Nuove ricette

7 vini da chef famosi

7 vini da chef famosi

Ogni chef deve avere il suo vino, di questi tempi: i nostri preferiti

Sette vini di chef famosi.

Certo, gli chef famosi possono mettere la loro impronta su qualsiasi prodotto in questi giorni - guarda Michael Symon scellino per Lay's or Lorena Garcia lavorare per Taco Bell, ma l'arte della vinificazione dovrebbe essere vietata?

Clicca qui per 7 Vini da Celebrity Chefs Slideshow

Probabilmente, gli chef famosi possono sapere come muoversi in cucina, ma non necessariamente in un vigneto. Ma questo non sembra impedire a una sfilata di toque di intraprendere progetti sul vino. Per alcuni ha perfettamente senso: dopotutto, quale chef italiano non ama un buon vino italiano per accompagnare la propria cucina casalinga? Gli sforzi di altri chef ci sconcertano un po', ma stiamo divagando. Dalle mani di Michael Chiarello, vini di piccola produzione realizzati nella Napa Valley a Iron Chef Marc Forgione's vini con etichetta personale - che presentano una silhouette, avete indovinato, del suo caratteristico stile di capelli - gli chef stanno entrando nel settore dell'uva con vari livelli di coinvolgimento e successo.

Non possiamo dire se compreremmo un Vino a marchio Guy Fieri (o divertiti), ma queste avventure di chef nel settore del vino ci hanno incuriosito e ci siamo chiesti chi sarà il prossimo a lanciare un vino. Ecco sette vini di chef famosi.


7 deliziose vacanze con chef famosi e buongustai

Se vuoi davvero capire la cultura di un paese, una delle cose migliori che puoi fare è assaggiare il suo cibo e le sue bevande. Dalla feta più cremosa spruzzata su una tradizionale insalata greca ai corposi chiaretti del sud-ovest della Francia alle spezie fragranti che danno vita al curry indiano, amiamo assaporare i sapori unici di ogni paese che visitiamo.

Quindi cosa c'è di meglio per celebrare il fatto che ora possiamo ricominciare a viaggiare (vedi gli ultimi consigli del governo sull'andare all'estero qui) che prenotando una di queste meravigliose vacanze per i buongustai - o chiunque semplicemente ami mangiare e bere!

Dalla degustazione di vini negli incantevoli vigneti del Kent con Susy Atkins al bere Borgogna nella splendida Rhône Valley con Michel Roux Jr e il critico gastronomico Tom Parker-Bowles, c'è molto da provare per gli enofili.

Quando si tratta di offerte per i buongustai, ci sono lezioni di cucina con chef famosi come James Martin, Prue Leith e Hairy Bikers su meravigliose crociere fluviali europee. Inoltre, l'isola greca che salta con la vincitrice di Masterchef Irini Tzortzoglou, offrendoti il ​​perfetto equilibrio tra esplorare luoghi meravigliosi mentre assaggi i sapori lungo la strada.

Don's perdere l'occasione di abbandonare la dieta e far fremere le tue papille gustative in tutto il mondo con le nostre vacanze esclusive con ospiti celebri del buon cibo.


Il vin brulè era facile da mettere insieme, ma ci sono voluti circa 40 minuti per la preparazione, che è stato più lungo delle altre due ricette che ho testato.

Ho versato il vino e il miele in una pentola, poi ho messo le spezie sfuse in un pratico sacchetto chiamato "calzino da zuppa" - che è simile a una garza - e ho gettato anche quello nella pentola.

Poi ho aggiunto i succhi di arancia e limone appena spremuti insieme alle scorze e ho lasciato sobbollire il tutto per mezz'ora.

Ho aggiunto il brandy alla fine dei 30 minuti, ma non prima di aver riservato un po' di vin brulè per testarlo senza.

Sebbene ci sia voluto un po' di tempo, il processo è stato per lo più a mani libere.


4 chef famosi ci hanno fatto conoscere le loro ricette di vin brulè

Dicembre è quel mese dell'anno in cui si può sempre fare con una bevanda calda e profumata per battere il freddo immergersi nello spirito festivo mentre si prova a essere creativi. Questi quattro chef famosi condividono con noi le loro ricette di vin brulé e perché lo adorano.

