Nuove ricette

Avviso Listeria: le mele caramellate hanno ucciso cinque persone quest'anno

Avviso Listeria: le mele caramellate hanno ucciso cinque persone quest'anno

Il CDC ha messo in guardia contro il consumo di mele caramellate, che quest'anno hanno ucciso cinque persone a causa delle infezioni da Listeria

Wikimedia Commons

La Regina Cattiva avrebbe avuto una giornata campale con questo.

La stagione autunnale della raccolta delle zucche e dei labirinti del mais potrebbe essere finita, ma il CDC ha appena emesso un avvertimento inquietante: evita di mangiare mele caramellate. mele caramellate hanno ucciso cinque persone quest'anno, e ne ha ammalate 28 in 10 stati (soprattutto in Missouri, New Mexico, Minnesota e Arizona) a causa di un'epidemia di infezione da listeria causata dai dolcetti appiccicosi. Il CDC avverte i consumatori di "non mangiare mele caramellate preconfezionate prodotte commercialmente, comprese quelle con altri condimenti come noci, cioccolato o granelli, fino a quando non saranno disponibili ulteriori informazioni".

Delle 28 persone che si sono ammalate, 26 sono state ricoverate in ospedale e nove dei casi hanno coinvolto una donna incinta o un neonato, secondo Yahoo. listeriosi, l'infezione con cui è stata diagnosticata la maggior parte delle vittime è una grave infezione batterica che di solito colpisce persone con un sistema immunitario indebolito.

Tutti i casi sono stati diagnosticati in ottobre e novembre. Nessuna malattia è stata collegata a mele caramellate non confezionate o mele normali.


Listeria

Listeria è un genere di batteri che agisce come un parassita intracellulare nei mammiferi. Fino al 1992 erano note 10 specie, [1] [2] contenenti ciascuna due sottospecie. Nel 2020 erano state identificate 21 specie. [3] Il genere ha ricevuto il suo nome attuale, in onore del pioniere britannico della chirurgia sterile Joseph Lister, nel 1940. Listeria le specie sono Gram-positive, a forma di bastoncello e anaerobi facoltative e non producono endospore. [4] Il principale patogeno umano del genere Listeria è L. monocytogenes. Di solito è l'agente eziologico della malattia batterica relativamente rara listeriosi, un'infezione causata dal consumo di cibo contaminato dai batteri. La listeriosi può causare gravi malattie nelle donne in gravidanza, nei neonati, negli adulti con sistema immunitario indebolito e negli anziani e può causare gastroenterite in altri che sono stati gravemente infettati.

La listeriosi è una malattia grave per l'uomo, la forma conclamata della malattia ha un tasso di mortalità di circa il 20%. Le due principali manifestazioni cliniche sono la sepsi e la meningite. La meningite è spesso complicata dall'encefalite, quando è nota come meningoencefalite, una patologia insolita per le infezioni batteriche. L. ivanovii è un patogeno dei mammiferi, in particolare dei ruminanti, e raramente ha causato listeriosi nell'uomo. [5] Il periodo di incubazione può variare da tre a 70 giorni. [6]


Non dimenticare di refrigerare le tue mele caramellate!

Una nuova ricerca ha scoperto che questo classico trattamento potrebbe farti star male se non viene conservato in frigorifero.

Un nuovo studio ha scoperto che questo preferito autunnale potrebbe potenzialmente farti ammalare se non refrigerato.

La ricerca, pubblicata online in mBio, confrontate le mele Granny Smith ricoperte di caramello conservate a temperatura ambiente o in frigorifero. Alcune mele avevano bastoncini per immersione, altre no.

I ricercatori dell'Istituto di ricerca alimentare dell'Università del Wisconsin-Madison hanno scoperto che la listeria cresceva rapidamente su mele caramellate non refrigerate con bastoncini. La popolazione media di listera su queste mele è aumentata di 1.000 volte rispetto a quelle senza bastoncini conservate anche a temperatura ambiente.

D'altra parte, la refrigerazione di queste mele immerse ha sostanzialmente ridotto la crescita della listeria. Le mele refrigerate senza bastoncini non hanno avuto crescita di listeria dopo quattro settimane.

Il consumo di listeriosi può causare listeriosi. I sintomi della listeriosi (mal di testa, torcicollo e febbre) spesso non compaiono fino a tre o quattro settimane dopo aver mangiato cibi infetti.

