Nuove ricette

Le 25 migliori esperienze di ristoranti in fattoria del mondo (diapositiva)

Le 25 migliori esperienze di ristoranti in fattoria del mondo (diapositiva)


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Scopri i posti migliori per esperienze culinarie dalla fattoria alla tavola in tutto il mondo

25. La Cantina del Prufesur: Montevecchia, Italia

La Cantina del Prufesur si trova in un "agriturismo" e azienda vinicola nelle colline della Brianza, a nord-est di Milano. Goditi una degustazione di vini e una vista fantastica, quindi vai al ristorante all'interno della cantina dove dovresti assolutamente ordinare il formaggio Montevecchia locale. Allora prova un risotto al rosmarino, salsiccia, funghi e ortiche. Nei mesi invernali aspettatevi piatti ricchi e caldi come lo stufato d'asino, la lepre e il brasato, abbinati al Rosso di Montevecchia.

24. The Farm Table Restaurant presso Sleeping Child Farms: Hamilton, Montana

L'esperienza culinaria all'aperto al Ristorante La Tavola Della Fattoria a Sleeping Child Farms offre una vista mozzafiato sulla pittoresca Bitterroot Valley del Montana. Circondata da un paesaggio aspro, questa fattoria sostenibile offre pesce, pollame e cervi dello Sleeping Child Creek che attraversa la proprietà, nonché verdure come zucca di ghianda, melanzane e cipolle coltivate in loco. Inizia con la pancetta, le cipolle caramellate e la focaccia con formaggio bleu o le patatine fritte e il curry, prima di passare ad antipasti sostanziosi come il salmone selvaggio di Coho con salsa di peperoni rossi e gialli con cappellini allo zafferano e verdure fresche o il tortino di pollo e funghi.

23. Khao Kho Talaypu Natural Farm Restaurant: distretto di Thung Chang, Thailandia

Il biologico certificato Fattoria naturale di Khao Kho è una fattoria, un centro di cura olistico, un hotel e un ristorante tutto in uno. Il ristorante utilizza il pollo biologico, le verdure e le erbe della fattoria per aggiungere un tocco in più ai piatti tailandesi e al "cibo detox", mantenendo una seria attenzione alla salute, offrendo "Talaypu Kitchen", cucina vegetariana e "Gaia Table", cibo macrobiotico. Prova le colorate insalate floreali commestibili, il riso integrale biologico prodotto in casa (e disponibile nei negozi locali), i succhi di frutta e il gelato biologico fatto in casa. Accendi il tuo Zen.

22. Delheim: Stellenbosch, Sudafrica

Goditi una degustazione di vini in cantina e poi vai al ristorante con giardino con vista su massicce querce secolari e sul vigneto che conduce alle montagne di Simonsberg in questo vigneto fuori dai sentieri battuti. Ordina una bottiglia di Shiraz, paté di leberwurst o samosa di manzo con salsa di peperoncino dolce fatta in casa per iniziare, seguito da tagliatelle cremose ai funghi o torte di pesce snoek Weskus con patate dolci e un'insalata di barbabietola rossa, feta e noci, quindi il piatto di formaggio tedesco e koeksisters per dessert. Quindi acquista una cassa di vino da spedire a casa tua.

21. Arthur's Restaurant presso Fordhall Organic Farm: Market Drayton, Regno Unito

L'edificio Old Dairy a Fordhall Organic Farm è stato rinnovato in modo sostenibile e trasformato nell'affascinante Ristorante Arthur's, che serve prodotti locali e biologici davanti a un vasto paesaggio verde. Fai una passeggiata intorno alla fattoria e incontrerai felici maiali maculati ruspanti, polli e agnelli e tori Aberdeen Angus. Il menu copre di tutto, dalle focaccine britanniche al barbecue. Provate la zuppa di barbabietole con ricotta di capra, salsa di erba cipollina e noci, la tartelletta di finocchi, pomodori confit e pesto di rucola e la pancetta di maiale Gloucester Old Spot arrostita lentamente e filetto di maiale alle erbe con tarte tatin di mele e cipolle con purea di pomme, fave e piselli .

