Nuove ricette

Pasta dolce con formaggio e noci

Pasta dolce con formaggio e noci


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

una ricetta meravigliosa, la faccio da quando ero bambina

  • 1/3 confezione di spaghetti
  • 6 cucchiai di formaggio di pecora grattugiato
  • 4 cucchiaini di zucchero grattugiato
  • 1 manciata di noci

Porzioni: 2

Tempo di preparazione: meno di 15 minuti

RICETTA PREPARAZIONE Pasta dolce con formaggio e noci:

Lessate la pasta in acqua salata, dividete in due piatti il ​​formaggio, le noci tritate finemente e lo zucchero e poi mettete la pasta con un po' di succo. Mescolare bene e servire


Pasta dolce con formaggio e noci - Ricette

Ingrediente per una torta:
500 gr farina tipo 000
4 tuorli
1 album
25 gr lievito fresco
250 ml di latte
150 gr di zucchero
75 gr di burro fuso
un pizzico di sale
scorza di limone grattugiata
essenza di vaniglia
30-50 ml di olio per impasta la pasta

Per il ripieno:
200 gr di noci macinate
30-40 gr di cacao
3 albumi d'uovo
150 gr di zucchero
esenta de rom.

Per la decorazione:
un uovo sbattuto
Mac

23 commenti:

Non credo di aver mai visto una torta più bella come questa.

Super soffice. Ho proprio voglia di una fetta di torta adesso! Bacio

La tua torta sembra molto, molto buona. Davvero sensazionale!

Dio, che aspetto ha. È più che perfetto. Bravoooo.

Questa torta è di bell'aspetto, lucente e soffice!!Buon fine settimana!!

Non vedo l'ora che arrivi Pasqua. e quest'anno userò la tua ricetta! Sembra grandioso.
Tanti baci

Sembra buonissimo, ne servo una fetta da tenermi fino a Pasqua. Bacio!

Grazie mille, Cristina.

Grazie mille, Catkitchen.

Grazie mille, Cristina.

Grazie mille, Fantasia in cucina.

Grazie mille, Sara e ampMiki.

Baci e un meraviglioso fine settimana!

Sembra super buono. ma le foto hmm..sai.
Voglio fare lo stesso. e cibo e foto :)

La tua torta sembra molto buona!

grado 10 con i fischietti! Ti bacio!

Licuta, come sembra soffice e alta la tua torta, vorrei che la mia fosse così bella. Che tipo di lievito hai usato, secco o fresco?

La tua torta sembra perfetta. Adoro la torta e la preparo il più spesso possibile. bacio

sembra molto buono, la torta perfetta. Congratulazioni

È la torta più bella che abbia mai visto!

Grazie mille, buongiorno.

Grazie mille, Mihaela. Se seguite i passaggi della ricetta, è impossibile non venire fuori :) Io ho usato il lievito fresco. Ho anche rettificato nella ricetta per sapere che tipo di lievito.

Grazie mille Liana 10.

Baci e vi auguro una calda settimana!

Congratulazioni per queste torte di decima elementare! Che tipo di farina preferisci e usi? . Vacanze pasquali benedette con pace, fiducia, realizzazione, riconciliazione, speranza, amore e tante gioie!
Cristo l'inviato!
Buona Pasqua!

Grazie mille Gina, per il tuo apprezzamento e gli auguri!
Per quanto riguarda la farina, io uso Dobrogea 000 o cozonac, e sono molto soddisfatta!
Bacio!

Non ho mai fatto torte, seguendo la tua ricetta spero che venga fuori. vediamo che esce dak non vedo l'ora, è da un po' che visito il tuo blog e mi piace molto!

Anonimamente, se segui esattamente la ricetta, è impossibile non uscire. attendo impressioni!
Ti bacio e ti auguro una bellissima settimana!


