciato a tutti i latticini: latte, burro, formaggio, yogurt e uova.

Ero ossessionato dal parlarne e predicavo a chiunque ascoltasse la quantità di zucchero aggiunto nei pranzi standard.

Con tutti gli altri potevo fingere che le mie diete alla moda fossero per motivi di salute - il che era vero per cominciare.

Ma presto è diventato più importante per me mangiare il minor numero di calorie possibile e perdere peso - e queste diete sono diventate una grande copertura, così la gente non ha visto quanto poco mangiavo.

Trovo ricette di brownie con patate dolci sulla pagina Instagram di Madeline Shaw e poi le preparo perché i miei amici provino a provare loro che stavo mangiando cose cattive come i brownies, ma in realtà avevano circa tre calorie.

La copertura perfetta per l'anoressia

Essere vegani ha reso facile rifiutare la torta a una festa di famiglia o rifiutarsi di mangiare la pasta al formaggio di mamma e fare finta di essere intollerante al glutine con i miei amici significava non avere la pressione di mangiare la pizza con loro nelle occasioni sociali.

Stavo sopravvivendo con una dieta a base di cavolo riccio e cavolfiore, ero malnutrita e il mio peso cominciò a precipitare.

In soli sei mesi, sono passato da una taglia sana 8-10 a una taglia minuscola quattro - e avevo lo stesso peso di un bambino medio di 11 anni. Stavo ricevendo una qualsiasi delle vitamine o dei minerali di cui avevo bisogno.

Mia madre mi ha portato dai medici e sono stata ricoverata in ospedale e mi è stata diagnosticata l'anoressia.

Sono stata curata da medici che hanno rifornito il mio corpo e ho visto psichiatri e nutrizionisti che mi hanno aiutato a capire il mio disturbo alimentare.

Dopo sei settimane sono stata dimessa e sono tornata a casa per cercare di ricostruire un sano rapporto con il cibo.

Eve ora gestisce "Not Plant Based" - un sito web dedicato al cambiamento della percezione di cibi sani e malsani. Immagine: il sole. Fonte: capriccio

I blogger che mangiano pulito devono assumersi la responsabilità

Ora, due anni dopo sono felice e in salute e mangio quello che voglio - ma sarò per sempre furioso con le stelle non qualificate di Instagram che mi hanno detto cosa mangiare - nonostante non fossi qualificato.

I resoconti del consumo pulito che ho seguito non avevano alcuna autorità per dire a me e ad altre giovani donne cosa mangiare, ma poiché avevano un sacco di follower e pubblicavano belle foto di pasti dall'aspetto sano, credevo che avessero ragione.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia sbagliato.

Seguire una dieta sana non significa che ottieni tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Finiremo letteralmente con una generazione di donne con osteoporosi perché non hanno ricevuto abbastanza calcio per mantenere le loro ossa forti mentre seguono una dieta che le priva del diario e degli amminoacidi essenziali tagliando i gruppi alimentari vitali.

Mi rende così livido.

Lo dirò fino a quando non sarò triste in faccia - credo che blogger che mangiano pulito come Madeleine Shaw e Natasha Corrett, che affermano entrambe di credere nella moderazione e nell'equilibrio - debbano alzarsi e assumersi la responsabilità prima che sia troppo tardi.

Stanno rovinando la vita delle persone - e questi account devono essere vietati e dobbiamo smettere di spaventare le persone facendole avere troppa paura per mangiare cibo normale.

Le persone devono smettere di andare su Instagram per consigli e rivolgersi invece ai nutrizionisti.

Ma le campagne governative che ci dicono che dobbiamo mangiare 10 porzioni di frutta e verdura al giorno sono altrettanto cattive: abbiamo bisogno di un obiettivo più gestibile.

C'è troppa ansia e preoccupazione per il cibo: mangiare pane, carne e latticini non ha mai fatto venire il cancro a nessuno.

Eve Simmons gestisce Not Plant Based, un sito web che aiuta i mangiatori in difficoltà.

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun e viene ripubblicato qui con il permesso.


"Mangiare pulito mi ha dato l'anoressia"

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Eve Simmons, 27 anni, pensa che le pagine di Instagram "mangiare in modo pulito" siano la causa di molti disturbi alimentari. Immagine: Il Sole Fonte: capriccio

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Nigella Lawson ha ragione: le diete alla moda sono una copertura per i disturbi alimentari.

Lo so perché ho passato gli ultimi due anni a riprendermi da un disturbo alimentare che mi ha quasi ucciso - e tutto è iniziato quando ho iniziato a "mangiare in modo pulito".

Lo chef televisivo Nigella ha detto a un gruppo di studenti durante una conferenza a Toronto questo fine settimana che "viviamo in un'era di mode" e ha ammesso di essere disgustato dall'idea di un'alimentazione pulita, poiché suggerisce che altri cibi sono "sporchi".

E sono così felice di vedere qualcuno che finalmente parla di questo.

Come Nigella, sono d'accordo che le persone usano un'alimentazione pulita - una gamma di diete che si concentrano sull'eliminazione di alcuni grassi, zuccheri e prodotti animali - come un modo per nascondere i loro disturbi alimentari, perché è esattamente quello che è successo a me.

La regina della cucina Nigella Lawson detesta la nuova tendenza del "mangiare pulito". Immagine: Getty Fonte: capriccio

I blogger "mangiare pulito" che hanno dato il via a tutto

Avevo 23 anni quando sono diventata ossessionata dal mangiare cibi "sani" e dal conteggio delle calorie, che alla fine hanno portato a una diagnosi di anoressia.

Non mi ero mai preoccupata del mio corpo prima, ma quando ho ottenuto il mio primo lavoro in una rivista di moda sono diventata sempre più consapevole di quanto fossero magre tutte le donne intorno a me e di quanto poco mangiassero.

Le chiacchiere in ufficio erano tutte incentrate sul cibo, con i miei coetanei che discutevano costantemente del loro peso, delle diete e delle ricette del "mangiare pulito".