"Immergere le mele nel caramello caldo ha ucciso molti dei batteri di superficie", ha detto l'autore dello studio Kathleen Glass, Ph.D., in un comunicato stampa. "Ma quelli che sopravvissero erano quelli che erano in grado di crescere. Se qualcuno mangiasse quelle mele fresche, probabilmente non si ammalerebbe. Ma poiché le mele ricoperte di caramello sono in genere poste a temperatura ambiente per più giorni, forse fino a due settimane, è abbastanza tempo per far crescere i batteri."

Glass ha anche notato che il suo team ha deciso di condurre questo studio a causa dell'epidemia di listeriosi nel 2014 che ha ucciso sette persone e ha spinto tre aziende a richiamare volontariamente le loro mele caramellate preconfezionate.

Morale della favola: se stai preparando le tue mele caramellate, vorrai refrigerare quelle che non mangi subito. Se le compri, assicurati di chiedere quando sono state fatte le mele e se sono state refrigerate o meno durante quel periodo. E se la casa in fondo all'isolato li lascia fuori per dolcetto o scherzetto? Potresti volerci pensare due volte prima di prenderne uno.


Listeria collegata alle morti di mele caramellate in California, altri Stati

WASHINGTON (CBS SF/AP) - I funzionari sanitari avvertono i consumatori di evitare le mele caramellate preconfezionate perché sono collegate a quattro decessi e più di due dozzine di malattie in 10 stati.

Le mele caramellate sono più popolari intorno ad Halloween e l'epidemia è iniziata poco prima, a metà ottobre. Ma la varietà prodotta commercialmente può avere una durata di conservazione di un mese o più, e alcune potrebbero essere ancora sugli scaffali dei negozi.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno affermato di conoscere 28 casi in cui le persone sono state ammalate con gli stessi ceppi della malattia batterica listeria e almeno 26 sono state ricoverate in ospedale. Di questi, cinque sono morti. La listeriosi ha contribuito a quattro delle morti, una quinta persona morta aveva un ceppo di listeria legato alle mele caramellate, ma i funzionari sanitari non pensano che la listeriosi abbia causato la morte di quella persona.

L'agenzia ha affermato che l'83 percento delle persone malate intervistate ha riferito di aver mangiato mele caramellate prodotte commercialmente e preconfezionate prima di ammalarsi.

Il CDC ha affermato che l'indagine sulle morti e le malattie è "in rapida evoluzione". Christopher Braden, un epidemiologo del CDC, ha affermato che l'agenzia sta ancora cercando di determinare quali marchi sono coinvolti e come le mele caramellate potrebbero essere state infettate. Ha detto che a questo punto non c'è motivo di smettere di mangiare mele semplici o altri prodotti al caramello.

Due dei decessi sono avvenuti in Minnesota e i funzionari sanitari di quello stato hanno affermato che coloro che si sono ammalati hanno acquistato le mele caramellate dai negozi Cub Foods, Kwik Trip e Mike's Discount Foods. Questi negozi vendevano mele caramellate a marchio Carnival e Kitchen Cravings, nessuna delle quali è ancora disponibile per l'acquisto, secondo il Dipartimento della Salute del Minnesota. Hanno detto che altri marchi e punti vendita potrebbero essere interessati mentre le indagini continuano.

Il CDC ha affermato che gli altri due decessi sono stati in Texas e in California. L'agenzia ha affermato che le malattie si sono verificate anche in Arizona, California, Missouri, New Mexico, North Carolina, Texas, Utah, Washington e Wisconsin. Missouri e New Mexico hanno avuto il maggior numero di malattie, con cinque ciascuno.

La listeria è una malattia di origine alimentare particolarmente pericolosa per le donne incinte, i neonati, gli anziani e le persone con un sistema immunitario compromesso. Raramente provoca malattie gravi nelle persone sane e può essere trattata con antibiotici. I sintomi includono febbre, dolori muscolari, nausea e diarrea.

Poiché può essere così grave per alcune persone, i focolai di listeria generalmente causano più decessi rispetto ad altri agenti patogeni come la salmonella o l'E. coli. Un focolaio di listeria legato al melone del Colorado nel 2011 ha causato 33 morti.