Chef Manu Chandra, Chef Partner, Olive Group

ingredienti

Whisky Bourbon 90 ml
Vino Rosso (Merlot) 600 ml
Spezia 100 g
Anice stellato
Cannella
Chiodo di garofano
Cardamomo
Pesca infusa al whisky 25 g
Uvetta infusa al whisky 25 g
Buccia d'arancia 25 gr
Miele 45 ml
Zucchero di canna 50 gr

  1. Unire tutti gli ingredienti in una pentola capiente.
  2. Riscaldare delicatamente gli ingredienti a fuoco medio-basso (evitare l'ebollizione) per 20-25 minuti.
  3. Servire in una tazza di vetro o un bicchiere di vino.

Contorno: Fette di arancia, bastoncini di cannella

"Semplicemente non sembra Natale se non c'è il vin brulè. Questa particolare ricetta è una delle mie preferite e viene servita a Olive Beach, Bengaluru durante le festività natalizie. L'infuso di anice stellato, cannella, zucchero e chiodi di garofano in un ottimo Merlot è il modo perfetto per assaporare lo spirito natalizio. È fruttato e speziato, ma il vino traspare ancora. E il miglior tipo di vino da usare per questo è un Merlot scuro, fruttato e corposo, che può supportare tutti i sapori delle spezie.

Chef Ashish Bhasin, Executive Chef, The Leela Ambience Gurugram Hotel and Residences

ingredienti

Vino rosso 750 ml
Stecca di cannella 2” 4 nasi
Scorza d'arancia di 1/2 arancia
Ananas tagliato grossolanamente 100 gm
Anice stellato 5 nas
chiodi di garofano 10 nas
Cointreau 100 ml
Succo di mirtillo rosso 200 ml
Miele 50 ml

  1. Aggiungere il vino e tutti gli altri ingredienti in un tegame e tenerlo a fuoco lento
  2. Lasciate cuocere per 20-25 minuti
  3. Filtrare con un colino fine.
  4. Servire caldo con una guarnizione di stecca di cannella, fetta d'arancia e anice stellato

“Questo è un po' diverso dal vin brulé tradizionale, ma personalmente preferisco questa versione Cointreau non solo per aumentare il tuo vin brulè, ma anche per aggiungere sapore. L'aggiunta di succo di mirtillo e ananas lo rende fruttato. Il sapore di agrumi della scorza aggiunge un tocco in più e il miele ha la sua dolcezza unica. I bevitori non abituali di vino rosso che non prediligono i tannini apprezzeranno questa versione”.

Chef Ajay Chopra, Fondatore e Direttore, Zion Hospitality Ltd

ingredienti

Vino rosso – 1 bottiglia
Arancia a fette – 1
Chiodi di garofano – 8
Cannella – 2 bastoncini
Anice stellato – 2
Sciroppo d'acero o per pancake dorato – cucchiai
Cognac o brandy 90 ml

  1. Aggiungere il vino, le fette d'arancia, i chiodi di garofano, la cannella, l'anice stellato, 2 cucchiai di sciroppo d'acero e il cognac in una pentola capiente.
  2. Cuocere il composto a fuoco basso fino a quando non raggiunge quasi il bollore.
  3. Ridurre il fuoco al minimo, coprire e lasciare sobbollire il vino per almeno un'ora.
  4. Usando un colino a maglie fini, rimuovere e scartare le fette di arancia e filtrare le spezie.
  5. Servire caldo guarnito con cannella, arancia e rosmarino.

Contorno: bastoncini di cannella extra, scorza d'arancia, rosmarino

“Il vin brulé è una bevanda festosa e confortante e questa versione, con l'aroma di sciroppo d'acero, arancia, note speziate dolci e cognac può essere un piacere per la folla. Non esiste una ricetta perfetta per il vin brulè e si può essere creativi infondendo aromi floreali come fiori di sambuco e lavanda o anche erbe come salvia e rosmarino", afferma lo chef Chopra.