Stanno sempre provando ricette e portando pranzi impressionanti dalla blogger di salute Melissa Hemsley o Madeleine Shaw, ricoperti di cavolo riccio, quinoa e semi di lino.

Come giornalista giovane e impressionabile, ho cercato queste donne, quindi vado a casa e faccio esattamente la stessa cosa per il giorno successivo. Volevo far parte del "club del mangiare pulito", proprio come loro.

Presto stavo cercando ricette e seguendo i blogger su Instagram da solo. Più leggo di abitudini alimentari "sane", più mi ossessiono.

Ho iniziato a fare ciò che Instagram mi ha detto essere "scelte più salutari", scambiando il latte con il latte di mandorle e cercando di mangiare meno carboidrati amidacei.

Ero così ossessionato da questi blogger sulla salute che ho fatto esattamente quello che dicevano tutti - e all'improvviso è stato come un effetto domino.

Ho smesso di fare colazione perché il digiuno fa bene al metabolismo.

Poi ho smesso di mangiare il pane perché il glutine era la progenie del diavolo.

Un mese dopo ho deciso di diventare vegano e ho rinunciato a tutti i latticini: latte, burro, formaggio, yogurt e uova.

Ero ossessionato dal parlarne e predicavo a chiunque ascoltasse la quantità di zucchero aggiunto nei pranzi standard.

Con tutti gli altri potevo fingere che le mie diete alla moda fossero per motivi di salute, il che era vero per cominciare.

Ma è diventato rapidamente più importante per me mangiare il minor numero di calorie possibile e perdere peso - e queste diete sono diventate una grande copertura, così la gente non ha visto quanto poco mangiavo.

Trovo ricette di brownie con patate dolci sulla pagina Instagram di Madeline Shaw e poi le preparo per far provare ai miei amici e dimostrare loro che stavo mangiando cose cattive come i brownies, ma in realtà avevano circa tre calorie.

La copertura perfetta per l'anoressia

Essere vegani ha reso facile rifiutare la torta a una festa di famiglia o rifiutarsi di mangiare la pasta al formaggio di mamma e fare finta di essere intollerante al glutine con i miei amici significava non avere la pressione di mangiare la pizza con loro nelle occasioni sociali.

Stavo sopravvivendo con una dieta a base di cavolo riccio e cavolfiore, ero malnutrita e il mio peso cominciò a precipitare.

In soli sei mesi, sono passato da una taglia sana 8-10 a una taglia minuscola quattro - e avevo lo stesso peso di un bambino medio di 11 anni. Stavo ricevendo una qualsiasi delle vitamine o dei minerali di cui avevo bisogno.

Mia madre mi ha portato dai medici e sono stata ricoverata in ospedale e mi è stata diagnosticata l'anoressia.

Sono stata curata da medici che hanno rifornito il mio corpo e ho visto psichiatri e nutrizionisti che mi hanno aiutato a capire il mio disturbo alimentare.

Dopo sei settimane sono stata dimessa e sono tornata a casa per cercare di ricostruire un sano rapporto con il cibo.

Eve ora gestisce "Not Plant Based" - un sito web dedicato al cambiamento della percezione di cibi sani e malsani. Immagine: il sole. Fonte: capriccio

I blogger che mangiano pulito devono assumersi la responsabilità

Ora, due anni dopo sono felice e in salute e mangio quello che voglio - ma sarò per sempre furioso con le stelle non qualificate di Instagram che mi hanno detto cosa mangiare - nonostante non fossi qualificato.

I resoconti di consumo pulito che ho seguito non avevano alcuna autorità per dire a me e ad altre giovani donne cosa mangiare, ma poiché avevano un sacco di follower e pubblicavano belle foto di pasti dall'aspetto sano, credevo che avessero ragione.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia sbagliato.

Seguire una dieta sana non significa che ottieni tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Finiremo letteralmente con una generazione di donne con osteoporosi perché non hanno ricevuto abbastanza calcio per mantenere le loro ossa forti mentre seguono una dieta che le priva del diario e degli amminoacidi essenziali tagliando i gruppi alimentari vitali.

Mi rende così livido.

Lo dirò fino a quando non sarò triste in faccia - credo che blogger che mangiano pulito come Madeleine Shaw e Natasha Corrett, che affermano entrambe di credere nella moderazione e nell'equilibrio - debbano alzarsi e assumersi la responsabilità prima che sia troppo tardi.

Stanno rovinando la vita delle persone - e questi account devono essere vietati e dobbiamo smettere di spaventare le persone facendole avere troppa paura per mangiare cibo normale.

Le persone devono smettere di andare su Instagram per consigli e rivolgersi invece ai nutrizionisti.

Ma le campagne governative che ci dicono che dobbiamo mangiare 10 porzioni di frutta e verdura al giorno sono altrettanto cattive: abbiamo bisogno di un obiettivo più gestibile.

C'è troppa ansia e preoccupazione per il cibo: mangiare pane, carne e latticini non ha mai fatto venire il cancro a nessuno.

Eve Simmons gestisce Not Plant Based, un sito web che aiuta i mangiatori in difficoltà.

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun e viene ripubblicato qui con il permesso.


"Mangiare pulito mi ha dato l'anoressia"

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Eve Simmons, 27 anni, pensa che le pagine di Instagram "mangiare in modo pulito" siano la causa di molti disturbi alimentari. Immagine: Il Sole Fonte: capriccio

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Nigella Lawson ha ragione: le diete alla moda sono una copertura per i disturbi alimentari.

Lo so perché ho passato gli ultimi due anni a riprendermi da un disturbo alimentare che mi ha quasi ucciso - e tutto è iniziato quando ho iniziato a "mangiare in modo pulito".

Lo chef televisivo Nigella ha detto a un gruppo di studenti durante una conferenza a Toronto questo fine settimana che "viviamo in un'era di mode" e ha ammesso di essere disgustato dall'idea di un'alimentazione pulita, poiché suggerisce che altri cibi sono "sporchi".

