Nuove ricette

Pranzo della domenica - Petti di pollo con cous cous

Pranzo della domenica - Petti di pollo con cous cous

Una buona idea per un pranzo delizioso, lo trovo un pasto molto leggero.

  • 4 cosce di pollo inferiori
  • Sale
  • Pepe
  • Paprica
  • Aglio granulato
  • Polvere di zenzero
  • Rosmarino secco
  • Olio
  • 150 g di pasta cus cus
  • ½ cipolle essiccate
  • Una carota

Porzioni: 2

Tempo di preparazione: meno di 60 minuti

PREPARAZIONE DELLA RICETTA Pranzo della Domenica - Uova di gallina con Cus Cous:

Ho condito le cosce e le ho messe in una teglia nella quale ho messo un filo d'olio e acqua (100 ml).

Ho messo la teglia in forno per circa 30 minuti.

Li ho girati indietro in tempo per dorarli uniformemente.

In una ciotola ho messo un filo d'olio e ho fritto un po' di cous cous, poi ho messo acqua, un po' di sale e ho fatto bollire fino a che non diventa morbido.

Li ho scolati e passati attraverso un getto di acqua calda.

A parte ho fatto appassire la cipolla e la carota fidelita in poco olio, poi ho messo il cous cous.

L'ho lasciato per altri 2-3 minuti, ho sempre mescolato e poi ho spento il fuoco.



Buon appetito!!!!


Sapore nei piatti

Che ne dici di ciambelle soffici e deliziose, proprio come le ciambelle? Se segui la ricetta verrai sicuramente fuori. Mi sono ispirato a Jamilla e ho fatto bene.

Non li trovavo belli e rotondi come i suoi, ma erano buoni. In questo momento di crisi ho detto di non sprecare l'olio e ho messo un filo d'olio nella padella, sono aumentati molto una volta cotti e sono rimasti un po' gialli sui bordi, per questo li ho cotti ai lati (per essere sicuri non rimangono crudi all'interno). E alla fine non erano rotondi. Ma quelli buoni erano buoni. )

Ingrediente:
500 g di farina
250 ml di latte
50 g di burro
7 g lievito secco
2 uova

1 tuorlo
40 g di zucchero
essenza di vaniglia
essenza di limone
un pizzico di sale
300 ml di olio per friggere

Metodo di preparazione:
Preparate la maionese: mettete in una ciotola il latte tiepido, aggiungete lo zucchero e il lievito e mescolate bene.


Giovedì 22 dicembre 2011

Involtino di maiale aromatizzato

Da tempo avevo in mente di fare un involtino di maiale, in occasione della macellazione del maiale dal mio mais ho scelto con cura un pezzo di felica buono solo per un involtino.
Con questa ricetta parteciperò alla sfida di dicembre, una sfida sostenuta questo mese da Brandusa.

Ingrediente:
0,6 kg di filetto di maiale
3 spicchi d'aglio
1 pezzo di zenzero
Timo essiccato
1 foglia di alloro
paprica
sale
Pepe
olio
l'acqua


UICA MIHAI

Il mio giardino è pieno di bambini felici.
Sì!
Pomodori refrigerati, ciambelle e melanzane in fiore, peperoni bulgari fragili come savoiardi, cavoli creati con le gonne piegate, sottili strati di sedano, prezzemolo, coriandolo e aneto, cetrioli cotti al vapore su reti di rafia, croccanti e con la pelle i miei orti, grassi come maialini , zucche dalla buccia bianca e noccioli profumati.
Parlo con le verdure dell'orto ogni mattina e ogni sera, le accarezzo, le bagno, le nutro, scaccio le erbacce cattive e diserba gli strati piegati come uno schiavo.
Mi rallegro della luce dolce della tarda alba, e nei tramonti del sangue, respiro l'aria carica del fresco aroma della terra dopo la pioggia, e riposo il mio essere di carne e anima.
Ho portato come al solito il primo cetriolo raccolto dall'orto alla donna tedesca, mi piace la luce nei suoi occhi che morde il frutto croccante e succoso, il sorriso di un bambino e mi rende felice e mi dà energia per tutto l'anno, finché la fine di esso.
E ho anche iniziato a godermi la pancia con le leccornie crude dell'orto, pomodori ripieni di cous cous, involtini di foglie di verza con riso e uvetta, zuppa di fagiolini con baccelli di pisello e soprattutto crema di zucca e zucca cotta allo stesso modo. .
E oggi vi regalo due di queste ricette per condividere la mia gioia.
E se non hai un orto, compra la verdura al mercato e il gioco è fatto