Il CDC ha affermato che l'epidemia legata alle mele caramellate è iniziata il 17 ottobre e le ultime malattie conosciute sono iniziate il 27 novembre. L'agenzia ha affermato che le malattie che si sono verificate dall'inizio di dicembre potrebbero non essere state ancora segnalate. I malati avevano dai sette ai 92 anni, con un'età media di 64 anni.

Nove delle malattie hanno coinvolto una donna incinta o un neonato, ha affermato il CDC. Listeria è pericolosa per le donne in gravidanza perché la malattia può essere trasmessa al nascituro anche se la madre non mostra segni di malattia. Può far ammalare un neonato o portare ad aborto spontaneo, parto prematuro o natimortalità. Il CDC ha affermato che in questo focolaio non sono stati segnalati aborti o perdite fetali.

Insolitamente, sono stati segnalati tre casi di meningite legata alla listeria nei bambini più grandi, ha affermato l'agenzia. Quei tre bambini non erano tra i decessi, ha detto Braden, ma il CDC è "molto preoccupato" che quei casi si siano verificati in bambini altrimenti sani. Mentre la listeria può infettare i neonati, "di solito non vedremmo questo tipo di infezione nei bambini sani più grandi", ha detto Braden.

Braden ha affermato che potrebbero esserci state più malattie nei bambini perché i bambini hanno maggiori probabilità di mangiare mele caramellate o forse perché le mele erano fortemente contaminate.

Ha detto che chiunque abbia mele caramellate preconfezionate commercialmente in casa dovrebbe buttarle via, avendo cura di avvolgerle bene in modo che gli animali o le persone che passano nella spazzatura non le mangino.

TM e © Copyright 2014 CBS Radio Inc. e le relative sussidiarie. CBS RADIO e EYE Logo TM e Copyright 2014 CBS Broadcasting Inc. Utilizzato su licenza. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito. L'Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Potrebbero interessarti anche queste storie
[display-posts category=”health” wrapper=”ul” posts_per_page=𔄦″]


Cronologia dell'epidemia di Listeria mela caramellata

Sette persone sono morte nell'epidemia di Listeria mela caramellata che ha fatto ammalare 32 persone in 11 stati. La fascia di età per i pazienti trattati abbraccia nove decenni e comprende tre casi pediatrici di meningite da Listeria, tre parti prematuri, 1 perdita del feto e altri sei casi legati alla gravidanza.

I funzionari sanitari hanno collegato l'epidemia alle mele contaminate prodotte dalla Bidart Brothers di Bakersfield, in California. Ecco una cronologia degli eventi chiave dall'annuncio dell'epidemia un mese fa.

18 dicembre Il Dipartimento della Salute del Minnesota annuncia che un'epidemia di Listeria multistatale legata alle mele caramellate include quattro abitanti del Minnesota, due dei quali sono morti.

L'agenzia identifica le mele caramellate dei marchi Carnival e Kitchen Cravings vendute a Kwik Trip, Mike's Disccount Foods e Cub Foods come collegate all'epidemia, i marchi non sono più sugli scaffali dei negozi.

19 dicembre I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) annunciano che l'epidemia comprende 28 persone in 10 stati e che cinque persone sono morte. Gli stati sono: Arizona, California, Minnesota, Missouri, New Mexico, North Carolina, Texas, Utah, Washington e Wisconsin.

L'agenzia afferma che tutti i pazienti intervistati hanno riferito di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente prima di ammalarsi e che "nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non preconfezionate o a caramelle al caramello".

Né il CDC né la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti nominano marchi di mele caramellate o negozi coinvolti, invece di avvertire i consumatori di non mangiare mele caramellate preconfezionate e preparate commercialmente.

22 dicembre Il CDC annuncia un ulteriore caso in Wisconsin che porta il totale a 29 malattie in 10 stati. L'agenzia afferma che tutti i pazienti intervistati hanno riferito di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente prima di ammalarsi e che "nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non preconfezionate o a caramelle al caramello".

23 dicembre Viene intentata una causa per omicidio colposo per conto di una donna californiana che è morta dopo aver mangiato la listeriosi contratta da una mela caramellata. La causa nomina i negozi di alimentari Safeway come imputati perché è lì che è stata acquistata la mela, secondo la denuncia. Al di fuori del Minnesota, questa è la prima volta che vengono alla luce informazioni su un rivenditore.