5 ricette di noodle vegetariani che hanno il sapore di un piatto di pasta

Anche se non c'è niente di sbagliato in una grande ciotola di pasta (soprattutto quando vuoi un cibo comodo), a volte è un po' troppo. Sia che proviamo a cucinare un piatto più facilmente o che prepariamo cibo per amici senza glutine, abbiamo una soluzione perfetta: crea quel piatto preferito con la pasta usando le verdure cometagliatelle.Spaghetti di zucca, germogli sottili di asparagi, nastri di zucca grattugiati, cetrioli o carote tritati e fette consistenti di melanzane sono ottimi sostituti della pasta. Non è così spaventoso (o insapore) come sembra: cucinare con i noodles vegetariani è facile, gustoso e molto salutare. Ecco alcune ricette per iniziare.

1. Paleo Lasagne via Eat Paleo Baths

Stupisci coloro che vivono lo stile di vita dei Cavernicoli con queste paste a forma di cuore, gradite alla folla dei piatti. Ragù di carne e tante melanzane, funghi e zucca fanno sì che nessuno abbia fame. È senza glutine e può essere facilmente preparato senza latticini se si abbandona il parmigiano e la ricotta facoltativi. Servire con degustazione paleodide se ne hai unoveramentefolla affamata.

2. Spaghetti Squash Noodle Bowl con salsa di arachidi al lime attraverso First Dirt

Questa deliziosa ciotola di ispirazione asiatica è sia confortante che nutriente. A differenza di molti piatti completamente vegetariani, questa ricetta utilizza verdure cotte, il che rende il pasto molto più soddisfacente. Consiglio professionale: prepara una doppia dose di salsa di arachidi al lime e usala sopraTutto.

3. Lazy Girls & rsquo Spaghetti di zucca con piselli, crème fraîche e pesto di vite con cannella

Fare le tagliatelle di verdure può sembrare un po' difficile. Qual è il metodo migliore: un mandolino, uno spiralizzatore di verdure o alcune serie abilità con il coltello? Questa ricetta dimostra che può essere preparata senza particolari attrezzature. Tutto ciò di cui hai bisogno è una grattugia! Dopo aver preparato i meravigliosi nastri di zucca, mescolateli con aglio, pesto, piselli e panna acida (facoltativo).

4. Polpette di asparagi fritte con burro di arachidi

Chi non ama i classici comfort food, interessanti per la salute? Queste polpette di manzo magro sono cariche di sapore, grazie a tonnellate di spezie e pangrattato integrale. Adagiate in forno alcune polpette sopra un letto di asparagi fritti, aggiungete la salsa alla marinara e godetevi la salutare cura.


5. Tagliatelle in agrodolce al cetriolo raffreddando Solo un assaggio

È tempo che i cetrioli diventino il centro dell'attenzione. Queste verdure fresche e super salutari finiscono per giocare da sole in questa ricetta rinfrescante. Tagliare i cetrioli a lunghi nastri, quindi ricoprirli con cipolla rossa, aceto, fiocchi di peperoncino tritato, semi di sesamo e un pizzico di zucchero per una perfetta guarnizione agrodolce.

Ogni settimana, il team Greatist ricerca sul web ricette gustose, trendy e (soprattutto) salutari per aiutare ad aprire menti e palati alle meraviglie del cibo. Regolatevi mercoledì prossimo per vedere cos'altro abbiamo in serbo!


La cucina di Oana

Lessare la pasta in acqua salata.

7 commenti:

Sì, sono così buoni. Li faccio anch'io, ma con formaggio dolce, baci!

Sì, sono più strana, mi piace l'accostamento tra salato e dolce ed è per questo che metto il formaggio più salato. La mia combinazione preferita. pane con marmellata di prugne e telemea grattugiata sopra e un tè alla menta e al limone. yamiiii. Bacio.

Dio, da bambino mangio formaggio con tè alla menta. e melone con telemea! anche se abbiamo gusti più strani. ti bacio!

Questo sembra delizioso, come un dolce maccheroni e formaggio.