In un cucchiaio d'olio e tre cucchiai di burro fate soffriggere duecento grammi di cous cous con il grano buono, non quello economico che si sbriciola, aggiungete cinquanta grammi di costine affumicate tagliate a dadini piccoli, come i dadi del gioco del backgammon, spegnete con zuppa di verdure bollente, spegnere il fuoco e lasciare sobbollire il cous cous e succhiare tutto il succo.
Conditela con sale, pepe e origano e riempite i pomodori pelati e privateli del torsolo con un cucchiaino.
Questi pomodori ben ripieni vengono posti in un vassoio alto, e il loro torsolo mescolato ad altri pomodori grattugiati sulla grattugia a maglie larghe e passati al setaccio per pulire bucce e semi, viene condito con sale, zucchero a piacere, un goccio di aceto, origano, alloro e rametti di timo.
Versate la salsa sui pomodorini nella teglia e infornate a 170° per mezz'ora.
Questo alimento ha una caccia e una personalità, raffinato e più buono, è il giorno dopo, dopo che è stato freddo in frigo. E mangialo con pane nero e uno spruzzo secco di otonel.


UICA MIHAI

Avrò un grande stand con sottaceti, aceti aromatizzati, sali aromatizzati e profumodenii per paprikaş, paprika curd (tra l'altro una specialità piuttosto rara nel nostro paese purtroppo) e ovviamente la grande teglia piena di paprikaş fatta di costine di maiale, con contorni a scelta (patate, gnocchi di farina bianca, couscous arabo) e di ovviamente vino bollito a volontà! Sono 25 litri e ci tengo come gli occhi nella mia testa, me lo porto con me da venticinque anni e guarda, è sparito del tutto. Ma torniamo alle gogonele, quello che vedete ci sono gogonele, rosa canina, biancospino, peperoncino e foglie di sedano. E il soggetto della storia è il succo in cui li ho conservati.

6 commenti:

Çok güzel, çok leziz ve iştah açıcı görünüyor. Ellerinize, emeğinize sağlık.

Quanto apprezzerà la tua bontà la gente di Buzau! Per quanto riguarda i gogon, sarebbe stato un peccato non sfruttare l'aroma dei gambi di peperone, se li avevi ancora. Sono contento che sia stato un esperimento riuscito.

Non voglio nemmeno pensare a quale follia ci sia nel barattolo di 25 anni), per quanto riguarda l'aroma dei gambi di pepe, LO ADORO. Quando preparo la zuppa, ci metto sempre qualche granello di pepe, gli dà un aroma perfetto.
Buona salute, Uica Mihai.

Per Catchitchen, quindi, si scopre che non ho scoperto l'America, anzi nel retro del pepe c'è un gusto speciale, che di solito viene buttato nella spazzatura, sarei felice di provarlo altri.

DEVO PROVARLO ANCHE IO! MI È PIOGGIATO IN BOCCA QUANTE VOLTE HO LETTO LE VOSTRE RICETTE. MA SOPRATTUTTO QUELLI CON I SOTTOTTI. DIO AIUTO! SI. ABBIAMO SENTITO BENE!


Pranzo della domenica - Petti di pollo con cous cous - Ricette

Questa ricetta semplice e facile ci ha conquistato quest'anno e abbiamo continuato a ripeterla nella stagione degli asparagi senza annoiarci affatto. Tutto è iniziato un giorno in cui ho dovuto preparare del cibo per la cena e avevo un mazzo di asparagi in frigo e non sapevo cosa farne. La maggior parte delle volte compro verdure in base all'attrazione attuale senza avere un piano predeterminato per ciò che cucinerò da loro. Quindi è stato con questo mazzo di asparagi che mi ha attratto, l'ho comprato e ora dovevo farci qualcosa il più velocemente possibile che fosse ancora fresco e croccante. una bellezza.
A rischio, mi sono detto di provare qualcosa di super semplice che lo facesse risaltare e sentire il suo gusto il più possibile. Temperato nel burro in una padella con un po' di aglio e succo di lime. cosa potrebbe essere più semplice?
Ho preparato velocemente una guarnizione di riso basmati che si è rivelata molto adatta ma sono sicura che è andata altrettanto bene con una fetta di pane appena sfornato)