20. Posada D'es Molí: Palma di Maiorca, Spagna

Palme lussureggianti, cielo azzurro e antichi mulini a vento circondano il tranquillo e rurale hotel e ristorante a conduzione familiare Posada D'es Molí, che risale al 1897. Essendo situato in una fattoria in attività, il menu del ristorante si ispira virtualmente al cortile, dove prosperano ortaggi e alberi da frutto. Questi forniscono grandi aggiunte alla cucina tipica maiorchina, come il branzino e i gamberi, serviti qui. Puoi ammirare un tramonto memorabile in questo angolo rustico mentre ti godi ottimi pane e dolci fatti in casa, vini spagnoli e pesce locale intero scottato in padella.

19. Il ristorante di Patowmack Farm: Lovettsville, Virginia.

Questo è stato uno dei primi ristoranti della nazione effettivamente situato in una fattoria sostenibile. Il motto intorno alla cucina qui è "nutrire l'anima ed eccitare il palato" - questo è proprio quello che lo chef Christopher Edwards si sforza di cucinare quando prepara piatti stagionali come il Gazpacho del contadino con una combinazione rinfrescante di pomodori antichi, cetrioli, mirtilli e crema di agrumi o le sue melanzane alla brace con pancetta (proveniente da una fattoria vicina), aglio arrosto, cipollotti e jalapeños. Le semole della Carolina con calamari dell'Atlantico in salsa di pomodoro con piselli dolci, roettarga di agoni e basilico sono un cenno al tempo trascorso da Christopher a Charleston, Carolina del Sud, ma gli amanti della carne non dovrebbero perdersi le guance di vitello brasate con patate, barbabietole arrosto, riso e riduzione di vitello . E già che ci sei, che ne dici dell'essenza di crostata di more con gelato al biscotto dolce e anglaise alla cannella bruciata?

18. Fuglebjerggaard: Helsinge, Danimarca

Dopo un pasto del raccolto al famoso ristorante danese Noma ristorante, dirigersi verso Helsinge, a nord di Copenaghen per Fuglebjerggaard fattoria, vivaio e abitazione privata del suo chef. La fattoria è gestita dall'autrice di libri di cucina danese Camilla Plum. Qui, tutto è biologico dalle verdure, vitello, manzo, agnello, frutta ed erbe aromatiche al pane fresco della panetteria e del caffè in giardino e alla birra fatta in casa (coltivano il grano e il luppolo). A settembre, l'annuale festa del raccolto del ristorante-agriturismo attira oltre 9.000 visitatori affamati. Dai un'occhiata a Camilla's The Scandinavian Kitchen per un assaggio della cucina nordica da fattoria a tavola come chutney di prugne e liquirizia arrosto al forno e frittelle di patate e topinambur con uova di lompo.

17. Le Mas Tourteron: Gordes, Francia

Le Mas Tourteron, ai piedi del Vaucluse, era un tempo parco di un allevamento di bachi da seta. Oggi è un ristorante rivestito in pietra che attira visitatori e gente del posto, ed è anche la casa dello chef Elisabeth Bourgeois. Un menu di una sola pagina con verdure coltivate direttamente nell'orto viene passato agli ospiti, preparato per una festa provenzale che inizia con i vini della Valle del Rodano. Il menu in continua evoluzione offre stelle provenzali come pomodori nostrani, fiori di zucca ed erbe fresche, terrina di porri e carciofi, sgombro alla griglia, piatti di formaggio e dolci fatti in casa che valgono il viaggio.

16. De Temporada: San Miguel de Allende, Messico

Il ristorante dell'agriturismo sostenibile De Temporada è una piccola operazione gestita dallo chef-proprietario James Walls e dalla manager-proprietaria Iliana Lanuza, con un grande seguito. All'interno di un edificio ecosostenibile realizzato con pallet e viti in legno riciclato e servizi igienici compostabili, De Temporada sforna piatti colorati e creativi utilizzando l'azienda agricola del ristorante e i prodotti locali. Il locale solo in contanti cambia spesso il suo menu in base a ciò che è di stagione: in estate, scegli gli involtini di lattuga coreana, insalata di papaya verde con polpo, zuppa di mais dolce, sandwich di lonza di maiale con chutney di arancia, albicocca e mirtillo rosso. De Temporada è BYOB, quindi prendi alcune birre messicane locali prima di andare a pranzo tardi o a cena presto.