Lo chef Jomon Kuriakose, Chef de Cuisine (Acting Executive Chef), Baluchi, La Lalit Londra

ingredienti

2 arance non trattate
Buccia di un limone
Zucchero semolato 150 g
5 chiodi di garofano e qualche chicco in più per guarnire
Baccelli di cardamomo, 5, ammaccati
Bastoncino di cannella pezzo da 1 pollice
Un pizzico di noce moscata appena grattugiata
Vino rosso fruttato non affinato 2 bottiglie
Vino allo zenzero – 150ml

  1. Sbucciare e spremere un'arancia e aggiungerla in una pentola capiente insieme alla scorza di limone, allo zucchero e alle spezie. Aggiungere abbastanza vino da coprire appena lo zucchero e scaldare dolcemente finché lo zucchero non si sarà sciolto, mescolando di tanto in tanto. Portare a bollore e cuocere per 5 – 8 minuti fino ad ottenere uno sciroppo denso.
  2. Abbassa la fiamma e versa il resto del vino nella casseruola, insieme al vino allo zenzero. Riscaldare delicatamente fino a quando non si unisce.
  3. Quando è caldo, versare nei bicchieri e servire con gli spicchi d'arancia della seconda arancia come guarnizione, insieme ad alcuni chiodi di garofano. In alternativa, puoi lasciare raffreddare lo sciroppo e versarlo in bottiglie sterilizzate per un uso successivo.

“La cosa interessante della produzione di vin brulé è che le proporzioni degli ingredienti possono essere variate per adattarsi al gusto individuale. Un po' più di spezie o un po' meno zucchero. Qualsiasi tipo di vino può essere brulé, ma porto e chiaretto sono scelte abituali”, afferma lo chef Jomon.

Ruth è una giornalista indipendente con sede a Bangalore. Sempre alla ricerca della prossima storia che le interessa, ama il suo cibo e le sue bevande, topo di biblioteca e una ventosa per i tramonti e i viaggi in aereo.


Matzah Brie ai funghi selvatici dello chef Franklin Becker con marmellata di cipolle caramellate e Creme Fraiche

Per il matzah brie ai funghi:

  • 2 once di burro (olio di colza, olio d'oliva può essere sostituito)
  • 120 g di funghi misti (gallina dei boschi, ostrica, hon shimeji)
  • Erbe: timo fresco, erba cipollina, prezzemolo e rosmarino
  • Sale e pepe a piacere
  • 6 once di matzah
  • 2 tazze di acqua bollente
  • 6 uova
  • 2 once di burro (olio di colza, olio d'oliva può essere sostituito)
  • Sale e pepe a piacere
  1. Preriscaldare il forno a 350*F
  2. In una padella a fuoco medio, aggiungere il burro nella padella. Aggiungere subito i funghi e rosolare da un lato (2 minuti). Condite con sale e pepe e mescolate. Continuare a cuocere per 3-5 minuti finché sono teneri e tutto il liquido è stato rimosso. Aggiungere le erbe e aggiustare il condimento a piacere. Mettere da parte a raffreddare.
  3. Per la matzah, rompere la matzah e metterla in una ciotola capiente. Versare acqua sulla matzah e lasciare in ammollo per 3 minuti. Scolare l'acqua rimanente dal matzah e aggiungere i funghi. Rompi le uova e sbattile.
  4. Portare a temperatura una padella antiaderente e aggiungere metà del burro. Quando il burro si scioglie, aggiungere il composto di matzah e distribuirlo uniformemente nella padella. Condire con sale e pepe.
  5. Metti la teglia in forno per 5 minuti.
  6. Rimuovere la padella e capovolgere il brie matzah. Condite ancora con sale e pepe. Aggiungere il burro rimanente e cuocere fino a doratura sul fornello.
  7. Adagiare su un grande piatto da portata e guarnire con erbe aromatiche, marmellata di cipolle e creme fraiche.

Per la marmellata di cipolle: Lasciare cuocere le cipolle per 1 ora


Alain Ducasse: Alain Ducasse al Dorchester

Uno degli chef più premiati al mondo - è uno degli unici due chef a detenere 21 stelle Michelin - l'incomparabile cucina francese di Alain Ducasse è un modo infallibile per stupire le tue papille gustative. Uno dei vini premiati nella sua carta dei vini di 40 pagine è Jean Pierre Seve Macon Solutre - un eccezionale bianco di Borgogna con note di frutta tropicale, rovere sottile e un'acidità rinfrescante. Questo beve ben oltre il suo prezzo ed è un ottimo abbinamento per insalate, piatti di pesce o pollo arrosto.