15 MINUTI
Porzioni: 2
ingredienti: 1 mazzetto di asparagi verdi o bianchi, 1 cucchiaio di burro, 1-2 spicchi d'aglio, succo di lime o limone, sale, pepe, prezzemolo per la decorazione

Metodo di preparazione:
Lavate i gambi degli asparagi e rompeteli a circa 5-10 cm dall'estremità del legno. Lo asciugiamo bene su carta assorbente e lo tagliamo a pezzi.
Scaldare il burro in padella e saltare velocemente gli asparagi finché non cambiano un po' di colore e diventano verdi crudi, massimo 3-4 min. L'idea è di rimanere croccante e mantenere il suo colore. Se lo teniamo troppo a lungo sul fuoco, si ammorbidirà e acquisirà un colore bruno poco attraente.

Questo è tutto. Vi assicuro che rimarrete impressionati da quanto possano essere deliziosi gli asparagi preparati in questo modo semplice.


Lunedì 19 aprile 2010

Dieta giorno VIII a

È lunedì.
Ti piacciono i lunedì?
Non io, ma questa volta mi è piaciuto.
Al mattino il primo pensiero è stato quello di pesare.
Ci sono salito sopra timidamente, pensando alle dita leccate e alla fetta di torta mangiata il giorno prima, ma.
YUPIIIIII.
La bilancia mi ha mostrato 2 chilogrammi in meno.
È una grande gioia, ma anche una grande responsabilità.
Devo andare avanti, senza mentire sull'orecchio.
È così facile da indossare e così difficile da togliere.
Conosci anche tu quella parola:
Tutto ciò che è buono è
Costoso, o da ingrasso.

Posso dire con tutto il cuore che quello che ho mangiato la scorsa settimana era buono e non costoso.

Il menu dell'ottavo giorno, anche se abbastanza frugale, era di mio gusto.
Ecco qui:

- 4 cucchiaini di muesli, una ciotola di latte, un caffè, un frutto
- caffè nero :) Questo è quello che mi sono messo addosso.

- Tagliata con cetriolo grattugiato allo yogurt, un filo d'olio d'oliva
- un frutto

Prima di questa dieta non mangiavo mai la pasta con cetriolo e yogurt, ma vi assicuro che è un alimento buonissimo, se aggiungete erbe aromatiche, peperoncino e qualche goccia di limone
oppure un pomodoro è gourmet :)

- zuppa di verdure
- uno yogurt

Ho preparato una zuppa di lattuga.
Direi che era più tè che zuppa, perché non ha né panna né riso, niente uovo, no, niente.
È stato bello e mi sento pieno.
Nella parte posteriore puoi vedere la cena dell'uomo, riso con verdure.
Ti auguro una serena serata.
Domani.

Dieta Giorno VI, VII.

La splendida immagine che ho messo è della ciliegia del cortile.
Ecco come appare una giornata perfetta.
Però.
Il titolo di questo post doveva essere Masochistic Weekend.
L'autore di questa dieta applica colpi sotto la cintura il sabato e la domenica.
Come mai ?
Perché il menu è un po' scarso.
Ecco qui


Giorno VI - Sabato

- 2 cucchiaini di muesli, uno yogurt, succo d'arancia
-Cosa hai

-pollo arrosto
-un frutto

-Feta con insalata
-un frutto

Se fosse stato un giorno normale, probabilmente sarei morto di fame, ma stavo aspettando che arrivasse. polli in casa e nel turbinio dei preparativi, non sentivo passare le ore.
Inoltre, ho preparato una torta piena di cioccolato per mio marito.
Come fare una torta senza assaggiare la crema?
Non metti inavvertitamente il dito nella ciotola della crema prima di lavarla?
Quindi ho tagliato un tavolo e ho mangiato altro pollo.
Ho fatto un pollo di 2 kg al forno con patate.
Ho mangiato una gamba e un'ala :)


Giorno VII- DOMENICA

Avevo la famiglia a tavola.
Era una bella giornata e ho grigliato in cortile.
Sai, cosce di pollo, salsicce, insalate, patate, birra. torta.