15. Lo sportivo: Seasalter, Regno Unito

Lo sportivo non è esattamente in una fattoria: nel caso del ristorante di Stephen Harris, il mare generoso funge anche da fattoria per specialità come cardi, ostriche, alghe e persino sale. Come quello di un agricoltore, i principi di questo chef si basano sull'utilizzo di tutte le risorse stagionali disponibili e persino raccoglie, filtra e fa bollire l'acqua salata per produrre sel gris. Il pub Sportsman ha anche un proprio orto che produce zucchine, erbe aromatiche e insalata mentre altre verdure e frutta e uova, polli, selvaggina, maiali e oche provengono da fattorie vicine. Il pane di soda è insaponato nel burro che Stephen stesso fa sfornare. Il mutevole menu della lavagna ha successo nella sua ambizione di surf e tappeto erboso: cotoletta di ventre d'agnello con salsa alla menta, prosciutto cotto in casa, ostriche fritte avvolte nel lardo dalla spiaggia, chorizo ​​fatto in casa e risotto al granchio marrone, con dolci come il sorbetto al rabarbaro e crostata al cioccolato.

14. Pascoli di quercia bianca: Bluffton, Georgia.

L'executive chef Reid Harrison, ("Vado da Reid perché mia madre pensava che suonasse meglio") comanda il menu a Il Padiglione a White Oaks Pascoli, un ristorante sostenibile situato nella pittoresca fattoria di quinta generazione. L'alta qualità di manzo e agnello nutriti con erba, maiale, pollame ruspante, uova al pascolo e verdure fresche di fattoria è un'indicazione di cosa aspettarsi dal menu in continua evoluzione di Reid e dall'impegno dell'azienda per l'ambiente. "La nostra forza è la carne, alleviamo bestiame qui dal 1866", afferma Reid, che osserva che questa è l'unica fattoria negli Stati Uniti che dispone sia di un macello di manzo che di pollo certificato dall'USDA... quindi dovresti ordinare un hamburger . “L'hamburger del 1866 è un hamburger semplice che esalta davvero il sapore del manzo nutrito con erba. È notte e giorno dalla tradizionale carne di manzo acquistata in negozio, condita con sale e pepe, ed è tutto ciò di cui ha bisogno", dice. Offre anche il pollo ruspante macinato "Biddy Burger", con erbe del giardino e un'insalata di pollo al basilico e limone con focaccia fatta in casa. Reid descrive il padiglione come "un'atmosfera davvero semplice, informale e rilassata, in stile picnic" con un orto di quattro acri che fornisce tutto l'arredamento di cui hai bisogno.

13. Le Castelas: Sivergues, Francia

Le Castelas è un allevamento di capre in Provenza situato vicino al villaggio di Sivergues, sulla strada sterrata oltre il cartello che recita ""Fin de la Route". Con un po' di pazienza, ti ritroverai nella bellissima Ferme-Auberge le Castelas, affacciata su scogliere rocciose e campi con capre, maiali e pecore che vagano, una sorta di menu da passeggio. (o all'aperto sotto un castagno).Annusare la lavanda nell'aria mentre si assapora le delizie locali come salumi e una varietà di chèvre con miele (tutti fatti in azienda), insalate fresche dell'orto e pane fatto in casa e cioccolata calda torta.

12. River Cottage: Ax Valley, Regno Unito

Cenate in un fienile del diciassettesimo secolo nella Park Farm di 60 acri nella Ax Valley, al confine con Devon e Dorset. Dirigiti alla fattoria per una cena memorabile del venerdì o del sabato sera con un gruppo divertente, o dai un'occhiata al pranzo di quattro portate sapientemente curato al River Cottage Agriturismo. Arriva in trattore o rimorchio alla porta d'ingresso del ristorante e ti verranno serviti un drink e tartine come il soffritto di fegato di pollo, ventriglio e cuore con sherry, aglio e panna, prima di avventurarti in un tour della fattoria. Avrai presto un'idea di quanto siano pratici gli chef di questo ristorante (in effetti, River Cottage ha anche un programma di formazione culinaria amatoriale e professionale). Ordina una bottiglia di vino locale o biologico ed esplora il menu, che comprende salame River Cottage, haggis di montone fatto in casa, pollo arrosto alle erbe con ripieno di maiale e salvia, scalogno, zucca arrosto e un'insalata verde biologica. Finire con panna cotta allo yogurt alla vaniglia con prugne caramellate su pane tostato. Hai sicuramente bisogno di una prenotazione qui, ma ci sono anche altri tre ristoranti "mensa" ad Axminister, Plymouth e Bristol da provare.

