Nuove ricette

9 citazioni per sentirsi meglio sul Ringraziamento con la famiglia

9 citazioni per sentirsi meglio sul Ringraziamento con la famiglia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il Ringraziamento con la famiglia può essere un po' emotivamente impegnativo e posso assicurarti che non sei l'unico a pensarla così. Ma questo non vuol dire che consumare cibo straordinario con una compagnia non così confortante ma occasionalmente confortante sia la situazione peggiore in cui trovarsi! Le vacanze non sono il momento giusto per lasciare che il cugino di secondo grado Stanley ti entri sotto la pelle o per mantenere la tua posizione con la zia Lisa, e questo è ciò che li rende difficili da mordere.

Parlando alla tradizione, il Ringraziamento è dopo tutto il tempo per "spezzare il pane" ed essere grati per il cibo nel tuo piatto e le persone a cui tieni! Con il Ringraziamento Domani, preparati con queste citazioni degne di un sorriso sulla festa della Turchia:

(Per risultati ottimali, rileggi il 24 novembre)

Mi piace il calcio. Trovo che sia un gioco strategico entusiasmante. È un ottimo modo per evitare la conversazione con la tua famiglia al Ringraziamento. Craig Ferguson

Le cene del Ringraziamento richiedono diciotto ore per essere preparate. Si consumano in dodici minuti. L'intervallo dura dodici minuti. Questa non è una coincidenza. Erma Bombeck

Il Ringraziamento è un momento emozionante. Le persone percorrono migliaia di chilometri per stare con le persone che vedono solo una volta all'anno. E poi scoprire che una volta all'anno è troppo spesso. Johnny Carson

Il Ringraziamento è un momento magico dell'anno in cui le famiglie di tutto il paese si uniscono per aumentare le statistiche sull'obesità in America. Personalmente, amo le tradizioni del Ringraziamento: guardare il calcio, fare la torta di zucca e pronunciare la frase magica che fa scappare tua zia fuori dalla sala da pranzo per sedersi nella sua macchina. Stefano Colbert

Ringraziamento. È come se non avessimo nemmeno provato a inventare una tradizione. La tradizione è che mangiamo troppo. "Ehi, che ne dici di mangiare un sacco al Ringraziamento?" "Ma lo facciamo tutti i giorni!" "Oh. E se mangiassimo molto con persone che ci infastidiscono a morte?" Jim Gaffigan

È quasi il Ringraziamento! Un giorno in cui puoi sentire la tua famiglia allargata usare insulti razziali per i gruppi che non stanno togliendo loro il lavoro. Jen Kirkman

Il Ringraziamento è il giorno in cui ti rivolgi a un altro membro della famiglia e dici: "Da quanto tempo la mamma beve così?" Mia mamma, dopo sei Bloody Mary guarda il tacchino e dice: "Ecco, gattino, gattino. David Letterman

Il cinquanta per cento della nazione è coperto di neve. Temperature basse da record, un autunno molto freddo finora. Ma il lato positivo è che ti manca una bella tempesta di ghiaccio per uscire dal Ringraziamento con i suoceri. Jimmy Kimmel

Ma non dobbiamo dimenticare:

Dopo una buona cena si può perdonare chiunque, anche i propri parenti. Oscar Wilde


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente seduto a tavola con l'intera famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi di gratitudine e connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume, e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sulla terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere un buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E i tetti dei villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati di affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca di nuovo sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
Cosa richiama il passato, come la ricca torta di zucca?

Niente fantasmi o folletti e dolcetto o scherzetto,
Niente caramelle o fiori per i tuoi dolci.
Nessun regalo da comprare o regali da fare,
Sii solo GRAZIE per la vita che vivi.

Re per un giorno

Sto riposando qui abbastanza regalmente,
La caratteristica del tavolo.
Circondato da patate che
Assaggerei se potessi.

I miei sudditi, puliti e raggianti,
Cerchia intorno al piatto reale.
sembrano adorarmi,
Ma qualcosa non va.

Guardami crogiolarmi al lume di candela,
La mia pelle così piacevolmente abbronzata.
Il motivo di questo trattamento,
Non capisco.