E sono così felice di vedere qualcuno che finalmente parla di questo.

Come Nigella, sono d'accordo che le persone usano un'alimentazione pulita - una gamma di diete che si concentrano sull'eliminazione di alcuni grassi, zuccheri e prodotti animali - come un modo per nascondere i loro disturbi alimentari, perché è esattamente quello che è successo a me.

La regina della cucina Nigella Lawson detesta la nuova tendenza del "mangiare pulito". Immagine: Getty Fonte: capriccio

I blogger "mangiare pulito" che hanno dato il via a tutto

Avevo 23 anni quando sono diventata ossessionata dal mangiare cibi "sani" e dal conteggio delle calorie, che alla fine hanno portato a una diagnosi di anoressia.

Non mi ero mai preoccupata del mio corpo prima, ma quando ho ottenuto il mio primo lavoro in una rivista di moda sono diventata sempre più consapevole di quanto fossero magre tutte le donne intorno a me - e di quanto poco mangiassero.

Le chiacchiere in ufficio erano tutte incentrate sul cibo, con i miei colleghi che discutevano costantemente del loro peso, delle diete e delle ricette di "mangiare pulito".

Stanno sempre provando ricette e portando pranzi impressionanti dalla blogger di salute Melissa Hemsley o Madeleine Shaw, ricoperti di cavolo riccio, quinoa e semi di lino.

Come giornalista giovane e impressionabile, ho cercato queste donne, quindi vado a casa e faccio esattamente la stessa cosa per il giorno successivo. Volevo far parte del "club del mangiare pulito", proprio come loro.

Presto stavo cercando ricette e seguendo i blogger su Instagram da solo. Più leggo di abitudini alimentari "sane", più mi ossessiono.

Ho iniziato a fare ciò che Instagram mi ha detto essere "scelte più salutari", scambiando il latte con il latte di mandorle e cercando di mangiare meno carboidrati amidacei.

Ero così ossessionato da questi blogger sulla salute che ho fatto esattamente quello che dicevano tutti - e all'improvviso è stato come un effetto domino.

Ho smesso di fare colazione perché il digiuno fa bene al metabolismo.

Poi ho smesso di mangiare il pane perché il glutine era la progenie del diavolo.

Un mese dopo ho deciso di diventare vegano e ho rinunciato a tutti i latticini: latte, burro, formaggio, yogurt e uova.

Ero ossessionato dal parlarne e predicavo a chiunque ascoltasse la quantità di zucchero aggiunto nei pranzi standard.

Con tutti gli altri potevo fingere che le mie diete alla moda fossero per motivi di salute, il che era vero per cominciare.

Ma è diventato rapidamente più importante per me mangiare il minor numero di calorie possibile e perdere peso - e queste diete sono diventate una grande copertura, così la gente non ha visto quanto poco mangiavo.

Trovo ricette di brownie con patate dolci sulla pagina Instagram di Madeline Shaw e poi le preparo perché i miei amici provino a provare loro che stavo mangiando cose cattive come i brownies, ma in realtà avevano circa tre calorie.

La copertura perfetta per l'anoressia

Essere vegano ha reso facile rifiutare la torta a una festa di famiglia o rifiutarsi di mangiare la pasta al formaggio di mamma e fare finta di essere intollerante al glutine con i miei amici significava non avere la pressione di mangiare la pizza con loro nelle occasioni sociali.

Stavo sopravvivendo con una dieta a base di cavolo riccio e cavolfiore, ero malnutrita e il mio peso cominciò a precipitare.

In soli sei mesi, sono passato da una taglia sana 8-10 a una taglia minuscola quattro - e avevo lo stesso peso di un bambino medio di 11 anni. Stavo ricevendo una qualsiasi delle vitamine o dei minerali di cui avevo bisogno.

Mia madre mi ha portato dai medici e sono stata ricoverata in ospedale e mi è stata diagnosticata l'anoressia.

Sono stata curata da medici che hanno rifornito il mio corpo e ho visto psichiatri e nutrizionisti che mi hanno aiutato a capire il mio disturbo alimentare.

Dopo sei settimane sono stata dimessa e sono tornata a casa per cercare di ricostruire un sano rapporto con il cibo.

Eve ora gestisce "Not Plant Based" - un sito web dedicato al cambiamento della percezione di cibi sani e malsani. Immagine: il sole. Fonte: capriccio

I blogger che mangiano pulito devono assumersi la responsabilità

Ora, due anni dopo sono felice e in salute e mangio quello che voglio - ma sarò per sempre furioso con le stelle non qualificate di Instagram che mi hanno detto cosa mangiare - nonostante non fossi qualificato.

I resoconti di consumo pulito che ho seguito non avevano alcuna autorità per dire a me e ad altre giovani donne cosa mangiare, ma poiché avevano un sacco di follower e pubblicavano belle foto di pasti dall'aspetto sano, credevo che avessero ragione.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia sbagliato.

Seguire una dieta sana non significa che ottieni tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Finiremo letteralmente con una generazione di donne con osteoporosi perché non hanno ricevuto abbastanza calcio per mantenere le loro ossa forti mentre seguono una dieta che le priva del diario e degli amminoacidi essenziali tagliando i gruppi alimentari vitali.

Mi rende così livido.

Lo dirò fino a quando non sarò triste in faccia - credo che blogger che mangiano pulito come Madeleine Shaw e Natasha Corrett, che affermano entrambe di credere nella moderazione e nell'equilibrio - debbano alzarsi e assumersi la responsabilità prima che sia troppo tardi.

Stanno rovinando la vita delle persone - e questi account devono essere banditi e dobbiamo smettere di spaventare le persone facendole avere troppa paura per mangiare cibo normale.

Le persone devono smettere di andare su Instagram per consigli e rivolgersi invece ai nutrizionisti.