11. Finca y Granja Narbona a Carmelo, Uruguay

In Uruguay, tra alloggi d'ispirazione vintage con comfort di lusso in un vigneto, un vecchio emporio è stato trasformato in un affascinante ristorante gourmet con l'accento sulla sostenibilità. Oltre a vantare un'ampia lista di vini della cantina di Narbona, regnano sovrani prodotti speciali come caramello fatto in casa, yogurt, gelato, camembert e formaggio brie. Mentre ci sono posti a sedere lussuosi all'esterno, siediti a un tavolo di fronte alle grandi finestre soleggiate o posizionati su uno sgabello da bar per goderti le pareti di mattoni del vecchio mondo del grande magazzino, le scaffalature dal pavimento al soffitto e i ripiani in legno, che sono stati mantenuti in modo impeccabile e ora mostra le torte a strati del giorno. Prova il Tannat Rosé, pasta fatta in casa come i ravioli al parmigiano della casa, il salmone con verdure arrosto e lo sformato di dulce de leche. Torna per colazione: croissant friabili, formaggi della casa e marmellate di frutta fatte in casa.

10. Il ristorante Herbfarm: Woodinville, Washington.

Dopo un tour del giardino all'aperto a La Fattoria delle Erbe, goditi una cena di nove portate ispirata al cibo stagionale e agli eccellenti vini del Pacifico nord-occidentale. L'Herbfarm prende ingredienti come funghi selvatici, frutti storici, formaggi fatti a mano e radice di wasabi coltivata nell'acqua dalle fattorie vicine, ma il menu in continua evoluzione prende anche un accenno dal raccolto dell'orto della cucina. Le cene possono anche avere un tema come il Great Basil Banquet di agosto. La creatività scorre in cucina con piatti come zuppa di ortiche con cozze Puget Sound, ravioli di zucca invernale con ribes e burro alla salvia e piccione primaverile arrosto con spugnole e teste di violino. Prenotazione obbligatoria.

9. Il ristorante Fearrington House: Pittsboro, Carolina del Nord

A sole otto miglia a sud di Chapel Hill, il lussuoso ristorante con colonne bianche del Fearrington House Inn è una miniera d'oro nascosta per gli amanti del cibo sotto l'esperienza dell'executive chef Colin Bedford. Il raffinato ristorante, che un tempo era una fattoria, si trova davanti a giardini ornamentali e pascoli, un'anteprima visiva degli intelligenti piatti a base di verdure di Colin abbinati a carne e pesce di prima qualità. Mentre molti viaggiano per il famoso soufflé di cioccolata calda del ristorante, prima asseconda il tuo appetito con zuppa di peperone giallo, granchio con crema allo sherry e noce moscata, sudachi e tapioca al pepe nero, guanciale di maiale fritto con pollo con amarene, cetriolo, cavolo cappuccio, arachidi, jalapenos e ravanello e il pesce rosso scottato della Carolina del Nord locale servito con tuorlo d'uovo croccante e capesante e vellutata di menta con melanzane, spinaci, scorzonera e pepquinos. Per i vegetariani, Colin offre un piatto molto diverso da un piatto di verdure: prova i suoi carciofi abbinati a sunchokes arrostiti, caviale di melanzane, pinoli, cronse, lenticchie beluga, dragoncello e carotine.

8. Cucina da campo di Flora: San José del Cabo, Baja, California.

Percorri una strada sterrata abbastanza lontana a Cabo e troverai una serie di cottage dal tetto di paglia e una fattoria biologica, ma non commettere errori, a Flora's ti aspetta un'esperienza di lusso fuori dalla norma (e sì, i cottage sono disponibili per l'affitto). Per iniziare, i cocktail sono incredibili, preparati con ingredienti speciali come i bitter fatti in casa e l'acqua tonica, ma se un martini alla lavanda o 'Farmarita' (margarita con succo di carota) non fa per te, ordina la sangria fatta con frutta grigliata . Porta un gruppo e condividi la bisque di ananas al cocco, mousse di fegatini di pollo, carpaccio di barbabietola, prosciutto con focaccia fatta in casa o pane alle olive con lievito naturale, gamberi e rucola o pizza di patate e uova, e questo è solo l'inizio. Oltre alle verdure e alla frutta, tutto il maiale, il pollo e le uova biologici e privi di ormoni di Flora vengono allevati nel vicino ranch di 150 acri di Flora, quindi non perderti le costolette di maiale con salsa verde. Completa il tutto con una torta al cioccolato fatta in casa.