Mentre mi piacerebbe beccare quel piatto di mais
E divorare una bacca,
Trovo questa atmosfera allegra
Per essere un po' spaventoso.

Queste creature umane erano mie amiche.
mi hanno riempito di pane,
Ma ora ho il sospetto che
Sono cannibali invece!


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente seduto a tavola con l'intera famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi per la gratitudine e la connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume, e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sulla terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere un buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E i tetti dei villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati dell'affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca di nuovo sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
Cosa richiama il passato, come la ricca torta di zucca?

Niente fantasmi o folletti e dolcetto o scherzetto,
Niente caramelle o fiori per i tuoi dolci.
Nessun regalo da comprare o regali da fare,
Sii solo GRAZIE per la vita che vivi.

Re per un giorno

Sto riposando qui abbastanza regalmente,
La caratteristica del tavolo.
Circondato da patate che
Assaggerei se potessi.

I miei sudditi, puliti e raggianti,
Cerchia intorno al piatto reale.
sembrano adorarmi,
Ma qualcosa non va.

Guardami crogiolarmi al lume di candela,
La mia pelle così piacevolmente abbronzata.
Il motivo di questo trattamento,
Non capisco.

Mentre mi piacerebbe beccare quel piatto di mais
E divorare una bacca,
Trovo questa atmosfera allegra
Per essere un po' spaventoso.

Queste creature umane erano mie amiche.
mi hanno riempito di pane,
Ma ora ho il sospetto che
Sono cannibali invece!


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente sedersi a tavola con tutta famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi di gratitudine e connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sopra la terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere il buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E i tetti dei villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati di affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca di nuovo sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
Cosa richiama il passato, come la ricca torta di zucca?

Niente fantasmi o folletti e dolcetto o scherzetto,
Niente caramelle o fiori per i tuoi dolci.
Nessun regalo da comprare o regali da fare,
Sii solo GRAZIE per la vita che vivi.

Re per un giorno

Sto riposando qui abbastanza regalmente,
La caratteristica del tavolo.
Circondato da patate che
Assaggerei se potessi.

I miei sudditi, puliti e raggianti,
Cerchia intorno al piatto reale.
sembrano adorarmi,
Ma qualcosa non va.

Guardami crogiolarmi al lume di candela,
La mia pelle così piacevolmente abbronzata.
Il motivo di questo trattamento,
Non capisco.

Mentre mi piacerebbe beccare quel piatto di mais
E divorare una bacca,
Trovo questa atmosfera allegra
Per essere un po' spaventoso.

Queste creature umane erano mie amiche.
mi hanno riempito di pane,
Ma ora ho il sospetto che
Sono cannibali invece!


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente sedersi a tavola con tutta famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi per la gratitudine e la connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume, e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sulla terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere un buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E i tetti dei villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati di affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca ancora una volta sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
Cosa richiama il passato, come la ricca torta di zucca?

Niente fantasmi o folletti e dolcetto o scherzetto,
Niente caramelle o fiori per i tuoi dolci.
Nessun regalo da comprare o regali da fare,
Sii solo GRAZIE per la vita che vivi.

Re per un giorno

Sto riposando qui abbastanza regalmente,
La caratteristica del tavolo.
Circondato da patate che
Assaggerei se potessi.

I miei sudditi, puliti e raggianti,
Cerchia intorno al piatto reale.
sembrano adorarmi,
Ma qualcosa non va.

Guardami crogiolarmi al lume di candela,
La mia pelle così piacevolmente abbronzata.
Il motivo di questo trattamento,
Non capisco.

Mentre mi piacerebbe beccare quel piatto di mais
E divorare una bacca,
Trovo questa atmosfera allegra
Per essere un po' spaventoso.

Queste creature umane erano mie amiche.
mi hanno riempito di pane,
Ma ora ho il sospetto che
Sono cannibali invece!


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente sedersi a tavola con tutta famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi per la gratitudine e la connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sulla terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere il buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E i tetti dei villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati dell'affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca ancora una volta sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
Cosa richiama il passato, come la ricca torta di zucca?