Ma le campagne governative che ci dicono che dobbiamo mangiare 10 porzioni di frutta e verdura al giorno sono altrettanto cattive: abbiamo bisogno di un obiettivo più gestibile.

C'è troppa ansia e preoccupazione per il cibo: mangiare pane, carne e latticini non ha mai fatto venire il cancro a nessuno.

Eve Simmons gestisce Not Plant Based, un sito web che aiuta i mangiatori in difficoltà.

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun ed è stato ripubblicato qui con il permesso.


"Mangiare pulito mi ha dato l'anoressia"

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Eve Simmons, 27 anni, pensa che le pagine di Instagram "mangiare in modo pulito" siano la causa di molti disturbi alimentari. Immagine: Il Sole Fonte: capriccio

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Nigella Lawson ha ragione: le diete alla moda sono una copertura per i disturbi alimentari.

Lo so perché ho passato gli ultimi due anni a riprendermi da un disturbo alimentare che mi ha quasi ucciso - e tutto è iniziato quando ho iniziato a "mangiare in modo pulito".

Lo chef televisivo Nigella ha detto a un gruppo di studenti durante una conferenza a Toronto questo fine settimana che "viviamo in un'era di mode" e ha ammesso di essere disgustato dall'idea di un'alimentazione pulita, poiché suggerisce che altri cibi sono "sporchi".

E sono così felice di vedere qualcuno che finalmente parla di questo.

Come Nigella, sono d'accordo che le persone usano un'alimentazione pulita - una gamma di diete che si concentrano sull'eliminazione di alcuni grassi, zuccheri e prodotti animali - come un modo per nascondere i loro disturbi alimentari, perché è esattamente quello che è successo a me.

La regina della cucina Nigella Lawson detesta la nuova tendenza del "mangiare pulito". Immagine: Getty Fonte: capriccio

I blogger "mangiare pulito" che hanno dato il via a tutto

Avevo 23 anni quando sono diventata ossessionata dal mangiare cibi "sani" e dal conteggio delle calorie, che alla fine hanno portato a una diagnosi di anoressia.

Non mi ero mai preoccupata del mio corpo prima, ma quando ho ottenuto il mio primo lavoro in una rivista di moda sono diventata sempre più consapevole di quanto fossero magre tutte le donne intorno a me e di quanto poco mangiassero.

Le chiacchiere in ufficio erano tutte incentrate sul cibo, con i miei colleghi che discutevano costantemente del loro peso, delle diete e delle ricette di "mangiare pulito".

Stanno sempre provando ricette e portando pranzi impressionanti dalla blogger di salute Melissa Hemsley o Madeleine Shaw, ricoperti di cavolo riccio, quinoa e semi di lino.

Come giornalista giovane e impressionabile, ho cercato queste donne, quindi vado a casa e faccio esattamente la stessa cosa per il giorno successivo. Volevo far parte del "club del mangiare pulito", proprio come loro.

Presto stavo cercando ricette e seguendo i blogger su Instagram da solo. Più leggo di abitudini alimentari "sane", più mi ossessiono.

Ho iniziato a fare ciò che Instagram mi ha detto essere "scelte più salutari", scambiando il latte con il latte di mandorle e cercando di mangiare meno carboidrati amidacei.

Ero così ossessionato da questi blogger sulla salute che ho fatto esattamente quello che dicevano tutti - e all'improvviso è stato come un effetto domino.

Ho smesso di fare colazione perché il digiuno fa bene al metabolismo.

Poi ho smesso di mangiare il pane perché il glutine era la progenie del diavolo.

Un mese dopo ho deciso di diventare vegano e ho rinunciato a tutti i latticini: latte, burro, formaggio, yogurt e uova.

Ero ossessionato dal parlarne e predicavo a chiunque ascoltasse la quantità di zucchero aggiunto nei pranzi standard di palude.

Con tutti gli altri potevo fingere che le mie diete alla moda fossero per motivi di salute - il che era vero per cominciare.

Ma presto è diventato più importante per me mangiare il minor numero di calorie possibile e perdere peso - e queste diete sono diventate una grande copertura, così la gente non ha visto quanto poco mangiavo.

Trovo ricette di brownie con patate dolci sulla pagina Instagram di Madeline Shaw e poi le preparo perché i miei amici provino a provare loro che stavo mangiando cose cattive come i brownies, ma in realtà avevano circa tre calorie.

La copertura perfetta per l'anoressia

Essere vegani ha reso facile rifiutare la torta a una festa di famiglia o rifiutarsi di mangiare la pasta al formaggio di mamma e fare finta di essere intollerante al glutine con i miei amici significava non avere la pressione di mangiare la pizza con loro nelle occasioni sociali.

Stavo sopravvivendo con una dieta a base di cavolo riccio e cavolfiore, ero malnutrita e il mio peso cominciò a precipitare.

In soli sei mesi, sono passato da una taglia sana 8-10 a una taglia minuscola quattro - e avevo lo stesso peso di un bambino medio di 11 anni. Stavo ricevendo una qualsiasi delle vitamine o dei minerali di cui avevo bisogno.

Mia madre mi ha portato dai medici e sono stata ricoverata in ospedale e mi è stata diagnosticata l'anoressia.

Sono stata curata da medici che hanno rifornito il mio corpo e ho visto psichiatri e nutrizionisti che mi hanno aiutato a capire il mio disturbo alimentare.

Dopo sei settimane sono stata dimessa e sono tornata a casa per cercare di ricostruire un sano rapporto con il cibo.

Eve ora gestisce "Not Plant Based" - un sito web dedicato al cambiamento della percezione di cibi sani e malsani. Immagine: il sole. Fonte: capriccio

I blogger che mangiano pulito devono assumersi la responsabilità

Ora, due anni dopo sono felice e in salute e mangio quello che voglio - ma sarò per sempre furioso con le stelle non qualificate di Instagram che mi hanno detto cosa mangiare - nonostante non fossi qualificato.

