Nuove ricette

Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing

Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing

Lo staff di Green Flash brinda con Alpine Beer.

Le fusioni e le acquisizioni di birrifici sono di gran moda in questi giorni, come il recente annuncio dell'acquisizione di Alpine Beer Co. da parte di Green Flash Brewing che ha lasciato alcune domande senza risposta, quindi abbiamo chiesto loro di CEO e cofondatore Mike Hinkley. Quello che sappiamo finora è che Green Flash Brewing produceva già circa un migliaio di barili all'anno per Alpine e che l'acquisizione manterrà in gran parte ogni birrificio separato operativamente, ma aumenterà la produzione e la disponibilità di birra Alpine.

Mike Hinkley, CEO e co-fondatore di Green Flash

Vorrei ringraziare Green Flash e Mike Hinkley per il suo tempo, anche se molte delle mie domande sono rimaste senza risposta, mi rendo conto che potrebbero non avere ancora risposte concrete. Senza ulteriori indugi:

D: Innanzitutto, la mia domanda sull'avvocato del diavolo: cosa diresti ai fanatici della birra che sono preoccupati di mantenere la qualità delle birre Alpine?

Mike Hinkley: Vorrei chiedere ai nostri amici fanatici della birra di chiedere a Pat McIlhenney in persona cosa ne pensa delle birre che Green Flash ha preparato per Alpine. So per certo che è molto contento di loro. È stata una grande sfida ricrearli in lotti più grandi, ma tra Pat e Chuck hanno fatto un ottimo lavoro.

D: Green Flash sembra andare molto bene negli ultimi anni, perché sacrificare la produzione delle proprie birre per produrre quelle Alpine?

MH: Green Flash ha fatto molto bene, è vero. La partnership con Alpine non può che mettere benzina sul fuoco. Abbiamo costruito un'azienda forte con molte risorse che possono essere condivise con Alpine. Alpine porta un marchio straordinario con fan adoranti. Più birra alpina fa bene al mondo della birra artigianale.

D: Il marchio Alpine riceverà un aggiornamento e/o forse un cambio di confezione che si adatta maggiormente alle confezioni da 4 di Green Flash, ecc.?

MH: Non ci sono piani per cambiare il marchio di Alpine. Non ci sono piani per quattro confezioni. C'è una bottiglia Alpine personalizzata da 22 once in lavorazione. Adoriamo la bottiglia personalizzata qui intorno. Quando l'abbiamo suggerito a Pat, ha colto al volo l'occasione di crearne uno tutto suo.

D: Quando inizierà questo grande aumento della produzione alpina e quanti barili di birra alpina sono previsti per il 2015 e per Green Flash separatamente?

MH: Produciamo birre Alpine alla spina in California da circa un anno. Ciò continuerà e all'inizio del prossimo anno aggiungeremo il 22oz. bottiglia. Non abbiamo fretta di aprire un territorio in particolare. Non sono state fatte scelte definitive e non ci sono obiettivi di produzione. Iniziamo da batch a batch e vediamo come va.

D: In quali stati verrà distribuita la birra Alpine e sarà in bottiglia o alla spina o entrambi?

Nessuna risposta

D: Quale sarà il primo stato al di fuori della California a ricevere birra alpina e hai una stima approssimativa quando potrebbe essere?

Nessuna risposta.

D: Green Flash sarà presente nelle località alpine e vedremo la birra Alpine accanto a Green Flash nelle vostre sale di degustazione?

Nessuna risposta.

D: Alpine sarà così separato da richiedere i propri rappresentanti del marchio e marketing o se ne occuperà Green Flash?

D: Ovviamente questa acquisizione significa molto per la birra Alpine, ma avrà qualche effetto su Green Flash, che si tratti di operazioni commerciali o birre?

MH: Significa molto sia per Alpine che per Green Flash. Quando sei in questo business da un po', come lo siamo stati entrambi, si tratta più di avere un impatto sulle persone che di qualsiasi altra cosa. I McIlhenney amano le persone che lavorano per loro, proprio come Lisa e me. È fantastico vedere le persone crescere e ottenere risultati, sia a livello personale che professionale. Siamo entusiasti di aiutare Pat e Val a continuare su questa strada.

Il post Intervista con il CEO di Green Flash Mike Hinkley sull'acquisizione della produzione di birra alpina è apparso per la prima volta su New School Beer.


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avesse successo, 1.400 pub sarebbero stati chiusi e 7.000 posti di lavoro sarebbero andati persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per contribuire a che ciò accadesse ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avesse successo, 1.400 pub sarebbero stati chiusi e 7.000 posti di lavoro sarebbero andati persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per contribuire a che ciò accadesse ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: "Senza "la cravatta" anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: "Senza "la cravatta" anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per contribuire a che ciò accadesse ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò e a quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Intervista con Mike Hinkley, CEO di Green Flash, sull'acquisizione di Alpine Brewing - Ricette

I membri del Parlamento hanno votato per consentire agli inquilini dei pub britannici di acquistare birra da qualsiasi fornitore desiderino, ponendo fine al "vincolo della birra" che ha imposto ai proprietari di acquistare birra dalle società proprietarie dei loro pub.

I parlamentari hanno votato 284-269 contro il governo e per una clausola nello Small Business Bill che consente ai proprietari di pub di acquistare birra sul mercato aperto. L'emendamento significa che non è più necessario acquistare birra dalla società madre dei pub e potrebbe cercare un contratto in cui pagherebbero solo l'affitto della proprietà.

La campagna per Real Ale, i cui membri hanno fatto pressioni per porre fine al pareggio, ha elogiato il voto. Tim Page, amministratore delegato di CAMRA, ha dichiarato: "Il voto parlamentare storico di oggi aiuta a garantire il futuro dei pub. CAMRA è lieta che, dopo dieci anni di campagna, i parlamentari abbiano votato oggi per introdurre un'opzione di solo affitto di mercato per i licenziatari legati alle grandi società di pub, una mossa che assicurerà il futuro del Great British Pub.

“Questa semplice scelta dovrebbe significare la fine dei licenziatari di pubco costretti a chiudere l'attività a causa di affitti elevati e prezzi dei prodotti vincolati. Grazie agli 8000 membri e attivisti di CAMRA che hanno esercitato pressioni sul loro parlamentare locale per aiutare a realizzare ciò ea quei parlamentari che hanno votato per sostenere i pub. CAMRA sta ora esortando il governo ad accettare l'esito del voto.”

I risultati sorprendenti hanno sconvolto l'industria dei pub. Prima del voto, la British Beer & Pub Association ha avvertito che se la ribellione avrà successo, 1.400 pub chiuderanno e 7.000 posti di lavoro andranno persi. Brigid Simmonds, amministratore delegato di BBPA, ha dichiarato: “Senza ‘la cravatta’, anche molti amati birrifici britannici, derubati del loro mercato esistente attraverso i propri pub, dovrebbero chiudere.”

Condividi questo:


Guarda il video: Mike Hinkley Mexico Video Green Flash (Ottobre 2021).