Colazione
- un uovo alla coque, 2-3 fette di baguette, tè
-un succo di frutta

- cous cous con pollo
-un frutto

- zuppa di verdure
- uno yogurt

Ho mangiato carne alla griglia con insalata e una fetta di torta.
Quindi ho saltato la cena.
Ho fatto una torta così buona che nessuno e niente avrebbe resistito.
Metterò anche la ricetta, ma solo dopo aver terminato la dieta.
Ecco come appare il piatto dopo averlo colpito:


Adi`s blog - Jurnal culinar


montare gli albumi, aggiungere lo zucchero e sbattere per altri 3-4 minuti, aggiungere i tuorli. La farina viene mescolata con il cacao e il lievito e incorporata leggermente nella schiuma dell'albume. Ho messo la composizione così preparata nella teglia foderata di carta da forno (questa è l'ultima volta che uso la carta da forno sulla superficie della torta. Il bordo della torta è uscito con tracce di carta visibili, cioè con scanalature, invece di escono perfettamente tondi, quindi vi consiglio di ungere i bordi con burro o olio e poi infarinarli, come facevano le nostre mamme e le nostre nonne). Ho messo la parte superiore in forno per circa 25 minuti. La crema si lascia raffreddare per qualche ora o dalla sera alla mattina. Dopo il raffreddamento, aggiungere 100 g di burro e mescolare alla velocità del mixer al massimo per ottenere una crema spumosa. Alla fine, le ciliegie scolate vengono incorporate alla crema. La parte superiore della torta viene tagliata, dopo il raffreddamento, su tre livelli. Il fondo è imbevuto di succo di ciliegia. Mettere metà della crema sul primo top, coprire con il secondo top, sciroppare, mettere il resto della crema, livellarlo uniformemente e coprire con il terzo top. Ho condito la torta con glassa al cioccolato , per cui ho dovuto: - 220 g di cioccolato

Purtroppo posso offrirvi solo una fetta virtuale della torta preparata.

11 commenti:

Torta deliziosa.
Buon compleanno, Nana, un 2011 pieno di successi e gioie ti auguro!
ti bacio affettuosamente!
ormeggio

Buon compleanno ! la torta sembra molto buona, mi iscrivo per una fetta di fuochi d'artificio, per non parlare del cioccolato. Un nuovo anno di gioie e successi!

Che meraviglia hai fatto i fuochi d'artificio sulla torta! Sembra meravigliosa! E non l'ho tagliata anche io!

Torta molto bella. buona idea decorare come fuochi d'artificio sulla glassa al cioccolato. Forse un prestito. a Capodanno

Dana, buon anno, con salute e gioia! Vi bacio e vi auguro un buon fine settimana!

Daniele Buon compleanno! La fetta di torta (virtuale, finché non ne incontriamo una vera) ti appartiene. Ha anche i fuochi d'artificio!
ti bacio affettuosamente!


Polpette con crema di formaggio e pomodori

Torta con crema di formaggio e gelatina di lamponi

Soprattutto per Diana e la sfida di agosto "Dolce Romania". Una ricetta dai sapori estivi e vacanzieri sta volgendo al termine, ma sento ancora nelle narici il profumo dei lamponi delicati, colti con sacrifici (leggi graffi :D).

Posso dirvi che mi è piaciuta una torta deliziosa, che gnam!

essenza di vaniglia, un pizzico di sale.

Crema: 1 scatola (150 g) di formaggio cremoso, "Qualcosa di fine crema con panna acida",

Per la parte superiore, mescolare bene le uova con lo zucchero, l'essenza di vaniglia e un pizzico di sale, circa 20 minuti. Incorporare leggermente, in tre tranche, la farina setacciata insieme al cacao, mescolando con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto. Versare la composizione in una tortiera staccabile, foderata con carta da forno e cuocere la parte superiore a 180 gradi, in forno preriscaldato, per circa 30 minuti, o fino a quando non supera la prova stecchino.