Niente fantasmi o folletti e dolcetto o scherzetto,
Niente caramelle o fiori per i tuoi dolci.
Nessun regalo da comprare o regali da fare,
Sii solo GRAZIE per la vita che vivi.

Re per un giorno

Sto riposando qui abbastanza regalmente,
La caratteristica del tavolo.
Circondato da patate che
Assaggerei se potessi.

I miei sudditi, puliti e raggianti,
Cerchia intorno al piatto reale.
sembrano adorarmi,
Ma qualcosa non va.

Guardami crogiolarmi al lume di candela,
La mia pelle così piacevolmente abbronzata.
Il motivo di questo trattamento,
Non capisco.

Mentre mi piacerebbe beccare quel piatto di mais
E divorare una bacca,
Trovo questa atmosfera allegra
Per essere un po' spaventoso.

Queste creature umane erano mie amiche.
mi hanno riempito di pane,
Ma ora ho il sospetto che
Sono cannibali invece!


20 poesie del Ringraziamento da recitare alla tavola delle feste

Unisciti ai poeti per celebrare il raccolto, il cibo, le zucche, la famiglia e, naturalmente, l'onnipotente tacchino!

Uno dei momenti migliori del Giorno del Ringraziamento, dopo che il tacchino cucinato alla perfezione è stato preso dal forno e la tavola del Ringraziamento è stata sistemata e il tuo pazzo zio Gary ha raccontato la sua centesima storia, è finalmente seduto a tavola con l'intera famiglia. Molte famiglie hanno la tradizione di andare in giro e condividere qualcosa per cui sono grate. Quando arriva il tuo turno quest'anno, perché non condividere una poesia del Ringraziamento o una delle tante citazioni di ringraziamento o gratitudine là fuori? Potresti anche coinvolgere l'intera famiglia e chiedere a tutti di scegliere la loro poesia preferita e di leggere una poesia del Ringraziamento&mdashdopo il pasto, ovviamente. Non vorremmo che il cibo si raffreddasse! Quando tutti si siedono con la loro fetta preferita di torta o dessert del Ringraziamento, la tua lettura di poesie includerà poesie di alcuni dei grandi della storia, di ogni ceto sociale e provenienza. Alcuni sono stati ispirati dal cambio di stagione, dal raccolto e dalla loro fede. E altri sono stati semplicemente ispirati dalla star dello spettacolo, Mr. Turkey. Comunque rendi il tuo Giorno del Ringraziamento più creativo, prenditi del tempo per creare spazi per la gratitudine e la connessione con la famiglia e gli amici attorno al tavolo.

giorno del Ringraziamento

Oltre il fiume, e attraverso il bosco
Trotta veloce, mio ​​grigio pezzato!
Primavera sopra la terra,
Come un cane da caccia!
Perché questo è il Giorno del Ringraziamento.
Oltre il fiume, e attraverso il bosco,
E dritto attraverso il cancello del cortile.
sembriamo andare
Estremamente lento,&mdash
È così difficile aspettare!
Oltre il fiume e attraverso il bosco&mdash
Ora il berretto della nonna lo spio!
Evviva il divertimento!
Il budino è pronto?
Evviva la torta di zucca

Una canzone per buon raccolto

Tirate fuori l'arpa e facciamo suonare la sua corda più piena e più forte.
L'ape in basso, l'uccello in alto, ci insegnano a cantare
Una canzone per il buon raccolto e per chi non sopporterà
La sua parte riconoscente partecipa a un dono che merita male di condividere.
La cavalletta sta riversando le sue note rapide e tremanti
La risata del bambino della spigolatrice, la musica del cuore fluttua.
Su! su! Dico, un girotondo da ogni voce che vive
Dovrebbe accogliere il buon raccolto e benedire il Dio che dà.

Una poesia di ringraziamento

Tu hai, con occhio sempre vigile,
ci ha guardato con santa cura,
E dal tuo magazzino nel cielo
Hai sparso un sacco ovunque.

Allora innalziamo i nostri canti di lode
A te, o Padre, buono e gentile
A te consacriamo i nostri giorni
Sii tuo il tempio di ogni mente.

Con dolce incenso salgono i nostri ringraziamenti
Davanti alle tue opere i nostri poteri si affievoliscono
Anche se dovremmo sforzarci per anni senza fine,
Non potremmo ringraziarti per tutti loro.