Judy è esattamente come i maccheroni dolci e il formaggio.

la ricetta preferita di mio marito, psst, non farglielo vedere! La faccio anche con il formaggio dolce e salato, sai! sembra davvero buona!

Oana, quanto è buona questa pasta e quanto è buona la metà di fico accanto. Yummiii.


Torta della notte di Pasqua

Considerata una deliziosa replica della torta Regina Maria, la torta della notte di Pasqua è una delizia con due tipi di piano di lavoro e crema al cioccolato. Ecco cosa vi serve per questa ricetta di Pasqua che vi farà impazzire!

Ingrediente:

Per la superficie alla vaniglia:

  • 4 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di olio
  • 4 cucchiai di farina
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • essenza di vaniglia

Per il piano di lavoro in noce:

  • 5 albumi d'uovo
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 5 cucchiai di noci tritate
  • 5 cucchiai di pangrattato biscotto
  • 2 gocce di essenza di mandorle

Per la crema:

  • 5 tuorli
  • 100 g di polvere vecchia
  • 2 cucchiai di amido
  • 400 ml di latte
  • 200 g di cioccolato
  • 200 g di burro

Metodo di preparazione

  1. Iniziate montando gli albumi, aggiungendo un pizzico di sale.
  2. Continuate aggiungendo lo zucchero, che mescolerete fino ad ottenere una schiuma densa e lucente, che già vi fa venire voglia.
  3. A parte, ungete i tuorli con l'olio e l'essenza di vaniglia.
  4. Versare i tuorli sulla preparazione originale.
  5. Non dovete far altro che incorporare la farina e il lievito, aiutandovi con una spatola con cui impastare facilmente.
  6. Foderare una teglia con la teglia.
  7. Versare la composizione nella teglia e infornare, a fuoco medio, per circa 20 minuti.
  8. Rimuovi il piano di lavoro e lascialo raffreddare mentre ti occupi del resto di questa ricetta di Pasqua.
  9. Stai per realizzare il piano di lavoro in noce. Procedere come nel caso del top alla vaniglia, fino ad ottenere una schiuma densa e lucida.
  10. Aggiungete ora l'essenza di mandorle, le noci tritate e il pangrattato.
  11. Mettere la composizione nella teglia foderata e questa volta infornare per 25 minuti a fuoco medio.
  12. Lasciare raffreddare e ora occuparsi della buonissima crema al cioccolato.
  13. Iniziate mescolando bene i tuorli, lo zucchero e la fecola.
  14. Quindi versare il latte, ma poco alla volta, in modo da non formare grumi.
  15. A fuoco basso, continuate a mescolare con una frusta fino ad ottenere una composizione simile a un budino.
  16. Aggiungete a questa preparazione calda il cioccolato frantumato a pezzi e il burro a cubetti.
  17. Mescolate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo e lasciate raffreddare.
  18. Per assemblare la torta, spalmare metà della crema sulla parte superiore della vaniglia, aggiungere la parte superiore delle noci e coprire con l'altra parte della crema.
  19. Mettete in frigo per qualche ora e godetevi buone feste in compagnia di questa meravigliosa torta.

Puoi decorare con glassa al cioccolato o qualunque cosa il tuo cuore desideri!


Ingredienti dell'impasto:

1 chilogrammo di farina
un cubetto di lievito
350 ml di latte
150 ml di olio di girasole
una tazza di zucchero
4 uova
zucchero vanigliato
buccia di un limone

Ingredienti per il ripieno:

1 chilogrammo di formaggio dolce
8 uova
una tazza di zucchero

2 cucchiai di semolino
un sacchetto di uvetta
essenza di vaniglia

Metodo di preparazione:

Separare gli albumi dai tuorli. Sbattere i tuorli, due albumi e mezzo cucchiaino di sale. Aggiungere lo zucchero a pioggia e sbattere le uova finché lo zucchero non si scioglie.

In una tazza di latte caldo, sciogliere il cubetto di lievito.