I resoconti del consumo pulito che ho seguito non avevano alcuna autorità per dire a me e ad altre giovani donne cosa mangiare, ma poiché avevano un sacco di follower e pubblicavano belle foto di pasti dall'aspetto sano, credevo che avessero ragione.

Non posso sottolineare abbastanza quanto sia sbagliato.

Seguire una dieta sana non significa che ottieni tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Finiremo letteralmente con una generazione di donne con osteoporosi perché non hanno ricevuto abbastanza calcio per mantenere le loro ossa forti mentre seguono una dieta che le priva del diario e degli amminoacidi essenziali tagliando i gruppi alimentari vitali.

Mi rende così livido.

Lo dirò fino a quando non sarò triste in faccia - credo che blogger che mangiano pulito come Madeleine Shaw e Natasha Corrett, che affermano entrambe di credere nella moderazione e nell'equilibrio - debbano alzarsi e assumersi la responsabilità prima che sia troppo tardi.

Stanno rovinando la vita delle persone - e questi account devono essere banditi e dobbiamo smettere di spaventare le persone facendole avere troppa paura per mangiare cibo normale.

Le persone devono smettere di andare su Instagram per consigli e rivolgersi invece ai nutrizionisti.

Ma le campagne governative che ci dicono che dobbiamo mangiare 10 porzioni di frutta e verdura al giorno sono altrettanto cattive: abbiamo bisogno di un obiettivo più gestibile.

C'è troppa ansia e preoccupazione per il cibo: mangiare pane, carne e latticini non ha mai fatto venire il cancro a nessuno.

Eve Simmons gestisce Not Plant Based, un sito web che aiuta i mangiatori in difficoltà.

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun e viene ripubblicato qui con il permesso.


"Mangiare pulito mi ha dato l'anoressia"

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Eve Simmons, 27 anni, pensa che le pagine di Instagram "mangiare in modo pulito" siano la causa di molti disturbi alimentari. Immagine: Il Sole Fonte: capriccio

Eve ha usato la sua dieta vegana e senza glutine come un modo per mascherare il suo spaventoso disturbo alimentare.

Nigella Lawson ha ragione: le diete alla moda sono una copertura per i disturbi alimentari.

Lo so perché ho passato gli ultimi due anni a riprendermi da un disturbo alimentare che mi ha quasi ucciso - e tutto è iniziato quando ho iniziato a "mangiare in modo pulito".

Lo chef televisivo Nigella ha detto a un gruppo di studenti durante una conferenza a Toronto questo fine settimana che "viviamo in un'era di mode" e ha ammesso di essere disgustato dall'idea di un'alimentazione pulita, poiché suggerisce che altri cibi sono "sporchi".

E sono così felice di vedere qualcuno che finalmente parla di questo.

Come Nigella, sono d'accordo che le persone usano un'alimentazione pulita - una gamma di diete che si concentrano sull'eliminazione di alcuni grassi, zuccheri e prodotti animali - come un modo per nascondere i loro disturbi alimentari, perché è esattamente quello che è successo a me.

La regina della cucina Nigella Lawson detesta la nuova tendenza del "mangiare pulito". Immagine: Getty Fonte: capriccio

I blogger "mangiare pulito" che hanno dato il via a tutto

Avevo 23 anni quando sono diventata ossessionata dal mangiare cibi "sani" e dal conteggio delle calorie, che alla fine hanno portato a una diagnosi di anoressia.

Non mi ero mai preoccupata del mio corpo prima, ma quando ho ottenuto il mio primo lavoro in una rivista di moda sono diventata sempre più consapevole di quanto fossero magre tutte le donne intorno a me e di quanto poco mangiassero.

Le chiacchiere in ufficio erano tutte incentrate sul cibo, con i miei coetanei che discutevano costantemente del loro peso, delle diete e delle ricette del "mangiare pulito".

Stanno sempre provando ricette e portando pranzi impressionanti dalla blogger di salute Melissa Hemsley o Madeleine Shaw, ricoperti di cavolo riccio, quinoa e semi di lino.

Come giornalista giovane e impressionabile, ho cercato queste donne, quindi vado a casa e faccio esattamente la stessa cosa per il giorno successivo. Volevo far parte del "club del mangiare pulito", proprio come loro.

Presto stavo cercando ricette e seguendo i blogger su Instagram da solo. Più leggo di abitudini alimentari "sane", più mi ossessiono.

Ho iniziato a fare ciò che Instagram mi ha detto essere "scelte più salutari", scambiando il latte con il latte di mandorle e cercando di mangiare meno carboidrati amidacei.

Ero così ossessionato da questi blogger sulla salute che ho fatto esattamente quello che dicevano tutti - e all'improvviso è stato come un effetto domino.

Ho smesso di fare colazione perché il digiuno fa bene al metabolismo.

Poi ho smesso di mangiare il pane perché il glutine era la progenie del diavolo.

Un mese dopo ho deciso di diventare vegano e ho rinunciato a tutti i latticini: latte, burro, formaggio, yogurt e uova.

Ero ossessionato dal parlarne e predicavo a chiunque ascoltasse la quantità di zucchero aggiunto nei pranzi standard.

Con tutti gli altri potevo fingere che le mie diete alla moda fossero per motivi di salute - il che era vero per cominciare.

Ma presto è diventato più importante per me mangiare il minor numero di calorie possibile e perdere peso - e queste diete sono diventate una grande copertura, così la gente non ha visto quanto poco mangiavo.

Trovo ricette di brownie con patate dolci sulla pagina Instagram di Madeline Shaw e poi le preparo perché i miei amici provino a provare loro che stavo mangiando cose cattive come i brownies, ma in realtà avevano circa tre calorie.

La copertura perfetta per l'anoressia

Essere vegani ha reso facile rifiutare la torta a una festa di famiglia o rifiutarsi di mangiare la pasta al formaggio di mamma e fare finta di essere intollerante al glutine con i miei amici significava non avere la pressione di mangiare la pizza con loro nelle occasioni sociali.