La luna del raccolto

È la luna del raccolto! Su alette dorate
E tetti di villaggi, sulle creste dei boschi
E i loro quartieri aerei di nidi
Deserto, sui vetri delle finestre con le tende
Di stanze dove dormono i bambini, sui viottoli di campagna
E i campi del raccolto, riposa il suo mistico splendore!
Sono finiti gli uccelli che erano i nostri ospiti estivi,
Con gli ultimi covoni ritornate i carri travagliati!
Tutte le cose sono simboli: gli spettacoli esterni
Della Natura hanno la loro immagine nella mente,
Come fiori e frutti e la caduta delle foglie
Gli uccelli canori ci lasciano alla fine dell'estate,
Restano solo i nidi vuoti,
E i flauti della quaglia tra i covoni.

ringraziamento

Dovremmo prendere appunti sui momenti
Di felice, felice Ringraziamento
Le ore e i giorni una frase silenziosa
Della musica che stiamo vivendo.
E così il tema dovrebbe gonfiarsi e crescere
Con il passare delle settimane e dei mesi,
E sorgere sublime in questo buon momento,
Un grande coro del Ringraziamento.

la zucca

Ah! nel giorno del Ringraziamento, quando da Oriente e da Occidente,
Da nord e da sud viene il pellegrino e l'ospite
Quando l'uomo del New England dai capelli grigi vede intorno alla sua tavola...
I vecchi legami spezzati dell'affetto ripristinati,
Quando l'uomo stanco delle cure cerca ancora una volta sua madre,
E la matrona consumata sorride dove prima sorrideva la ragazza,
Cosa inumidisce il labbro e cosa illumina l'occhio?
What calls back the past, like the rich Pumpkin pie?

No ghosts or goblins and trick-or-treats,
No candy or flowers for your sweets.
No gifts to buy or presents to give,
Just be THANKFUL for the life that you live.

King for A Day

I'm resting here quite regally,
The feature of the table.
Surrounded by potatoes that
I'd taste if I were able.

My subjects, scrubbed and beaming,
Circle round the royal platter.
They seem to be adoring me,
But something is the matter.

See me basking in the candlelight,
My skin so nicely tanned.
The reason for this treatment,
I do not understand.

While I'd love to peck that dish of corn
And gobble down a berry,
I find this jolly atmosphere
To be a trifle scary.

These human creatures were my friends.
They filled me up with bread,
But now I have suspicions that
They're cannibals instead!


20 Thanksgiving Poems to Recite at Your Holiday Table

Join the poets in celebrating the harvest, the food, the pumpkins, the family, and, of course, the almighty turkey!

One of the best moments on Thanksgiving Day, after the perfectly cooked turkey has been fetched from the oven and the Thanksgiving table setting has been arranged and your crazy Uncle Gary has told his hundredth story, is finally sitting down at the dinner table with the whole family. Many families have a tradition of going around and sharing something they are thankful for. When it comes around to your turn this year, why not share a Thanksgiving poem or one of the many thanksgiving or gratitude quotes out there? You could even get the whole family involved and have everyone pick their favorite poem and have a Thanksgiving poetry reading&mdashdopo the meal, of course. We wouldn't want the food getting cold! When everyone sits down with their favorite slice of Thanksgiving pie or dessert, your poetry reading will include poems from some of the greats in history, from all walks of life and backgrounds. Some were inspired by the changing season, the harvest, and their faith. And others were just inspired by the star of the show, Mr. Turkey. However you make your Thanksgiving Day more creative, take some time to make spaces for gratitude and connection with family and friends around the table.

Thanksgiving Day

Over the river, and through the wood
Trot fast, my dapple-gray!
Spring over the ground,
Like a hunting-hound!
For this is Thanksgiving Day.
Over the river, and through the wood,
And straight through the barn-yard gate.
We seem to go
Extremely slow,&mdash
It is so hard to wait!
Over the river and through the wood&mdash
Now grandmother's cap I spy!
Hurrah for the fun!
Is the pudding done?
Hurrah for the pumpkin-pie

A Song for Merry Harvest

Bring forth the harp, and let us sweep its fullest, loudest string.
The bee below, the bird above, are teaching us to sing
A song for merry harvest and the one who will not bear
His grateful part partakes a boon he ill deserves to share.
The grasshopper is pouring forth his quick and trembling notes
The laughter of the gleaner&rsquos child, the heart&rsquos own music floats.
Up! up! I say, a roundelay from every voice that lives
Should welcome merry harvest, and bless the God that gives.