In una ciotola mettete la farina, fate un buco al centro e mettete il lievito. Lasciare riposare il lievito per 5 minuti. Quindi versare sulla farina le uova sbattute con lo zucchero e il latte, lo zucchero vanigliato e la scorza di limone. Iniziamo ad impastare. A poco a poco, continuando ad impastare, aggiungete l'olio. L'impasto è pronto quando inizia a fare le bolle d'aria. Lo scafo deve avere una consistenza elastica, maneggevole.

Fate lievitare l'impasto in un luogo caldo, al riparo da correnti d'aria. Durante questo periodo, prepariamo il ripieno di formaggio dolce per la Pasqua moldava.

Amalgamare il formaggio dolce con le uova più i due albumi rimasti e lo zucchero. Se il formaggio è troppo morbido e la composizione sembra troppo acquosa, puoi aggiungere 2 cucchiai di semola.


Farfalle con formaggio dolce e uvetta, al forno

Mettere a bollire 2 l di acqua, e quando bolle prima versare la pasta e farla bollire per circa 10 minuti.
Nel frattempo ho amalgamato il formaggio con lo zucchero (potete aggiungere anche la scorza di limone grattugiata), l'uvetta ammollata un po' in acqua tiepida e poi scolata bene, 2 uova sbattute e mescolate con panna acida e yogurt di cui ho fermato 2 cucchiai.

La pasta lessata viene scolata bene, poi mescolata con formaggio e uvetta. Versare il tutto nella teglia preparata e unta con un po' di burro. Sbattere bene l'uovo rimasto e mescolarlo con i 2 cucchiai di yogurt, quindi versare sulla pasta e stenderla con una forchetta su tutta la superficie. Grattugiare sopra il formaggio e infornare fino a ottenere una crosticina dorata (circa 20 minuti). Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare in forno, poi tagliate in porzioni adeguate e spolverizzate con zucchero a velo vanigliato.


Pasta alle noci. La migliore ricetta per un dolce profumato, come quello della nonna

Ingrediente:

  • 50-100 g di pasta
  • 25-50 g di burro
  • 50 g di gherigli di noce
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 pizzico di sale (1 cucchiaino).

Metodo di preparazione:

Pasta alle noci. Scaldare l'acqua e un cucchiaio di olio. Quando l'acqua inizia a bollire, mettere la pasta e mescolare un po' in modo che non si attacchi tra loro. Di solito si usano i maccheroni, ma è possibile sostituirli con altri tipi, in base alle proprie preferenze. Lasciare bollire per circa 10 minuti, quindi scolarlo, scrive Gustos.ro.

Pasta alle noci. Mentre si scola l'acqua, macinare i gherigli di noce. Sciogliere il burro, aggiungere la pasta e un po' di sale. Quindi li giriamo con un cucchiaio in modo che il burro raggiunga ovunque. Dopodiché, lasciarli a bagno nel burro per circa 5 minuti. Versate la pasta nel piatto e spolverizzate con le noci tritate. Quindi metteteci sopra lo zucchero vanigliato. Possiamo anche aggiungere cannella in polvere a piacere.


Dalla Fortezza delle Api APIDAVA & #8211 Tradizioni della SANTA PASQUA

Nel Fortezza delle api di Apidava ci stiamo preparando, come te, alla Festa delle Feste, alla Santa Pasqua, alla Risurrezione del Signore! Le passioni di nostro Signore Gesù Cristo terminano con la sua risurrezione dai morti, fondamento della nostra fede cristiana. Dopo la Settimana della Passione segue la Settimana della Luce e tutti noi pensiamo alle nostre tradizioni cristiane, cerchiamo di conservarle, di comprenderle, di perpetuarne la bellezza ei significati.