Stavo sopravvivendo con una dieta a base di cavolo riccio e cavolfiore, ero malnutrita e il mio peso cominciò a precipitare.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


'Clean Eating Gave Me Anorexia'

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Eve Simmons, 27, thinks "clean-eating" Instagram pages are to blame for many eating disorders. Image: The Sun Source:Whimn

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Nigella Lawson&aposs right - trendy fad diets are a cover-up for eating disorders.

I know because I&aposve spent the last two years recovering from an eating disorder that nearly killed me - and it all began when I started "clean-eating."

TV chef Nigella told a group of students at a lecture in Toronto this weekend that “we live in an age of fads" and admitted being disgusted by the idea of clean eating - as it suggests other foods are "dirty."

And I am SO glad to see someone finally speaking sense about this.

Like Nigella, I agree that people are using clean eating - a range of diets which focus on cutting out certain fats, sugars and animal products - as a way to hide their eating disorders, because it&aposs exactly what happened to me.

Cooking Queen Nigella Lawson detests the new 'clean-eating' trend. Image: Getty Source:Whimn

The "clean-eating" bloggers that started it all

I was 23 when I became obsessed with eating "healthy" foods and calorie counting, which eventually led to a diagnosis of anorexia.

I&aposd never been worried about my body before, but when I got my first job at a fashion mag I became increasingly aware of how slim all the women around me were - and how little they ate.

Chatter in the office was all centred around food, with my peers constantly discussing their weight, diets and "clean eating" recipes.

They&aposd always be trying out recipes and bringing in impressive lunches from health blogger Melissa Hemsley or Madeleine Shaw, covered in kale, quinoa and linseed.

As a young and impressionable journalist, I looked up these women - so I&aposd go home and make the exact same thing for the next day. I wanted to be part of the "clean-eating club", just like them.

Soon I was looking up recipes and following bloggers on Instagram myself. The more I read about "healthy" eating habits the more obsessed I got.

I started making what Instagram told me were "healthier choices", swapping dairy milk for almond milk and trying to eat less starchy carbs.

I was so obsessed with these health bloggers I did exactly what they all said - and suddenly it was like a domino effect.

I stopped eating breakfast because fasting was good for the metabolism.

Then I stopped eating bread because gluten was the spawn of the devil.

A month later I decided to go vegan and gave up all dairy - milk, butter, cheese, yogurt and eggs.

I was obsessed with talking about it, and I𠆝 preach to anyone who would listen about the amount of added sugar in bog-standard lunches.

To everyone else I could pretend my fad diets were for health reasons - which was true to begin with.

But it quickly became more important to me that I was eating as few calories as possible and losing weight - and these diets became a great cover up so people didn&apost see how little I was eating.

I&aposd find sweet potato brownie recipes on Madeline Shaw&aposs Instagram page and then make them for my friends to try and prove to them I was eating bad stuff like brownies - but really they had about three calories in them.

The perfect cover-up for anorexia

Being vegan made it easy to turn down cake at a family party or refuse to eat mum&aposs cheesy pasta bake, and pretending to be gluten intolerant to my friends meant I didn&apost have the pressure of eating pizza with them at social occasions.

I was surviving on a diet of kale and cauliflower rice, I was malnourished, and my weight began to plummet.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


'Clean Eating Gave Me Anorexia'

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Eve Simmons, 27, thinks "clean-eating" Instagram pages are to blame for many eating disorders. Image: The Sun Source:Whimn

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Nigella Lawson&aposs right - trendy fad diets are a cover-up for eating disorders.

I know because I&aposve spent the last two years recovering from an eating disorder that nearly killed me - and it all began when I started "clean-eating."

TV chef Nigella told a group of students at a lecture in Toronto this weekend that “we live in an age of fads" and admitted being disgusted by the idea of clean eating - as it suggests other foods are "dirty."

And I am SO glad to see someone finally speaking sense about this.

Like Nigella, I agree that people are using clean eating - a range of diets which focus on cutting out certain fats, sugars and animal products - as a way to hide their eating disorders, because it&aposs exactly what happened to me.

Cooking Queen Nigella Lawson detests the new 'clean-eating' trend. Image: Getty Source:Whimn

The "clean-eating" bloggers that started it all

I was 23 when I became obsessed with eating "healthy" foods and calorie counting, which eventually led to a diagnosis of anorexia.

I&aposd never been worried about my body before, but when I got my first job at a fashion mag I became increasingly aware of how slim all the women around me were - and how little they ate.

Chatter in the office was all centred around food, with my peers constantly discussing their weight, diets and "clean eating" recipes.

They&aposd always be trying out recipes and bringing in impressive lunches from health blogger Melissa Hemsley or Madeleine Shaw, covered in kale, quinoa and linseed.

As a young and impressionable journalist, I looked up these women - so I&aposd go home and make the exact same thing for the next day. I wanted to be part of the "clean-eating club", just like them.

Soon I was looking up recipes and following bloggers on Instagram myself. The more I read about "healthy" eating habits the more obsessed I got.

I started making what Instagram told me were "healthier choices", swapping dairy milk for almond milk and trying to eat less starchy carbs.

I was so obsessed with these health bloggers I did exactly what they all said - and suddenly it was like a domino effect.

I stopped eating breakfast because fasting was good for the metabolism.

Then I stopped eating bread because gluten was the spawn of the devil.

A month later I decided to go vegan and gave up all dairy - milk, butter, cheese, yogurt and eggs.

I was obsessed with talking about it, and I𠆝 preach to anyone who would listen about the amount of added sugar in bog-standard lunches.

To everyone else I could pretend my fad diets were for health reasons - which was true to begin with.

But it quickly became more important to me that I was eating as few calories as possible and losing weight - and these diets became a great cover up so people didn&apost see how little I was eating.

I&aposd find sweet potato brownie recipes on Madeline Shaw&aposs Instagram page and then make them for my friends to try and prove to them I was eating bad stuff like brownies - but really they had about three calories in them.