24 dicembre Happy Apple Co emette un richiamo per le mele caramellate dopo essere stato informato dal suo fornitore di mele, Bidart Brothers, che le mele potrebbero essere contaminate da Listeria. Il richiamo riguarda le mele caramellate con data di scadenza compresa tra il 25 agosto e il 23 novembre 2014.

24 dicembre 2014, la Canadian Food Inspection Agency (CFIA) ha annunciato un richiamo in Canada di mele caramellate a marchio Happy Apple per possibile contaminazione da Listeria monocytogenes.

Il 25 dicembre Public Health Canada riferisce che due casi di listeriosi in Canada sono stati collegati a mele caramellate preconfezionate e prodotte commercialmente e che i casi potrebbero far parte dell'epidemia negli Stati Uniti.

Il bollettino dell'intossicazione alimentare del 26 dicembre riporta che le mele felici sono state vendute al Walmart e al Sam's Club.

Dicembre 28 California Snack Foods ricorda le mele caramellate Karm'l Dapples perché potrebbero essere contaminate da batteri Listeria monocytogenes. Vengono richiamati tutti gli stili di Karm'l Dapples.

30 dicembre Merb's Candies ricorda le mele bioniche e le mele a doppia immersione che erano disponibili per la vendita nelle località dell'area di St. Louis, attraverso i supermercati locali nella sezione prodotti e tramite vendita per corrispondenza a livello nazionale.

Il 31 dicembre il richiamo di Happy Apple si espande per includere il marchio Kroger.

31 dicembre Il CDC annuncia che 32 persone in 11 stati si sono ammalate, sei persone sono morte e una gravidanza si è conclusa con la perdita del feto.

L'agenzia afferma che tutte le 26 persone intervistate hanno riferito di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente prima di ammalarsi e "che nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non preconfezionate o a caramelle al caramello".

31 dicembre La FDA afferma nel suo aggiornamento che Bidart Brothers ha emesso due richiami, sebbene nessuno dei due sia stato reso pubblico. Il primo, il 22 dicembre 2014, quando Bidart Bros. ha emesso un richiamo di mele Granny Smith vendute a clienti noti per la produzione di mele caramellate. Il secondo, il 24 dicembre 2014, quando Bidart Bros. ha notificato a tutti i clienti che ricevevano mele Granny Smith nel 2014 di richiamare quelle mele se fossero state usate per fare mele caramellate".

7 gennaio La Canadian Food Inspection Agency pubblica un richiamo di Bidart in cui afferma che tutte le mele Gala prodotte nel 2014 sono state richiamate per potenziale Listeria. L'annuncio dice che si tratta di un'espansione del richiamo per l'intero anno delle mele Granny Smith, sebbene il richiamo Granny Smith non sia stato pubblicato pubblicamente. Il richiamo menziona due marchi, Granny's Best e Big B.

8 gennaio Il CDC annuncia che la Listeria è stata trovata nello stabilimento di Bidart e che è stato emesso un richiamo per le mele Granny Smith e Gala. L'agenzia apporta importanti modifiche ai suoi rapporti.

Invece di dire che tutti i pazienti intervistati hanno riferito di aver mangiato mele caramellate prima di ammalarsi, l'agenzia ora afferma che tre pazienti non hanno mangiato mele caramellate, ma mele verdi semplici che erano intere o affettate.

La riga "nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non preconfezionate o a caramelle al caramello" che è apparsa in tutti gli aggiornamenti precedenti, non appare.

Non vengono menzionati marchi di mele Granny Smith o Gala e nemmeno nomi di negozi in cui sono state vendute. Si consiglia ai consumatori di contattare il negozio dove sono state acquistate le mele e chiedere chi fosse il fornitore.

8 gennaio La FDA annuncia che la Listeria trovata nello stabilimento di Bidart ha innescato un richiamo di tutte le mele Granny Smith e Gala confezionate nello stabilimento di Bidart in California nel 2014. Non vengono menzionati nomi di marchi o negozi. Si consiglia ai consumatori di contattare il negozio dove sono state acquistate le mele e chiedere chi fosse il fornitore.

L'aggiornamento della FDA dice ancora: "Nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non sono preconfezionate e nessuna malattia è stata collegata alle caramelle al caramello".

9 gennaio I consumatori reagiscono a un richiamo senza informazioni utili.