Ogni anno la Santa Pasqua ci porta luce e gioia. L'accensione della Santa Luce è un miracolo che si ripete anno dopo anno, un miracolo divino non compreso dalla mente umana, una testimonianza che nostro Signore Gesù Cristo, Luce del Mondo e Salvatore delle nostre anime, è risorto dai morti il terzo giorno, donandoci la vita eterna. Come i discepoli che videro il Signore risorto, dalla Notte della Risurrezione all'Ascensione del Signore, i fedeli si salutano e rispondono al saluto con la notizia della gioia della Risurrezione: Cristo inviato!, Davvero inviato!

TAVOLA PASTA

Un elemento essenziale durante le grandi feste è il pasto. A seconda delle specificità della festa, in tutto il mondo, la tavola ha un'importanza sostanziale, c'è sempre un rapporto diretto tra la simbologia della festa e quella dei piatti scelti.

Come ho detto, Vacanze di Pasqua È una delle feste cristiane più importanti, con significati profondi per il mondo cristiano ortodosso e non solo. A Pasqua si celebra la Resurrezione del Salvatore, momento religioso cruciale. È una festa che simboleggia la nostra purificazione spirituale come esseri umani, come figli di Dio, ma anche la purificazione del corpo, attraverso la settimana che precede questa grande festa. Un vero rito culinario, a cui si aggiunge una condotta cristiana impeccabile, ricorda ai credenti il ​​sacrificio che il Salvatore ha fatto per noi. È, allo stesso tempo, occasione di rinascita, di accoglienza della primavera, ma anche di rinnovamento dell'anima.

Ecco perché il pasto pasquale non è solo un pasto festivo, ma in cui i simboli religiosi si intrecciano con i piatti scelti, preparati con cura, ma anche con la calda atmosfera, della primavera della primavera e della rinascita. I colori giocano un ruolo essenziale in questo senso. Devono essere il più vividi e meravigliosamente combinati possibile, in modo da creare un intero destinatario, uno sfondo favorevole al benessere. Pasto di Pasqua deve essere un elemento di armonia, un pretesto per il ricongiungimento familiare e il rinnovamento della nozione di famiglia.

Pasto di Pasqua in Europa

Non solo per noi rumeni, ma anche per tanti altri paesi in Europa e nel mondo, la tavola di Pasqua racchiude tanti simboli. Non assente da quasi tutti i paesi europei, l'uovo è, in Germania, oltre che ingrediente per i piatti in tavola, un oggetto decorativo che adorna i cespugli e gli alberi intorno alla casa. Per decorare gli alberi in questo modo, le uova di gallina vengono svuotate del loro contenuto e poi colorate dai bambini. In questo paese, il coniglietto pasquale nasconde in giardino uova di cioccolato e altri dolci, e sarà scoperto dai bambini. In Germania non mancano i piatti della tradizione sulla tavola pasquale. Così, oltre ai cestini con le uova dipinte, splendidamente decorati con fili d'erba verde, non mancano il cozonac e la bistecca di agnello.

In Bulgaria troviamo una tradizione più insolita legata allo scontro delle uova. Si scontrano con il muro della chiesa, prima del servizio della Resurrezione.

In Serbia, a Pasqua, è consuetudine che la persona più anziana della casa batta un uovo decorato con tutti gli ospiti, augurando loro salute e buona fortuna. Il pasto è ricco, il fegato è preparato, l'agnello e la bistecca sono indispensabili.

La Grecia è anche uno dei paesi dove si festeggia la Pasqua con pasti ricchi dei migliori piatti. Naturalmente, non c'è pasto pasquale senza piatti di agnello. Si prepara al forno, insieme a tante spezie che danno un sapore particolare, come si addice a un pasto festivo. Non mancano raffinate salse alla menta e vino rosso. E tra questi meravigliosi piatti, il famoso baclava fa sempre il suo posto. In Grecia, il giorno di Pasqua vengono date candele splendidamente decorate.