7. Fäviken Magasinet: Järpen, Svezia

Da Magnus Nilsson Fäviken Magasinet, l'accento è posto sulla caccia locale e sulle verdure di stagione coltivate sui terreni agricoli montani dello Jämtland, abbinate ai tradizionali sformati, salatura, essiccazione e marinatura in casa per i mesi invernali. La tenuta di 20.000 acri è una delle più grandi proprietà private della Svezia e copre foreste e terreni montuosi oltre a corsi d'acqua, offrendo una selezione versatile di ingredienti quotidiani. Aspettati una vecchia carne di vacca da latte essiccata per sei mesi e capesante preparate in cima al ginepro bruciato.

6. Ristorante La Provence: Lacombe, La.

La Provenza, che è stato precedentemente nominato uno dei “I ristoranti più romantici” di Travel+Leisure, è il frutto dell'ingegno del famoso chef di New Orleans John Besh. Sebbene non sia esattamente in una fattoria, La Provence offre comfort rustici provenzali preparati con ingredienti sostenibili provenienti dall'"orto" di La Provence. Accomodati accanto al caminetto dell'antico bar francese per un cocktail prima di passare su antichi tappeti orientali per cenare a lume di candela. Inizia con il jumbo di quaglia intera e i ravioli di mais Silver Queen con un uovo a cottura lenta, ciccioli di pollo e parmigiano. Gli antipasti mostrano carni spettacolari abbinate a ingredienti del cortile come il granchio dal guscio morbido locale croccante ripieno di burrata con harissa e jus di ratatouille o il "Cochon de Lait Pork Head to Toe" con mais, finferli, ciliegie e cipolle carbonizzate. Per $ 46, potresti concedervi il lusso del carré di agnello arrosto, con panisse croccante, salsiccia piccante di agnello, peperoni arrosto, scorzonera brasata e zucca cimelio di Covey Rise. Per dessert, prova il trio di pots de crème al gianduia (un dolce al cioccolato con pasta di nocciole), lavanda e miele e mora.

5. La Chassagnette: Arles, Francia

Accomodati sulla terrazza di La Chassagnette, situato nel cuore della valle della Camargue, e sorseggiate Veuve Clicquot Champagne mentre ammirate i giardini del ristorante pieni di erbe fresche, verdure, verdure come barbabietole, cipolle, melanzane, carote e piselli, che alla fine funzioneranno nel tuo corso di dessert come soufflé. Primo ristorante "tutto biologico" a ricevere una stella Michelin, La Chassagnette serve le sue verdure biologiche e carne e pesce locali in modo semplice ma elegante con prelibatezze come zuppa di crema di zucca con prosciutto spagnolo e pere, calamari con insalata di rucola, piccione arrosto in foglia di fico, 'Tofu Romanesco' con brodo di scalogno arrosto e bietola viola gratinata, sgombro arrosto con fagioli, erba cipollina, crescione e salsa tonnata (miscela di maionese, olio d'oliva, tonno, acciuga, succo di limone e capperi), e pannacotta ai lamponi con coulis di mirtilli.