9 gennaio Viene intentata una causa per conto di una donna e del suo bambino appena nato, entrambi ammalati dopo aver mangiato una mela caramellata contaminata. La denuncia, pubblicata per prima sul Food Poisoning Bulletin, rivela che la mela è stata venduta da Smith's Food and Drug ad Albuquerque.

10 gennaio Il CDC comunica la morte di una settima persona.

13 gennaio Sebbene non affermino di essere stati aggiornati, gli annunci del CDC sono stati tutti modificati. Gli aggiornamenti precedenti all'8 gennaio non affermano più che tutti i pazienti intervistati mangiassero mele caramellate. Invece, ora danno totali come 15 su 18, o 23 su 26 pazienti intervistati hanno mangiato mele caramellate.

La FDA copia questo linguaggio. E, come il CDC, ha rimosso la riga "Nessuna malattia correlata a questo focolaio è stata collegata a mele che non sono ricoperte di caramello e non sono preconfezionate e nessuna malattia è stata collegata alle caramelle al caramello".

Nessuna delle due agenzie ha rilasciato i nomi dei negozi in cui i consumatori potrebbero aver acquistato mele contaminate da un batterio che ha ricoverato 31 persone su 32 e ne ha uccise sette. Entrambi consigliano comunque ai consumatori di contattare il negozio dove sono state acquistate le mele e chiedere chi fosse il fornitore.

Commenti

Certo suona come un altro insabbiamento, non è vero. Le agenzie che "dovrebbero" servire e proteggere il popolo americano, non fanno un buon lavoro. Sono più bravi a proteggere le industrie che "dovrebbero" supervisionare o regolamentare. Par per il corso.


Cinque muoiono dopo aver mangiato mele caramellate infette da listeria

Cinque persone sono morte e altre 21 sono state ricoverate in ospedale dopo essere state infettate da listeria legata alle mele caramellate preconfezionate, hanno detto venerdì i Centers for Disease Control and Prevention.

In tutto, 28 persone in 10 stati sono state infettate a ottobre e novembre dal batterio, che causa la listeriosi, una malattia pericolosa per la vita. Il CDC sta esortando i consumatori a non mangiare "mele caramellate preconfezionate commercialmente" mentre indaga sull'epidemia. Nessuna malattia è stata collegata a mele non rivestite o caramelle al caramello o mele caramellate che non sono preconfezionate, ha affermato l'agenzia.

La Listeria può vivere negli impianti di lavorazione degli alimenti e può crescere anche a basse temperature, come quelle dei frigoriferi. Viene ucciso dalla cottura e dalla pastorizzazione. Si trova anche nel suolo e nell'acqua e in animali come pollame e bovini e può essere presente nel latte crudo o negli alimenti a base di latte crudo.

I funzionari sanitari del Minnesota hanno stabilito che due persone sono morte e altre due si sono ammalate in autunno dopo aver mangiato mele caramellate preconfezionate contaminate, secondo l'Associated Press. I quattro avevano tra i 59 e i 90 anni.

Il CDC ha affermato che nove delle malattie in tutta la nazione si sono verificate in donne in gravidanza o neonati. La malattia colpisce in particolare gli anziani, le donne in gravidanza, i neonati e le persone con un sistema immunitario indebolito. Tre persone hanno contratto la meningite.

Gli altri stati in cui sono state riscontrate infezioni sono: Arizona (4), California (1), Missouri (5), New Mexico (5), North Carolina (1), Texas (4), Utah (1), Washington (1 ) e Wisconsin (2).

Successo. Attendi che la pagina si ricarichi. Se la pagina non si ricarica entro 5 secondi, aggiorna la pagina.

Inserisci la tua email e password per accedere ai commenti.

Ciao , per commentare le storie devi creare un profilo di commento . Questo profilo è in aggiunta al tuo abbonamento e accesso al sito web.
Ne hai già uno? Login .

Controlla la tua email per confermare e completare la registrazione.

Solo gli abbonati possono pubblicare commenti. Per favore iscriviti o effettua il login per partecipare alla conversazione. Ecco perché.

Utilizza il modulo sottostante per reimpostare la password. Dopo aver inviato l'e-mail del tuo account, ti invieremo un'e-mail con un codice di ripristino.