E in Italia il protagonista della tavola di Pasqua è l'agnello. Marinate o stufate al forno, vengono sempre aggiunte spezie come rosmarino o limone. Il pasto è ricco di verdure: spinaci, asparagi o carciofi. Simile alla Pasqua rumena è il Pane di Pasqua, un piatto di formaggio dolce, aromatizzato con vaniglia e limone. Anche qui viene preparata la torta di mandorle, a forma di colomba, una torta chiamata Colomba.

Conosciuta per i vini pregiati e i piatti sofisticati, la Francia celebra la Pasqua con un pasto ricco di piatti selezionati. Non manca l'agnello, preparato sia al forno che sotto forma di spiedini abbinato a verdure varie. Quando si tratta di dolci, i francesi competono anche nelle più deliziose crostate, frutta o cioccolato.

La Spagna è anche uno dei paesi europei dove il pasto pasquale è lungo. Una delle specialità culinarie presenti sulla tavola festosa di Pasqua è il pane ripieno, sia di carne che di verdure. Oltre a questi pani, i piatti tradizionali del pasto pasquale includono il pesce preparato con le verdure, ma anche l'agnello al forno con patate o fagiolini. Anche in Spagna esiste una bella tradizione attraverso la quale, sulle acque che scorrono, passano fluide le barche pasquali, che trasportano personaggi famosi della Bibbia.

I russi preparano anche il cozonac, con vari ripieni, semi di papavero, noci, gusti vari, vaniglia, rum o limone. Il pasto pasquale in Russia è molto ricco. Le uova vengono dipinte, e poi rotte con i chiodi, per simboleggiare i chiodi che hanno trafitto il corpo del Salvatore.

In Ungheria i preparativi per le vacanze di Pasqua sono simili ai nostri. Nella settimana prima della vacanza si pulisce la casa dove abiti, ma anche l'anima, in attesa della grande festa. Si decorano le uova, si preparano i piatti migliori e si trascorre del tempo in famiglia. La colazione del primo giorno di Pasqua deve includere le uova. Anche in questo giorno, c'è (come in alcune zone del nostro paese) spruzzare le ragazze con il profumo, in modo che siano fortunate tutto l'anno. Le ragazze spruzzate danno ai ragazzi uova fritte.

Pranzo di Pasqua nelle nostre terre

Fin dall'antichità, in Romania, la Pasqua è una delle feste religiose più attese. Dopo il digiuno che precede la grande festa, dopo i 40 giorni di purificazione dell'anima e del corpo, il pasto pasquale abbonda nei piatti più tradizionali. A seconda della zona del paese, le massaie preparano lo spezzatino di agnello, la bistecca di agnello, la torta, la Pasqua e decorano le uova. Questo processo di decorazione delle uova è diventato una tradizione portata al rango d'arte nel nostro paese.

Dopo aver partecipato al servizio della Resurrezione, i rumeni si godono una colazione festiva, che include uova dipinte, cipolle verdi, ricotta, ma anche il famoso drob. Ma, prima di servire questa ricca colazione, in alcune zone del paese esiste ancora la tradizione che la gente si lavi il viso con acqua fresca, nella quale viene deposto un uovo santo, un rito che si crede porti fortuna e benessere per il resto dell'anno. Al servizio della Resurrezione, le persone camminano vestite con abiti nuovi o in abiti tradizionali. I nuovi abiti sono pensati per completare il processo di rinascita, compiuto durante la Quaresima. Quindi, dopo che sia il corpo che l'anima sono stati rinnovati, sono necessari nuovi vestiti affinché l'immagine sia completa. Come in altri popoli, in Romania, il pasto pasquale è un'occasione per incontrare la famiglia, per ritrovare le radici e il rispetto delle tradizioni dei nostri antenati.

Cozonac e Pasqua non mancano sulla tavola pasquale dei rumeni. Che sia farcita con noci o semi di papavero, intrecciata o arrotolata, la torta è un elemento essenziale del menu di questa grande festa, naturalmente insieme alla Pasqua, preparata in alcune zone secondo ricette molto antiche.