4. Il fienile di Blackberry Farm: Walland, Tennessee.

Fattoria di more, una fattoria, resort e mecca del cibo situata su una proprietà di 4.200 acri nelle pittoresche Great Smoky Mountains, è stata nominata la Hotel n. 1 per gli amanti del cibo quest'anno da Bon Appétit e l'hotspot non delude. All'arrivo, fai un tour della tenuta e dell'ampia cantina, quindi rinfrescati con un "Garden Mary" a base di vodka biologica infusa dall'orto, whisky Fee Bros. bitter invecchiato in botte, mix di Bloody Mary, ravanello, gombo sottaceto , sedano e timo. Gentleman indossa gli smoking per una festa spettacolare al ristorante The Barn all'interno di un grande fienile di inizio secolo.Candele, biancheria antica e argento sterling aggiungono un senso di fascino nostalgico mentre la "Foothills Cuisine" dello chef rende omaggio ai piatti rustici di Smoky Mountain con un tocco raffinato e contemporaneo. Prova piatti come il formaggio del ruscello canoro della fattoria con noci candite e burro di mele, lattuga Bibb al burro con l'amata pancetta di Benton, cipolle sottaceto e salsa di latticello alle erbe, le animelle fritte del paese del comfort del sud con purea di carote, senape, scalogno arrosto e aneto fagioli, pollo della West Wind Farms con favoloso boudin di riso Charleston Gold Rice, cavolo cappuccio brasato e pollo confit, oltre alla trota di montagna della Carolina del Nord con fagioli al burro e succotash di mais e rucola coltivata a pochi metri di distanza nel giardino. Risparmia spazio per il dessert perché la creatività continua qui con prelibatezze come la torta capovolta di mela e carota locale con gelato alla cannella, torta calda di sorgo con mousse al caramello, caramello all'arancia e croccante di noci pecan, oltre a un invitante soufflé di zucca ghiacciato con crema allo zenzero.

3. John Andrews, A Farmhouse Restaurant: South Egremont, Mass.

Lo chef Dan Smith dà alla cultura dalla fattoria alla tavola un tocco di sapore sensazionale in questo ristorante squisito, che cambia il suo menu ogni settimana per riflettere i prodotti locali e il patrimonio del New England. Il punto di ristoro dell'agriturismo dispone anche di una carta dei vini premiata. Per un'esperienza completa, opta per il menu a prezzo fisso della fattoria da $ 30: di recente presentava prodotti di Great Barrington's Taft Farms preparati con un appetito appetitoso come una tempura di chèvre con fiori di zucca ripieni in burro di salvia, risotto al pomodoro e zucca e panna al limone cotta ai mirtilli. John Andrews si occupa anche del catering in loco.

2. Blue Hill a Stone Barns: Pocantico Hills, N.Y.

Nascosto tra le colline della contea di Westchester, lo chef Dan Barber's Ristorante Blue Hill trasporta i suoi visitatori alle radici originali degli anni '30 degli Stone Barns. Non è cambiato molto nella fattoria di 80 acri dal suo scopo originale come azienda lattiero-casearia di John D. Rockefeller Jr. Tuttavia, oggi gli ospiti sono liberi di vagare per la fattoria, raccogliere uova, assistere a conferenze di artisti del calibro dell'autore di The Omnivore's Dilemma Michael Pollan e mangiare carne, pollame e prodotti freschi della fattoria. I menu cambiano con le stagioni, ma gli ospiti possono aspettarsi piatti come piatti vegetariani, cavolo affumicato e brioche fatte in casa con ricotta. I cultori del cibo di culto affollano Blue Hill e il ristorante dello chef Greenwich Village, dove troverai le stesse carni di alta qualità come i maiali Crossabaw e verdure come i pomodori Magic Mountain coltivati ​​a soli 30 miglia di distanza.

1. Babel a Babylonstoren: Cape Winelands, Sud Africa

L'esperienza non diventa molto più autentica di a Babylonstoren, una fattoria olandese del Capo del 1690 con una fattoria di otto acri nella Franschhoek Valley delle Cape Winelands. Lì, gli ospiti soggiorneranno presso il "Farm Hotel", moderni cubi di vetro attaccati a un tetto di paglia del XVIII secolo landhuisie costruzione. Ogni giorno avrai l'opportunità unica di avventurarti nella fattoria per raccogliere le tue erbe aromatiche come timo, rosmarino, aglio, verdure come zucca, barbabietole, rucola, peperoni e ravanelli, frutta come uva spina, uva, gelsi e nettarine, e anche il miele in apiario. Da lì, puoi scegliere di cucinare tu stesso queste preziose delizie fresche nella cucina di design della tua suite oppure puoi andare al ristorante chic della fattoria, Babel, per far preparare ai professionisti i frutti del tuo duro lavoro mentre ti rilassi sotto il sole al tramonto . È una vera unione dalla fattoria alla tavola con un fascino di lusso. Aspettatevi piatti ben eseguiti come la trota Franschhoek alla griglia leggermente affumicata con mela cotogna e pasta di coriandolo fresca, condita con burro alla salvia bruciata e servita con spinaci rossi arrotolati e confit di num num.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti condividessero un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltassero e celebrassero la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, ospita anche cene intime durante il mese di agosto a base di verdure di stagione dell'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena della fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando gli ingredienti dei robusti giardini in loco e abbinato ai vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni.In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni.In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Le 10 migliori esperienze culinarie "Table to Farm" al mondo