A Thanksgiving Poem

Thou hast, with ever watchful eye,
Looked down on us with holy care,
And from thy storehouse in the sky
Hast scattered plenty everywhere.

Then lift we up our songs of praise
To thee, O Father, good and kind
To thee we consecrate our days
Be thine the temple of each mind.

With incense sweet our thanks ascend
Before thy works our powers pall
Though we should strive years without end,
We could not thank thee for them all.

The Harvest Moon

It is the Harvest Moon! On gilded vanes
And roofs of villages, on woodland crests
And their aerial neighborhoods of nests
Deserted, on the curtained window-panes
Of rooms where children sleep, on country lanes
And harvest-fields, its mystic splendor rests!
Gone are the birds that were our summer guests,
With the last sheaves return the laboring wains!
All things are symbols: the external shows
Of Nature have their image in the mind,
As flowers and fruits and falling of the leaves
The song-birds leave us at the summer's close,
Only the empty nests are left behind,
And pipings of the quail among the sheaves.

Thanksgiving

We ought to make the moments notes
Of happy, glad Thanksgiving
The hours and days a silent phrase
Of music we are living.
And so the theme should swell and grow
As weeks and months pass o&rsquoer us,
And rise sublime at this good time,
A grand Thanksgiving chorus.

The Pumpkin

Ah! on Thanksgiving day, when from East and from West,
From North and from South comes the pilgrim and guest
When the gray-haired New Englander sees round his board
The old broken links of affection restored,
When the care-wearied man seeks his mother once more,
And the worn matron smiles where the girl smiled before,
What moistens the lip and what brightens the eye?
What calls back the past, like the rich Pumpkin pie?

No ghosts or goblins and trick-or-treats,
No candy or flowers for your sweets.
No gifts to buy or presents to give,
Just be THANKFUL for the life that you live.

King for A Day

I'm resting here quite regally,
The feature of the table.
Surrounded by potatoes that
I'd taste if I were able.

My subjects, scrubbed and beaming,
Circle round the royal platter.
They seem to be adoring me,
But something is the matter.

See me basking in the candlelight,
My skin so nicely tanned.
The reason for this treatment,
I do not understand.

While I'd love to peck that dish of corn
And gobble down a berry,
I find this jolly atmosphere
To be a trifle scary.

These human creatures were my friends.
They filled me up with bread,
But now I have suspicions that
They're cannibals instead!


20 Thanksgiving Poems to Recite at Your Holiday Table

Join the poets in celebrating the harvest, the food, the pumpkins, the family, and, of course, the almighty turkey!

One of the best moments on Thanksgiving Day, after the perfectly cooked turkey has been fetched from the oven and the Thanksgiving table setting has been arranged and your crazy Uncle Gary has told his hundredth story, is finally sitting down at the dinner table with the whole family. Many families have a tradition of going around and sharing something they are thankful for. When it comes around to your turn this year, why not share a Thanksgiving poem or one of the many thanksgiving or gratitude quotes out there? You could even get the whole family involved and have everyone pick their favorite poem and have a Thanksgiving poetry reading&mdashdopo the meal, of course. We wouldn't want the food getting cold! When everyone sits down with their favorite slice of Thanksgiving pie or dessert, your poetry reading will include poems from some of the greats in history, from all walks of life and backgrounds. Some were inspired by the changing season, the harvest, and their faith. And others were just inspired by the star of the show, Mr. Turkey. However you make your Thanksgiving Day more creative, take some time to make spaces for gratitude and connection with family and friends around the table.