I californiani hanno avvertito di evitare le mele caramellate dopo l'epidemia di listeria

A causa di un'epidemia mortale di listeria in California e in altri nove stati, le autorità sanitarie pubbliche mettono in guardia i consumatori dal mangiare mele caramellate preconfezionate.

Listeria è stata implicata in tre decessi, di cui uno in California, e più di due dozzine di ricoveri. I sospetti degli inquirenti si concentrano su mele caramellate preconfezionate contaminate da Listeria monocytogenes, un agente patogeno particolarmente virulento, hanno detto giovedì funzionari statali.

I focolai di Listeria tendono ad essere più mortali di quelli associati ad altri patogeni di origine alimentare, come salmonella e Escherichia coli. Un focolaio di listeria del 2011 legato ai meloni del Colorado ha causato 33 morti.

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, nell'attuale epidemia sono stati segnalati cinque decessi. L'agenzia ha affermato che tre dei decessi erano direttamente collegati alla listeria. La causa di un'altra morte non è chiara e si ritiene che il quinto non sia correlato.

Tra le morti c'è una donna californiana di 81 anni che ha acquistato mele caramellate da un negozio Safeway a Felton, secondo una causa intentata dalla sua famiglia. Shirlee Jean Frey è morta il 2 dicembre.

I funzionari sanitari hanno rimosso le mele rimanenti dalla sua casa e Safeway ha tirato fuori le mele caramellate dai suoi scaffali.

I sintomi della listeriosi includono febbre alta, mal di testa, rigidità del collo, nausea e diarrea. Il rischio di malattie gravi e di morte è maggiore per i neonati, gli anziani e le persone con un sistema immunitario indebolito. Nelle donne in gravidanza, la listeria può portare a aborto spontaneo, natimortalità, parto prematuro e i neonati possono essere infettati.

Di quelli ammalati nell'attuale epidemia, nove pazienti erano donne in gravidanza o neonati. Altri hanno un'età compresa tra 7 e 92 anni.

Frey è l'unico caso segnalato in California. Missouri e New Mexico sono gli stati con il maggior numero di casi, cinque ciascuno.

Secondo il CDC, venti delle 23 persone intervistate dagli investigatori sanitari dopo essersi ammalate hanno affermato di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente. Né le mele semplici né le caramelle di per sé sono state collegate all'epidemia.

Il CDC ha raccomandato ai consumatori di evitare tutte le mele caramellate preconfezionate fino a quando gli investigatori non stabiliscono quali marchi sono coinvolti.

In un avvertimento emesso giovedì, il direttore del Dipartimento della sanità pubblica della California, Ron Chapman, ha individuato Happy Valley Co., che ha stabilimenti di produzione a Orosi, in California, e Union, Mo.

L'avvertimento ha seguito il richiamo volontario da parte di Happy Valley delle sue mele caramellate con "datteri migliori se consumato entro" tra il 25 agosto e il 23 novembre 2014. Le mele sono disponibili in diverse varietà e sono vendute al dettaglio, nei club e nelle storie di sconto.

Un richiamo volontario da parte di uno dei fornitori di mele di Happy Valley sembra aver innescato l'azione a cascata questa settimana.

Il dipartimento della salute dello stato ha invitato i consumatori che si sentono male dopo aver mangiato una mela caramellata a chiamare il proprio medico. Se i consumatori vedono in vendita mele caramellate ritirate, sono invitati a informare il dipartimento sanitario statale al numero (800) 495-3232.


Mele caramellate legate alla fatale epidemia di listeria

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, circa 28 persone sono state infettate da un ceppo mortale di Listeria in 10 stati diversi. L'epidemia era legata alle mele caramellate.

Un dolce regalo è diventato potenzialmente mortale per dozzine di persone in più stati.

Almeno cinque persone sono morte dopo aver mangiato mele caramellate che potrebbero essere state infettate da Listeria monocytogenes.

“La listeriosi ha contribuito a tre di questi decessi e non è chiaro se abbia contribuito a un quarto. La quinta morte non era correlata alla listeriosi, secondo un comunicato della Food and Drug Administration.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, circa 29 persone sono state infettate dal batterio mortale in 10 stati diversi.

Delle persone che si sono ammalate, nove erano incinte. Le donne incinte hanno 10 volte più probabilità di contrarre la listeriosi dopo aver mangiato cibo infetto.

Del resto dei casi, tre erano bambini altrimenti sani, ha affermato il CDC.