The perfect cover-up for anorexia

Being vegan made it easy to turn down cake at a family party or refuse to eat mum&aposs cheesy pasta bake, and pretending to be gluten intolerant to my friends meant I didn&apost have the pressure of eating pizza with them at social occasions.

I was surviving on a diet of kale and cauliflower rice, I was malnourished, and my weight began to plummet.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


'Clean Eating Gave Me Anorexia'

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Eve Simmons, 27, thinks "clean-eating" Instagram pages are to blame for many eating disorders. Image: The Sun Source:Whimn

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Nigella Lawson&aposs right - trendy fad diets are a cover-up for eating disorders.

I know because I&aposve spent the last two years recovering from an eating disorder that nearly killed me - and it all began when I started "clean-eating."

TV chef Nigella told a group of students at a lecture in Toronto this weekend that “we live in an age of fads" and admitted being disgusted by the idea of clean eating - as it suggests other foods are "dirty."

And I am SO glad to see someone finally speaking sense about this.

Like Nigella, I agree that people are using clean eating - a range of diets which focus on cutting out certain fats, sugars and animal products - as a way to hide their eating disorders, because it&aposs exactly what happened to me.

Cooking Queen Nigella Lawson detests the new 'clean-eating' trend. Image: Getty Source:Whimn

The "clean-eating" bloggers that started it all

I was 23 when I became obsessed with eating "healthy" foods and calorie counting, which eventually led to a diagnosis of anorexia.

I&aposd never been worried about my body before, but when I got my first job at a fashion mag I became increasingly aware of how slim all the women around me were - and how little they ate.

Chatter in the office was all centred around food, with my peers constantly discussing their weight, diets and "clean eating" recipes.

They&aposd always be trying out recipes and bringing in impressive lunches from health blogger Melissa Hemsley or Madeleine Shaw, covered in kale, quinoa and linseed.

As a young and impressionable journalist, I looked up these women - so I&aposd go home and make the exact same thing for the next day. I wanted to be part of the "clean-eating club", just like them.

Soon I was looking up recipes and following bloggers on Instagram myself. The more I read about "healthy" eating habits the more obsessed I got.

I started making what Instagram told me were "healthier choices", swapping dairy milk for almond milk and trying to eat less starchy carbs.

I was so obsessed with these health bloggers I did exactly what they all said - and suddenly it was like a domino effect.

I stopped eating breakfast because fasting was good for the metabolism.

Then I stopped eating bread because gluten was the spawn of the devil.

A month later I decided to go vegan and gave up all dairy - milk, butter, cheese, yogurt and eggs.

I was obsessed with talking about it, and I𠆝 preach to anyone who would listen about the amount of added sugar in bog-standard lunches.

To everyone else I could pretend my fad diets were for health reasons - which was true to begin with.

But it quickly became more important to me that I was eating as few calories as possible and losing weight - and these diets became a great cover up so people didn&apost see how little I was eating.

I&aposd find sweet potato brownie recipes on Madeline Shaw&aposs Instagram page and then make them for my friends to try and prove to them I was eating bad stuff like brownies - but really they had about three calories in them.

The perfect cover-up for anorexia

Being vegan made it easy to turn down cake at a family party or refuse to eat mum&aposs cheesy pasta bake, and pretending to be gluten intolerant to my friends meant I didn&apost have the pressure of eating pizza with them at social occasions.

I was surviving on a diet of kale and cauliflower rice, I was malnourished, and my weight began to plummet.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


'Clean Eating Gave Me Anorexia'

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Eve Simmons, 27, thinks "clean-eating" Instagram pages are to blame for many eating disorders. Image: The Sun Source:Whimn

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Nigella Lawson&aposs right - trendy fad diets are a cover-up for eating disorders.

I know because I&aposve spent the last two years recovering from an eating disorder that nearly killed me - and it all began when I started "clean-eating."

TV chef Nigella told a group of students at a lecture in Toronto this weekend that “we live in an age of fads" and admitted being disgusted by the idea of clean eating - as it suggests other foods are "dirty."

And I am SO glad to see someone finally speaking sense about this.

Like Nigella, I agree that people are using clean eating - a range of diets which focus on cutting out certain fats, sugars and animal products - as a way to hide their eating disorders, because it&aposs exactly what happened to me.

Cooking Queen Nigella Lawson detests the new 'clean-eating' trend. Image: Getty Source:Whimn

The "clean-eating" bloggers that started it all

I was 23 when I became obsessed with eating "healthy" foods and calorie counting, which eventually led to a diagnosis of anorexia.

I&aposd never been worried about my body before, but when I got my first job at a fashion mag I became increasingly aware of how slim all the women around me were - and how little they ate.

Chatter in the office was all centred around food, with my peers constantly discussing their weight, diets and "clean eating" recipes.

They&aposd always be trying out recipes and bringing in impressive lunches from health blogger Melissa Hemsley or Madeleine Shaw, covered in kale, quinoa and linseed.

As a young and impressionable journalist, I looked up these women - so I&aposd go home and make the exact same thing for the next day. I wanted to be part of the "clean-eating club", just like them.

Soon I was looking up recipes and following bloggers on Instagram myself. The more I read about "healthy" eating habits the more obsessed I got.

I started making what Instagram told me were "healthier choices", swapping dairy milk for almond milk and trying to eat less starchy carbs.

I was so obsessed with these health bloggers I did exactly what they all said - and suddenly it was like a domino effect.

I stopped eating breakfast because fasting was good for the metabolism.

Then I stopped eating bread because gluten was the spawn of the devil.

A month later I decided to go vegan and gave up all dairy - milk, butter, cheese, yogurt and eggs.

I was obsessed with talking about it, and I𠆝 preach to anyone who would listen about the amount of added sugar in bog-standard lunches.

To everyone else I could pretend my fad diets were for health reasons - which was true to begin with.