Domaine Jean Pierre Seve Macon Solutre 2016, £ 15,95 a bottiglia


The A-List - Cosce di pollo marinate al miso + glassa di acero e melograno Ricetta:

Ingredienti:
4 cosce di pollo ruspante
1 cucchiaio di pasta di miso
1 cucchiaio di salsa di soia leggera
1 cucchiaio di aglio, tritato
1 cucchiaio di zenzero, grattugiato
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di aceto di vino di riso
1 tazza d'acqua
1/4 tazza di sciroppo d'acero puro
1 cucchiaino di rafano
1 cucchiaio di semi di melograno
Erba cipollina tritata e chicchi di melograno, per guarnire

Indicazioni:
In una terrina, sbatti insieme la pasta di miso, la salsa di soia, l'aglio, lo zenzero, il miele, l'aceto di riso e l'acqua per fare una marinata. Mettere le cosce nella marinata e mettere in frigorifero per 4-6 ore. Preriscaldare il forno a 400 gradi F. Rimuovere le cosce dalla marinata e asciugarle. Adagiate su una teglia antiaderente e fate cuocere per 15-17 minuti. Nel frattempo, in una piccola casseruola, cuocere lo sciroppo d'acero, il rafano e i semi di melograno a fuoco medio-alto finché non si addensano leggermente, circa 5-10 minuti. Aggiungere la glassa in una ciotola media e gettare le cosce nella glassa e rimettere in forno per altri 5 minuti per consentire alla glassa di aderire al pollo. Per servire, guarnire con chicchi di melograno ed erba cipollina.


Non vedo l'ora di servire le mie zuppe e peperoncini con il pane di mais di Carla Hall.

Nel 2020, ho testato cinque diversi panini di mais di chef famosi e sono rimasto davvero colpito da quasi tutti.

La ricetta di Hall è il mio nuovo punto di riferimento, e mi sono assicurato di gustarla al naturale, con burro e miele speziato: era così buona indipendentemente dal condimento (o dalla sua mancanza).

Adoro fare il peperoncino nei mesi più freddi e so che lo abbinerò al pane di mais dorato e saporito di Hall.


Il primo passo è stato preparare la granita di mirtilli rossi, che deve avvenire almeno sei ore prima di mescolare la bevanda stessa.

Ho fatto bollire lo zucchero, i mirtilli e l'acqua insieme fino a quando la maggior parte dei mirtilli si è aperta. Poi ho versato l'intero composto in un robot da cucina e ho frullato fino ad ottenere un composto omogeneo.

La ricetta dice di filtrare questo composto su una teglia prima di metterlo nel congelatore, che lo aiuterebbe a congelare più velocemente.

Ma nel mio congelatore non c'era abbastanza spazio per far stare piatta una teglia, quindi ho usato un contenitore sigillabile.

Una volta congelata la granita, le cose si sono mosse velocemente.

Ho usato una forchetta per radere la miscela di mirtilli congelati, poi ho misurato 2 1/2 once di ghiaccio aromatizzato e l'ho aggiunto a uno shaker pieno di ghiaccio, vodka e succo di lime.

Ho scosso il contenitore finché non è sembrato più liquido e la granita si è sciolta.


Rifarei le ricette di Garten e Zakarian, ma probabilmente non di Fuller

Mi è piaciuta molto la semplice ricetta di Ina Garten. Paige Bennett per Insider

È stato difficile scegliere il mio preferito tra Garten's e Zakarian's, ma mi vedevo fare il Garten's più spesso perché aveva un elenco di ingredienti più breve (ed economico) ed era pronto in soli 10 minuti - inoltre, non ne avrei fatto modifiche la prossima volta.

Il vin brulè di Zakarian era delizioso e sembrava il più carino dei tre, ma richiedeva alcuni ingredienti costosi e avrei modificato leggermente i livelli di spezie e dolcezza. Penso che la sua ricetta funzionerebbe meglio per intrattenere o occasioni speciali.

Tuttavia, probabilmente non rifarei la ricetta di Fuller. I sapori di agrumi erano insopportabili e non mi piace proprio il sapore del brandy.


Guarda il video: Գինի լից առաջնագծից ԱՐԹՈւՐ ԽԱՉԵՆՑ (Gennaio 2022).