Thanksgiving Day

Over the river, and through the wood
Trot fast, my dapple-gray!
Spring over the ground,
Like a hunting-hound!
For this is Thanksgiving Day.
Over the river, and through the wood,
And straight through the barn-yard gate.
We seem to go
Extremely slow,&mdash
It is so hard to wait!
Over the river and through the wood&mdash
Now grandmother's cap I spy!
Hurrah for the fun!
Is the pudding done?
Hurrah for the pumpkin-pie

A Song for Merry Harvest

Bring forth the harp, and let us sweep its fullest, loudest string.
The bee below, the bird above, are teaching us to sing
A song for merry harvest and the one who will not bear
His grateful part partakes a boon he ill deserves to share.
The grasshopper is pouring forth his quick and trembling notes
The laughter of the gleaner&rsquos child, the heart&rsquos own music floats.
Up! up! I say, a roundelay from every voice that lives
Should welcome merry harvest, and bless the God that gives.

A Thanksgiving Poem

Thou hast, with ever watchful eye,
Looked down on us with holy care,
And from thy storehouse in the sky
Hast scattered plenty everywhere.

Then lift we up our songs of praise
To thee, O Father, good and kind
To thee we consecrate our days
Be thine the temple of each mind.

With incense sweet our thanks ascend
Before thy works our powers pall
Though we should strive years without end,
We could not thank thee for them all.

The Harvest Moon

It is the Harvest Moon! On gilded vanes
And roofs of villages, on woodland crests
And their aerial neighborhoods of nests
Deserted, on the curtained window-panes
Of rooms where children sleep, on country lanes
And harvest-fields, its mystic splendor rests!
Gone are the birds that were our summer guests,
With the last sheaves return the laboring wains!
All things are symbols: the external shows
Of Nature have their image in the mind,
As flowers and fruits and falling of the leaves
The song-birds leave us at the summer's close,
Only the empty nests are left behind,
And pipings of the quail among the sheaves.

Thanksgiving

We ought to make the moments notes
Of happy, glad Thanksgiving
The hours and days a silent phrase
Of music we are living.
And so the theme should swell and grow
As weeks and months pass o&rsquoer us,
And rise sublime at this good time,
A grand Thanksgiving chorus.

The Pumpkin

Ah! on Thanksgiving day, when from East and from West,
From North and from South comes the pilgrim and guest
When the gray-haired New Englander sees round his board
The old broken links of affection restored,
When the care-wearied man seeks his mother once more,
And the worn matron smiles where the girl smiled before,
What moistens the lip and what brightens the eye?
What calls back the past, like the rich Pumpkin pie?

No ghosts or goblins and trick-or-treats,
No candy or flowers for your sweets.
No gifts to buy or presents to give,
Just be THANKFUL for the life that you live.

King for A Day

I'm resting here quite regally,
The feature of the table.
Surrounded by potatoes that
I'd taste if I were able.

My subjects, scrubbed and beaming,
Circle round the royal platter.
They seem to be adoring me,
But something is the matter.

See me basking in the candlelight,
My skin so nicely tanned.
The reason for this treatment,
I do not understand.

While I'd love to peck that dish of corn
And gobble down a berry,
I find this jolly atmosphere
To be a trifle scary.

These human creatures were my friends.
They filled me up with bread,
But now I have suspicions that
They're cannibals instead!


20 Thanksgiving Poems to Recite at Your Holiday Table

Join the poets in celebrating the harvest, the food, the pumpkins, the family, and, of course, the almighty turkey!

One of the best moments on Thanksgiving Day, after the perfectly cooked turkey has been fetched from the oven and the Thanksgiving table setting has been arranged and your crazy Uncle Gary has told his hundredth story, is finally sitting down at the dinner table with the whole family. Many families have a tradition of going around and sharing something they are thankful for. When it comes around to your turn this year, why not share a Thanksgiving poem or one of the many thanksgiving or gratitude quotes out there? You could even get the whole family involved and have everyone pick their favorite poem and have a Thanksgiving poetry reading&mdashdopo the meal, of course. We wouldn't want the food getting cold! When everyone sits down with their favorite slice of Thanksgiving pie or dessert, your poetry reading will include poems from some of the greats in history, from all walks of life and backgrounds. Some were inspired by the changing season, the harvest, and their faith. And others were just inspired by the star of the show, Mr. Turkey. However you make your Thanksgiving Day more creative, take some time to make spaces for gratitude and connection with family and friends around the table.