But it quickly became more important to me that I was eating as few calories as possible and losing weight - and these diets became a great cover up so people didn&apost see how little I was eating.

I&aposd find sweet potato brownie recipes on Madeline Shaw&aposs Instagram page and then make them for my friends to try and prove to them I was eating bad stuff like brownies - but really they had about three calories in them.

The perfect cover-up for anorexia

Being vegan made it easy to turn down cake at a family party or refuse to eat mum&aposs cheesy pasta bake, and pretending to be gluten intolerant to my friends meant I didn&apost have the pressure of eating pizza with them at social occasions.

I was surviving on a diet of kale and cauliflower rice, I was malnourished, and my weight began to plummet.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


'Clean Eating Gave Me Anorexia'

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Eve Simmons, 27, thinks "clean-eating" Instagram pages are to blame for many eating disorders. Image: The Sun Source:Whimn

Eve used her vegan and gluten-free diet as a way to mask her frightening eating disorder.

Nigella Lawson&aposs right - trendy fad diets are a cover-up for eating disorders.

I know because I&aposve spent the last two years recovering from an eating disorder that nearly killed me - and it all began when I started "clean-eating."

TV chef Nigella told a group of students at a lecture in Toronto this weekend that “we live in an age of fads" and admitted being disgusted by the idea of clean eating - as it suggests other foods are "dirty."

And I am SO glad to see someone finally speaking sense about this.

Like Nigella, I agree that people are using clean eating - a range of diets which focus on cutting out certain fats, sugars and animal products - as a way to hide their eating disorders, because it&aposs exactly what happened to me.

Cooking Queen Nigella Lawson detests the new 'clean-eating' trend. Image: Getty Source:Whimn

The "clean-eating" bloggers that started it all

I was 23 when I became obsessed with eating "healthy" foods and calorie counting, which eventually led to a diagnosis of anorexia.

I&aposd never been worried about my body before, but when I got my first job at a fashion mag I became increasingly aware of how slim all the women around me were - and how little they ate.

Chatter in the office was all centred around food, with my peers constantly discussing their weight, diets and "clean eating" recipes.

They&aposd always be trying out recipes and bringing in impressive lunches from health blogger Melissa Hemsley or Madeleine Shaw, covered in kale, quinoa and linseed.

As a young and impressionable journalist, I looked up these women - so I&aposd go home and make the exact same thing for the next day. I wanted to be part of the "clean-eating club", just like them.

Soon I was looking up recipes and following bloggers on Instagram myself. The more I read about "healthy" eating habits the more obsessed I got.

I started making what Instagram told me were "healthier choices", swapping dairy milk for almond milk and trying to eat less starchy carbs.

I was so obsessed with these health bloggers I did exactly what they all said - and suddenly it was like a domino effect.

I stopped eating breakfast because fasting was good for the metabolism.

Then I stopped eating bread because gluten was the spawn of the devil.

A month later I decided to go vegan and gave up all dairy - milk, butter, cheese, yogurt and eggs.

I was obsessed with talking about it, and I𠆝 preach to anyone who would listen about the amount of added sugar in bog-standard lunches.

To everyone else I could pretend my fad diets were for health reasons - which was true to begin with.

But it quickly became more important to me that I was eating as few calories as possible and losing weight - and these diets became a great cover up so people didn&apost see how little I was eating.

I&aposd find sweet potato brownie recipes on Madeline Shaw&aposs Instagram page and then make them for my friends to try and prove to them I was eating bad stuff like brownies - but really they had about three calories in them.

The perfect cover-up for anorexia

Being vegan made it easy to turn down cake at a family party or refuse to eat mum&aposs cheesy pasta bake, and pretending to be gluten intolerant to my friends meant I didn&apost have the pressure of eating pizza with them at social occasions.

I was surviving on a diet of kale and cauliflower rice, I was malnourished, and my weight began to plummet.

Within just six months, I&aposd gone from a healthy size 8-10 to a tiny size four - and I was the same weight as the average 11-year-old. I wasn&apost getting any of the vitamins or minerals that I needed.

My mum took me to the doctors and I was admitted to hospital and diagnosed with anorexia.

I was treated by doctors who re-fuelled my body and I saw psychiatrists and nutritionist who helped me understand my eating disorder.

After six weeks I was discharged and headed home to try and rebuild a healthy relationship with food.

Eve now runs 'Not Plant Based' - a website devoted to changing perceptions of unhealthy and healthy foods. Image: the Sun. Source:Whimn

Clean-eating bloggers need to take responsibility

Now, two years on I am happy and healthy and eat what the hell I want - but I will be forever furious with the unqualified Instagram stars who told me what to eat - despite being unqualified.

The clean-eating accounts I followed had zero authority to be telling me and other young women what to eat - yet because they had loads of followers and posted pretty pictures of healthy-looking meals, I believed they were right.

I cannot stress enough how wrong this is.

Following a clean-eating diet doesn&apost mean you get all the nutrients you need.

We are literally going to end up with a generation of women with osteoporosis because they didn&apost get enough calcium to keep their bones strong while following a diet which deprives them of diary and essential amino acids by cutting out vital food groups.

It just makes me so livid.

I will say it until I&aposm blue in the face - I believe clean-eating bloggers like like Madeleine Shaw and Natasha Corrett, who both say they believe in moderation and balance - need to stand up and take responsibility before it&aposs too late.

They are ruining people&aposs lives - and these accounts need to be banned and we need to stop scaremongering people into being too scared to eat normal food.

People need to stop going to Instagram for advice and look to nutritionists instead.

But government campaigns telling us we need to eat 10 portions of fruit and veg a day are just as bad - we need more manageable goal.

There&aposs too much anxiety and worry around food - eating bread, meat and dairy never gave anyone cancer.

Eve Simmons runs Not Plant Based - a website helping troubled eaters.

This article originally appeared in The Sun and is republished here with permission.


Guarda il video: Alessia: il cibo era diventato il mio migliore amico (Settembre 2021).