Lascia raffreddare il piano di lavoro su una griglia per torte. Quando si sarà raffreddato lo mettiamo su un piatto, ci mettiamo intorno l'anello della forma staccabile in cui abbiamo infornato la parte superiore, se volete potete sciropparlo, io l'ho fatto. Ho usato un po' di succo di composta.

Idratate la gelatina, per 10 minuti, in acqua fredda (mettete dell'acqua sulla gelatina per coprirla), quindi scioglietela a bagnomaria e lasciate raffreddare per due minuti. Mescolare la crema di formaggio con lo zucchero, mescolare la panna montata, incorporare la gelatina alla crema di formaggio e poi la panna montata, mescolare con cura. Incorporiamo con cura i lamponi. Versate la crema sul bancone, livellate leggermente, cospargete sopra dei lamponi e lasciate raffreddare per circa 3 ore.

Lessare 200 g di lamponi con 4 cucchiai di zucchero. Portare ad ebollizione, fino a quando lo sciroppo formatosi si addensa un po'. Mettere i lamponi in un colino e separare la polpa e il succo dai semi, versare la gelatina raffreddata sulla torta e lasciarla raffreddare ancora un po'. Come puoi vedere, la gelatina non si è indurita come quella acquistata dal negozio, ma, nel mio caso, l'idea era proprio quella :)


8.21.2012

Aceti aromatici

Fratelli miei, ho messo il lenzuolo da coprire in RĂSTAMIŢĂ (cassetta da letto) e ho tirato fuori il piumino, le notti sono già fresche e al mattino, sulle foglie del giardino, la rugiada ha un luccichio di perla fredda.
L'uomo di Banat ha una parola: Santa Maria è passata, mettiti il ​​cappello.
Eppure, il caldo della giornata dà ancora l'impressione che l'estate sia alle porte.
Oggi ho una visita importante, viene dall'Inghilterra dove Radu Groza (http://www.bucatarialuiradu.co.uk/) si è stabilito a vivere in vacanza nella sua nativa Romania. Viene con la moglie a fare degustazioni di vino, a pranzare e cenare sotto il noce e ad allestire il paese.
Mi piace molto questo ragazzo, è appassionato di cucina e l'ho abbinato ad Arad dove ho fatto le pentole dei monaci nella padella enorme, e il panino di 106 metri era più della mia mano destra.
Ho pensato in tutti i modi di regalarli e metterli in tavola e siccome siamo a corto di tempo, non giocherò, farò ricette molto provate e che non divorano il nostro tempo invano.
Cioè, cuocerò il mais nell'abete con dentro pezzi di costolette affumicate e servirò con crema sopra, poi dei pomodori ripieni di couscous e prosciutto, una zuppa di tutte le verdure dell'orto e alla fine, perché siamo in il paese di Papricaş, un sacchetto da cinque litri di paprika di fegatini di pollo e un'insalata di barbabietola, porro, loboda e foglie di rafano.
Non mi preoccupo più dei dolci, mangeremo mais bollito, frutta dell'orto e un torsolo freddo di anguria.
Forse se sto ingannando Nemţoaică a sparare degli gnocchi di prugne la sera.
Ma torniamo all'argomento del giorno.
Nel mio giardino è già stata installata la sede dei sottaceti, è la grande caldaia che aspetta di essere strofinata con liscivia e sabbia di fiume, l'ancestrale calderone di baggy (lega di ghisa) che ingoia sessanta litri di zacusca, e tre più piccoli. , solo venti litri.
E la prima cosa di cui mi occupo è fare gli aceti.
Ieri sono andata in un supermercato, non gli do il nome perché si sono comportati male come dei bastardi, perché no, si tratta di Kaufland e mi hanno fatto togliere dal carrello tutte le lattine di aceto (lattine da cinque litri, identiche e tanti, cioè 20) per metterli sul nastro e tirarli indietro dopo essere passati davanti alla cassiera ovattata. Mi ribellai a bassa voce e venne un giovanotto del servizio di sicurezza (in effetti sembrava un imbroglione con una cresta crestata con del gel sul cuoio capelluto) a prendermi il gomito per precauzione.
Ma mi ha fatto impazzire e ho lottato e le persone intorno a me si sono unite, quindi alla fine i dipendenti del negozio ci hanno messo le mani sopra e hanno portato i cento galloni di aceto al mio scanner, nastro e Ford, il mio vecchio.
Se non fossi Uica Mihai della TV, allora dovresti sapere che i bastardi mi hanno preso a calci nel culo, ma sussurrano che "il pazzo ci colpisce sulla bottiglia e prendiamo in giro il mondo".
Vedete, brava gente, cosa mi mostrano i segni della vecchiaia? Che perdo il filo come una vecchia birichina, parto da uno e arrivo a un altro.
Quindi tirami le maniche per rimanere sulla trama.
Quindi l'aceto. Ho preso in offerta aceto di vino distillato, 5 litri 7,1 lei, che è più che onorevole.
E questo aceto viene versato nella pentola grande e mescolato per iniziare a bollire. Ma non lo lascio bollire, lo metto a vapore sopra in modo che i resti di alcol evaporino. E altre aldeidi entrano nel vapore e rovinano il gusto e fanno passare lo stomaco attraverso passioni pesanti.
Circa tre minuti lascio l'aceto poi lo tiro da parte per farlo raffreddare un po' (circa 60 gradi.
E ho le bottiglie pronte come segue:

ZUPPA ACIDA DI VERDURE
- carico di caprioli quasi maturi, decantati e filtrati con asciugamani di lino
- Larice fresco
- pepe in grani
- prezzemolo verde

ACETO PER ZUPPA DI VENTRE ACRITT E ALTRI SUCCHI
- aglio a fette
- rafano a fette
- larice
- pepe in grani
-peperoni veloci, ciuşcă
- timo verde

ACETO PER CONDIRE LE INSALATE
- scorza di limone
- pepe in grani
- foglie di sedano
- semi di senape
- Zucchero di canna
- prezzemolo verde
- leurde tritato

ACETO PER VERDURE IN MARINATA
- Foglie di alloro
- ramoscelli di ciliegie
- corteccia di quercia fresca
- pepe in grani
- semi di senape
- timo verde
- Aneto essiccato con semi e tutto

IL MIO ACETO SPECIALE
- Tesoro
- tarhon
- fette di mela
- fette di pera
- quarti di prugne
- Dafin
- bacche scioccate

Metto le bottiglie allineate con questi impasti infilati dentro e non mi resta che versare l'aceto caldo con l'imbuto, mettere i tappi di sughero, poi le bottiglie vengono stese nel fieno per una ventina di giorni.
E questo è tutto!
Ho un prodotto che non richiede più fatica, sano e di qualità.

E lascia che ti insegni come lo faccio aceto di mele che è il mio preferito, il più salutare (prende il posto di Dicarbocalm e Viagra) e il più gustoso, ovviamente.
Mescolare 4 chilogrammi di mele dolci grattugiate con 5 litri di acqua fredda, 50 grammi di lievito e due fette di pane di segale essiccato.
Li lascio in un grande vaso coperto di garza per sette giorni e poi colgo il succo e aggiungo a ogni litro di mosto 150 grammi di zucchero e tre cucchiai di miele.
Lo rimetto nel barattolo grande e in poche settimane si forma un budino bianco e gelatinoso sopra. Più densa è la pojghiţa, più concentrato e migliore è l'aceto.
Raccolgo quel pojghiţă e lo tengo avvolto in una garza inumidita in padella in frigo, perché fa bene ai cataplasmi per i reumatismi, prende il dolore con la mano.
E travaso leggermente l'aceto per non tirare la pallina dal fondo e l'avvolgo ancora una volta nella garza, in bottiglie da mezzo litro.
E al mattino bevo un cucchiaio di questa meraviglia a stomaco vuoto e le zuppe danno quel sapore inconfondibile di meraviglia tutta la stregoneria che faccio che mi fa tanto bene.
Dai, mi sto vantando, ma stai solo prendendo i semi della verità.
Adesso vi lascio, che Radu sta arrivando, domani vi faremo un reportage fotografico con la nostra dissolutezza sotto il noce!


Video: Millefoglie di cous cous con pollo e verdure (Ottobre 2021).