"Dalla fattoria alla tavola" è diventato così onnipresente da essere noioso. (Inoltre, il termine non ha mai avuto senso per me: non tutto il cibo inizia in una fattoria e finisce su una tavola, anche se quella fattoria è una grossa entità aziendale e il cibo viene lavorato lungo la strada?) chef degno del suo sale sta sfruttando al massimo gli ingredienti di stagione provenienti dagli agricoltori locali, con il minimo intervento su di loro.

È un ottimo modo per cucinare e per mangiare, e bravo a tutti gli chef che stanno coltivando rapporti con i produttori vicini. Non è più così eccitante. Ciò che è eccitante, tuttavia, è la tendenza crescente delle cene all'aperto negli orti e nei vigneti che hanno prodotto i loro ingredienti. Chiamalo "da tavola a fattoria".

Eccezionale nell'evento del Field's Visit California Grateful Table

Questa è l'azienda che ha dato vita al concetto di cenare in agriturismo come esperienza di lusso. Dal 1999, l'artista Jim Denevan e i suoi colleghi organizzatori hanno mirato a creare ristoranti pop-up alla fonte dei loro ingredienti, dove gli ospiti avrebbero condiviso un pasto comune su un unico lungo tavolo e ascoltato e celebrato la storia dei contadini. La "carovana culinaria" ha ospitato cene in giardini urbani, ranch e uliveti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e 15 paesi in tutto il mondo, con l'assistenza di alcuni degli chef più onorati del mondo. Le prossime cene si terranno nel sud e sud-ovest americano, nelle Bermuda e nel sud della California.

Food Circle al Sublime Comporta

Food Circle a Sublime Comporta, Portogallo

Per l'esperienza culinaria più intima e coinvolgente di questo hotel, 12 ospiti, un mix di visitatori internazionali e clienti abituali portoghesi, si riuniscono ogni sera d'estate e di inizio autunno attorno a un bancone in un padiglione all'aperto nel profondo del giardino biologico di 16.000 piedi quadrati dell'hotel . Lo chef Tiago Santos e i suoi assistenti creano ogni giorno un menu degustazione diverso, in base a quale delle 300 varietà di verdure ed erbe aromatiche dell'orto sono al loro apice, oltre a pesce pescato in modo sostenibile e carni alimentate al pascolo da fornitori locali di fiducia. Usano solo metodi di cottura ancestrali e il fuoco gioca un ruolo da protagonista.

La cena in giardino dello chef al Rosewood Castiglion del Bosco

Questo resort toscano, che assomiglia più a un borgo medievale che a un tradizionale hotel, nel mese di agosto ospita anche cene intime a base di verdure di stagione provenienti dall'orto biologico dello chef, oltre a piatti della tradizione regionale, arricchiti dalla cottura al barbecue.

La cena alla fattoria del viceré Snowmass

All'inizio di quest'estate, questo resort di montagna ha organizzato una cena da tavola a fattoria presso Sustainable Settings, una fattoria a Carbondale, proprio lungo la Roaring Fork Valley da Snowmass. Data l'enfasi del resort sulla bicicletta in estate, gli intrepidi ospiti hanno guidato sul sito con un ex corridore del Tour de France. È stata un'esperienza unica replicabile su richiesta fino alla fine dell'estate.

Un addio al nubilato al ristorante studio di Montage Laguna Beach

Il ristorante Forbes Five-Star del resort, Studio, è anche il luogo di alcune fantastiche cene all'aperto. I pasti si svolgono nel giardino rialzato di 1.000 piedi quadrati dello Studio, che attualmente coltiva cetrioli, pomodorini, verbena, bietole, peperoni shishito, arance Valencia, kumquat, fichi, carciofi e fiori commestibili. Tutto ciò che è di stagione occupa un posto di rilievo nel menu degustazione vegetariano gourmet (che viene proposto insieme a un menu onnivoro più tradizionale). Oh, e ci sono viste incredibili sul Pacifico.