Thanksgiving Day

Over the river, and through the wood
Trot fast, my dapple-gray!
Spring over the ground,
Like a hunting-hound!
For this is Thanksgiving Day.
Over the river, and through the wood,
And straight through the barn-yard gate.
We seem to go
Extremely slow,&mdash
It is so hard to wait!
Over the river and through the wood&mdash
Now grandmother's cap I spy!
Hurrah for the fun!
Is the pudding done?
Hurrah for the pumpkin-pie

A Song for Merry Harvest

Bring forth the harp, and let us sweep its fullest, loudest string.
The bee below, the bird above, are teaching us to sing
A song for merry harvest and the one who will not bear
His grateful part partakes a boon he ill deserves to share.
The grasshopper is pouring forth his quick and trembling notes
The laughter of the gleaner&rsquos child, the heart&rsquos own music floats.
Up! up! I say, a roundelay from every voice that lives
Should welcome merry harvest, and bless the God that gives.

A Thanksgiving Poem

Thou hast, with ever watchful eye,
Looked down on us with holy care,
And from thy storehouse in the sky
Hast scattered plenty everywhere.

Then lift we up our songs of praise
To thee, O Father, good and kind
To thee we consecrate our days
Be thine the temple of each mind.

With incense sweet our thanks ascend
Before thy works our powers pall
Though we should strive years without end,
We could not thank thee for them all.

The Harvest Moon

It is the Harvest Moon! On gilded vanes
And roofs of villages, on woodland crests
And their aerial neighborhoods of nests
Deserted, on the curtained window-panes
Of rooms where children sleep, on country lanes
And harvest-fields, its mystic splendor rests!
Gone are the birds that were our summer guests,
With the last sheaves return the laboring wains!
All things are symbols: the external shows
Of Nature have their image in the mind,
As flowers and fruits and falling of the leaves
The song-birds leave us at the summer's close,
Only the empty nests are left behind,
And pipings of the quail among the sheaves.

Thanksgiving

We ought to make the moments notes
Of happy, glad Thanksgiving
The hours and days a silent phrase
Of music we are living.
And so the theme should swell and grow
As weeks and months pass o&rsquoer us,
And rise sublime at this good time,
A grand Thanksgiving chorus.

The Pumpkin

Ah! on Thanksgiving day, when from East and from West,
From North and from South comes the pilgrim and guest
When the gray-haired New Englander sees round his board
The old broken links of affection restored,
When the care-wearied man seeks his mother once more,
And the worn matron smiles where the girl smiled before,
What moistens the lip and what brightens the eye?
What calls back the past, like the rich Pumpkin pie?

No ghosts or goblins and trick-or-treats,
No candy or flowers for your sweets.
No gifts to buy or presents to give,
Just be THANKFUL for the life that you live.

King for A Day

I'm resting here quite regally,
The feature of the table.
Surrounded by potatoes that
I'd taste if I were able.

My subjects, scrubbed and beaming,
Circle round the royal platter.
They seem to be adoring me,
But something is the matter.

See me basking in the candlelight,
My skin so nicely tanned.
The reason for this treatment,
I do not understand.

While I'd love to peck that dish of corn
And gobble down a berry,
I find this jolly atmosphere
To be a trifle scary.

These human creatures were my friends.
They filled me up with bread,
But now I have suspicions that
They're cannibals instead!


20 Thanksgiving Poems to Recite at Your Holiday Table

Join the poets in celebrating the harvest, the food, the pumpkins, the family, and, of course, the almighty turkey!

One of the best moments on Thanksgiving Day, after the perfectly cooked turkey has been fetched from the oven and the Thanksgiving table setting has been arranged and your crazy Uncle Gary has told his hundredth story, is finally sitting down at the dinner table with the whole family. Many families have a tradition of going around and sharing something they are thankful for. When it comes around to your turn this year, why not share a Thanksgiving poem or one of the many thanksgiving or gratitude quotes out there? You could even get the whole family involved and have everyone pick their favorite poem and have a Thanksgiving poetry reading&mdashdopo the meal, of course. We wouldn't want the food getting cold! When everyone sits down with their favorite slice of Thanksgiving pie or dessert, your poetry reading will include poems from some of the greats in history, from all walks of life and backgrounds. Some were inspired by the changing season, the harvest, and their faith. And others were just inspired by the star of the show, Mr. Turkey. However you make your Thanksgiving Day more creative, take some time to make spaces for gratitude and connection with family and friends around the table.