Di questo menù fa parte anche il Drobul, piatto tradizionale romeno, ma presente anche in Scozia, ma preparato con molta meno vegetazione rispetto al nostro Paese. In Romania, il fegato contiene, oltre alle interiora di agnello, verdure come prezzemolo, aneto, cipolle verdi e persino larice.

Non manca nel pasto pasquale la bistecca di agnello, accompagnata da contorni di verdure.

Da tutti questi deliziosi piatti, per Pasqua, così come per altre festività, i rumeni danno con tutto il cuore. Così, nella maggior parte delle zone del Paese, subito dopo la santificazione del cesto, le persone condividono tra loro la Pasqua, le uova in camicia e il dolce, sia come offerta in ricordo di quelli passati, sia come segno di apprezzamento per gli altri.

Indubbiamente, la Pasqua è una festa amata in tutto il mondo. Ogni paese ha, ovviamente, la propria cultura, tradizioni e costumi, ma il fondamento di questa grande festa è, per tutti, la Resurrezione del Salvatore. È il momento giusto per la famiglia di riunirsi e gustare piatti selezionati, preparati con cura e con tanta dedizione.

Dipingere le uova nella settimana della passione

L'usanza di regalare uova colorate durante le grandi feste era attestata molti secoli prima di Cristo. Nelle cerimonie di rinnovamento dei tempi antichi, l'uovo, soprattutto quello colorato, era percepito come un elemento generatore di vita, associato a concezioni cosmogoniche che paragonavano l'Universo a un uovo. L'archetipo dell'uovo, comune a tutti i popoli antichi, è stato ripreso dal cristianesimo, dove l'uovo colorato e ornato diventa il simbolo del Cristo Salvatore, vincitore della morte. Tutta la natura risuona con la Passione di Cristo, rinascendo, trionfante, con la Risurrezione del Salvatore.

Arrostire e decorare le uova durante la Settimana della Passione sono considerati mestieri popolari di rara raffinatezza artistica, sintesi di credenze e costumi precristiani. Gli anziani dicono che le uova di Pasqua oi loro gusci portano bellezza e salute, abbondanza e frutti ricchi. Si ritiene inoltre che possano legare o, al contrario, separare le persone e che possano accelerare il matrimonio delle ragazze. La tradizione prevedeva che l'uovo fosse scelto il mercoledì di piena Quaresima, per svolgere il ruolo di sostituto rituale del carattere sacro. Veniva cucinato durante la Settimana della Passione, per essere ucciso per collisione e mangiato sacramentalmente il giorno di Pasqua.

Il simbolo delle uova rosse è strettamente legato alla Passione del Salvatore. La leggenda narra che la Beata Vergine Maria, venendo a vedere il Figlio crocifisso, avesse nel suo cesto un cesto pieno di uova, che lasciò proprio accanto alla croce quando iniziò a piangere Cristo. Si dice che il suo sangue abbia arrossato le uova, e da allora si è conservata l'usanza di dipingere le uova di Pasqua in rosso.

All'inizio per dipingere le uova venivano usati colori vegetali, come il giallo, simbolo del sole, e il rosso, il colore del disco solare all'alba e al tramonto. Il rosso era ottenuto dalla buccia delle cipolle rosse o delle barbabietole fresche, il giallo & # 8211 dalle carote, i fiori di calendula, la buccia della mela, la buccia dell'arancia o del limone, il verde & # 8211 dagli spinaci. Le nostre nuove uova decorate sono decorate con l'immagine di Cristo o con motivi geometrici specifici dell'arte popolare rumena, rispettando i due principi fondamentali, simmetria e alternanza. Un motivo comune è quello del sole sotto forma di disco con o senza raggi, l'uovo e la rappresentazione del sole essendo strettamente legati alle antiche feste dell'equinozio di primavera. Altro motivo significativo è l'albero della vita, rappresentato sotto forma di vaso di fiori, abete o ramo di abete.