Pranzo in vigna alle vigne di Mendoza

Lo chef stellato Francis Mallmann è dietro il ristorante Siete Fuegos (sette fuochi, un riferimento ai metodi di cottura) di questo resort, quindi nessuno dei pasti delude. Ma mentre la sala da pranzo è incantevole, un'esperienza più memorabile è una cena privata nei vigneti. Dopo aver assaggiato snack (salumi e formaggio locali) ed empanadas, gli ospiti gustano un pasto di quattro portate preparato da uno dei vice di Mallmann, utilizzando ingredienti provenienti dai robusti giardini in loco e abbinato a vini boutique dei vigneti privati ​​dei Vines. (Sono possibili anche cene in giardino.)

Pranzo al giardino botanico Pha Tad Ke

A quindici minuti di barca privata da Luang Prabang, questo giardino botanico, il primo del suo genere in Laos, è anche un pioniere della ristorazione da tavola a giardino. I visitatori siedono in a sala tra piante e fiori e assapora un pranzo appena preparato con verdure, erbe, bambù e zenzero coltivati ​​in altre parti dei giardini e nella sua fattoria dimostrativa di permacultura.

Lontano dai ristoranti alcolici del mercato di massa a Cabo San Lucas, questo accogliente ristorante si trova tra i campi e gli orti biologici dei 25 acri di Flora Farms, ai piedi delle montagne della Sierra de la Laguna vicino a San José del Cabo. Quando Gloria Greene ha aperto il ristorante originale (in città), chiamato Flora, è stato il primo ristorante biologico della zona, e presto le è stato chiaro che se voleva ingredienti biologici avrebbe dovuto avviare la sua fattoria. Presto iniziò a ospitare eventi culinari di beneficenza per la Humane Society e gli chef dei migliori resort di Cabo scoprirono i suoi prodotti: Charlie Trotter, che all'epoca supervisionava il ristorante "C" di One & Only Palmilla, fu il primo cliente per "by richiesta” varietà antiche. Più tardi, Greene ha convinto l'ex chef esecutivo di Trotter, Guillermo Tellez, a unirsi alla sua squadra. Ora il ristorante serve solo ciò che viene prodotto, coltivato e allevato lì (allevano maiale, pollo e uova, ma non c'è carne di manzo nel menu, poiché è insostenibile nel clima secco di Cabo) e dispone di una panetteria in loco per il pane artigianale cotto a legna. Sono previsti anche corsi di cucina.

Questo lussuoso safari lodge lo ha completato? shamba (Swahili per l'orto) all'inizio di quest'anno. Ora offre pranzi privati ​​in quei giardini, sotto romantici alberi da ombra torreggianti. Gli ospiti scelgono i propri ingredienti e il team culinario li lava e li prepara per l'insalata più fresca possibile.

Ho scoperto questo gioiello di an agriturismo durante un'escursione escursionistica allestita dal vicino Monastero Santa Rosa. Quell'hotel trasuda lusso in una posizione privilegiata sulla Costiera Amalfitana, il ristorante semplice e familiare dell'entroterra trasuda autenticità. La sala da pranzo all'aperto è immersa tra pittoreschi limoneti e la maggior parte del cibo servito viene coltivato nei giardini in loco.

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior presso ForbesLife, e ho scritto su più di 600 articoli di lusso

Sono stato uno scrittore ed editore di viaggi pluripremiato per 19 anni, inclusi diversi come redattore senior di ForbesLife, e ho scritto su più di 600 destinazioni e hotel di lusso in 97 paesi (e oltre). Conosco la differenza tra ciò che è semplicemente costoso e ciò che merita il suo prezzo elevato. Sono perspicace ma non stanco e apprezzo il duro lavoro necessario per creare esperienze e oggetti di lusso. (Ho scritto anche di quelli.) Ho condiviso quella saggezza con i lettori di Forbes, Departures, Conde Nast Traveler, Robb Report, Afar, National Geographic Traveler, Islands, Hemispheres, Brides, Modern Bride, Luxury SpaFinder, Bene + Buone e altre pubblicazioni. In nome del giornalismo lifestyle, mi sono tatuato a Bora Bora, sono stato morso da un massaggiatore e ho pilotato piccoli aerei sopra tre continenti.


Guarda il video: Management, sostenibilità e competitività nel turismo - Parte V (Potrebbe 2022).