Thanksgiving Day

Over the river, and through the wood
Trot fast, my dapple-gray!
Spring over the ground,
Like a hunting-hound!
For this is Thanksgiving Day.
Over the river, and through the wood,
And straight through the barn-yard gate.
We seem to go
Extremely slow,&mdash
It is so hard to wait!
Over the river and through the wood&mdash
Now grandmother's cap I spy!
Hurrah for the fun!
Is the pudding done?
Hurrah for the pumpkin-pie

A Song for Merry Harvest

Bring forth the harp, and let us sweep its fullest, loudest string.
The bee below, the bird above, are teaching us to sing
A song for merry harvest and the one who will not bear
His grateful part partakes a boon he ill deserves to share.
The grasshopper is pouring forth his quick and trembling notes
The laughter of the gleaner&rsquos child, the heart&rsquos own music floats.
Up! up! I say, a roundelay from every voice that lives
Should welcome merry harvest, and bless the God that gives.

A Thanksgiving Poem

Thou hast, with ever watchful eye,
Looked down on us with holy care,
And from thy storehouse in the sky
Hast scattered plenty everywhere.

Then lift we up our songs of praise
To thee, O Father, good and kind
To thee we consecrate our days
Be thine the temple of each mind.

With incense sweet our thanks ascend
Before thy works our powers pall
Though we should strive years without end,
We could not thank thee for them all.

The Harvest Moon

It is the Harvest Moon! On gilded vanes
And roofs of villages, on woodland crests
And their aerial neighborhoods of nests
Deserted, on the curtained window-panes
Of rooms where children sleep, on country lanes
And harvest-fields, its mystic splendor rests!
Gone are the birds that were our summer guests,
With the last sheaves return the laboring wains!
All things are symbols: the external shows
Of Nature have their image in the mind,
As flowers and fruits and falling of the leaves
The song-birds leave us at the summer's close,
Only the empty nests are left behind,
And pipings of the quail among the sheaves.

Thanksgiving

We ought to make the moments notes
Of happy, glad Thanksgiving
The hours and days a silent phrase
Of music we are living.
And so the theme should swell and grow
As weeks and months pass o&rsquoer us,
And rise sublime at this good time,
A grand Thanksgiving chorus.

The Pumpkin

Ah! on Thanksgiving day, when from East and from West,
From North and from South comes the pilgrim and guest
When the gray-haired New Englander sees round his board
The old broken links of affection restored,
When the care-wearied man seeks his mother once more,
And the worn matron smiles where the girl smiled before,
What moistens the lip and what brightens the eye?
What calls back the past, like the rich Pumpkin pie?

No ghosts or goblins and trick-or-treats,
No candy or flowers for your sweets.
No gifts to buy or presents to give,
Just be THANKFUL for the life that you live.

King for A Day

I'm resting here quite regally,
The feature of the table.
Surrounded by potatoes that
I'd taste if I were able.

My subjects, scrubbed and beaming,
Circle round the royal platter.
They seem to be adoring me,
But something is the matter.

See me basking in the candlelight,
My skin so nicely tanned.
The reason for this treatment,
I do not understand.

While I'd love to peck that dish of corn
And gobble down a berry,
I find this jolly atmosphere
To be a trifle scary.

These human creatures were my friends.
They filled me up with bread,
But now I have suspicions that
They're cannibals instead!


Guarda il video: Riflessione (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Truesdell

    Secondo me ha torto. Sono sicuro. Scrivimi in PM, parla.

  2. Rylee

    Quali parole ... grandi, la bella frase

  3. Launfal

    Conosco un'altra decisione

  4. Vudomuro

    Mi scuso, ma penso che tu abbia torto. Mi offro di discuterne.

  5. Roni

    Voglio dire, non hai ragione. Entra ne discuteremo. Scrivimi in PM.

  6. Sekani

    Sembra leggere attentamente ma non capisco

  7. Abdul-Rahman

    Gli accessori teatrali hanno successo



Scrivi un messaggio