C'erano una volta tanti procedure tecniche per la deposizione delle uova, da cui si utilizza ancora oggi il procedimento di scrivere motivi decorativi con la cera, con l'ausilio della penna. Il modello viene scelto in base alle dimensioni dell'uovo, quindi viene disegnato con la penna imbevuta di cera calda. Dopo aver inserito l'uovo nel primo colore, il giallo, le linee tracciate con la cera rimangono bianche. Dopo l'essiccazione, il disegno viene completato con altri motivi, quindi l'uovo viene introdotto in rosso. Successivamente, il modello è completato dal disegno e dall'introduzione in nero. Dopo aver applicato l'ultimo colore, l'uovo viene posto su un piano cottura riscaldato, in modo che la cera con cui sono stati disegnati i modelli possa asciugarsi. Le uova decorate rappresentano un insieme unitario di segni e simboli dai molteplici significati.

Le ragioni dell'ornamento delle uova differisce a seconda della località o anche all'interno dello stesso villaggio. Tuttavia, ci sono ragioni che continuano a tornare. Tra questi ci sono i motivi del regno animale e # 8211 l'ape e l'agnello sono gli animali che compaiono più spesso sulle uova fritte. Ovviamente compare anche la spiga di grano, quindi viene rappresentato il regno vegetale. Ma ci sono tutta una serie di simboli che si riferiscono al mondo al di là, alla diligenza che dobbiamo dimostrare in questo mondo, al modo in cui dobbiamo vivere.

È così che l'ape è presente anche sulle uova fritte, perché è un simbolo di armonia, un simbolo di armonia con gli altri membri dell'alveare, ma anche un simbolo di armonia con la natura, dalla quale abbiamo tanto da imparare & #8230

Vi auguriamo, da qui, da Fortezza delle api di Apidava, vacanze con amore, vacanze con luce!

Come al solito, nella serie Dalla fortezza delle api di Apidava abbiamo, ogni volta, un concorso. Il concorso si svolge sulla pagina Facebook Cecilia Caragea. Ti invitiamo a fare torte e dolci con il miele, con il miele più pregiato, con il miele di acacia di Apidava. Ti invitiamo a mantenere la tradizione delle vacanze anche con i marchi rumeni Apidava! E questa volta ho preparato un concorso con 5 premi. Ecco cosa devi fare per partecipare al nostro concorso. In questo video vi invitiamo a postare un commento con il testo & # 8220Mantieni la tradizione con marchi rumeni, come Apidava! & # 8221, e martedì 10 aprile 2018 sorteggeremo i cinque vincitori. Tutti potranno gustare il miele di acacia di Apidava!


Papane bollite con ricotta, servite con panna acida e marmellata

Adoro le papane in tutte le loro varianti: fritte, bollite, arrotolate nel pangrattato, ecc. Ma di gran lunga oggi è il mio preferito. Non solo è la cosa più facile da fare, ma è anche la più dietetica. Senza niente di fritto, senza il pangrattato imbevuto di burro (ma buonissimo, è vero), che dire di più, minimo sforzo, massimo gusto!

Potrei chiamare questa ricetta & # 8220la puzza della puzza& # 8221 perché non provo nemmeno a dargli chissà quale forma. Li metto semplicemente con un cucchiaio nella pentola dell'acqua calda, come facciamo con le ciambelle versate. Non sembreranno troppo grandi, ma non appena scompaiono dal piatto, non ne vale davvero la pena. Li ho fatti secondo questo metodo e quando ho avuto ospiti e mi dispiace che nessuno abbia guardato sotto gli strati di crema e marmellata per vedere se hanno una forma perfettamente regolare o no! ?

Inoltre, sappi che per questa ricetta devi solo accendere il fornello per circa 15 minuti. Davvero sopportabile e credetemi ne vale la pena!


Video: PASTA AI 4 FORMAGGI: primo piatto veloce e gustoso (Potrebbe 2022).