I sintomi dell'infezione da listeriosi comprendono dolori muscolari, mal di testa, torcicollo, confusione, perdita di equilibrio, febbre e convulsioni. In genere, i sintomi iniziano da tre a 70 giorni dopo aver mangiato il cibo contaminato.

Ad oggi, 20 delle 23 persone intervistate sulle loro malattie ricordavano di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente prima di ammalarsi.

La maggior parte delle persone che si sono ammalate di questo focolaio ha visto il medico alla fine di ottobre e novembre.

Gli investigatori stanno ancora cercando di determinare quali marchi specifici siano coinvolti. Stanno anche cercando di capire la fonte delle mele infette.

Nel frattempo, il CDC avverte i consumatori che potrebbero aver acquistato mele caramellate con condimenti come noci, cioccolato o granelli di non mangiarle, almeno non fino a quando gli investigatori non scopriranno la fonte della contaminazione.

Mercoledì, la Happy Apple Company di Washington, Missouri, ha emesso un richiamo volontario di mele caramellate a marchio Happy Apple con una data di scadenza compresa tra il 25 agosto e il 23 novembre 2014. Le mele potrebbero essere contaminate da Listeria monocytogenes.

Ci sono circa 1.600 casi di listeriosi segnalati negli Stati Uniti ogni anno. Questo tipo di infezione uccide circa 260 persone all'anno, secondo il CDC.


Mele caramellate legate all'epidemia di Listeria in 10 Stati

Cinque persone sono morte per infezioni da Listeria che sono state ricondotte alle mele caramellate, hanno annunciato oggi i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Persone in 10 stati si sono ammalate di Listeria durante l'epidemia.

Il CDC raccomanda alle persone di non mangiare prodotti a base di mele caramellate. I prodotti contaminati potrebbero essere ancora in vendita nei negozi di alimentari o nelle case dei consumatori, ha avvertito il CDC. Non è stato ancora effettuato alcun richiamo.

Fino a ieri (18 dicembre), almeno 28 persone erano state infettate dal batterio Listeria monocytogenes da mele caramellate preconfezionate e 26 di quelle persone sono state ricoverate in ospedale. I funzionari hanno scoperto che Listeria ha contribuito ad almeno quattro dei cinque decessi.

Tra i pazienti ci sono tre bambini che hanno la meningite, una grave conseguenza dell'infezione da Listeria. Nove dei casi riguardavano donne in gravidanza o neonati, ha affermato il CDC.

La maggior parte dei pazienti intervistati ha riferito di aver mangiato mele caramellate preconfezionate commercialmente prima di ammalarsi.

Finora, i 10 stati con casi di Listeria sono: Arizona, California, Minnesota, Missouri, New Mexico, North Carolina, Texas, Utah, Washington e Wisconsin.

Funzionari sanitari del Minnesota, dove è stata segnalata per la prima volta l'epidemia, hanno affermato che le mele caramellate sono state acquistate da Cub Foods, Kwik Trip e Mike's Discount Foods. I marchi includono Carnival e Kitchen Cravings, ma potrebbero essere interessati più marchi, secondo CBS.

C'è un ritardo tra quando una persona si ammala e quando il caso viene segnalato alle autorità sanitarie pubbliche, ha osservato il CDC. Pertanto, qualsiasi infezione da Listeria avvenuta dopo il 3 dicembre potrebbe non essere stata ancora segnalata, ha affermato il CDC. I casi segnalati in questo focolaio si sono verificati tra il 17 ottobre e il 27 novembre.

I batteri Listeria si trovano nel suolo e nell'acqua e possono contaminare gli alimenti. Le donne in gravidanza, i neonati, gli anziani e le persone con un sistema immunitario compromesso hanno maggiori probabilità di ammalarsi dopo aver mangiato cibi contaminati da Listeria. Secondo il CDC, ogni anno negli Stati Uniti vengono diagnosticati circa 800 casi di infezione da Listeria.

Una persona infetta da Listeria di solito ha febbre e dolori muscolari e può manifestare diarrea o altri sintomi gastrointestinali. I batteri possono diffondersi oltre il tratto gastrointestinale e causare la meningite, che è l'infiammazione delle membrane che ricoprono il cervello.

Copyright 2014 LiveScience, una società TechMediaNetwork. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.


Mele caramellate contaminate da Listeria Kill 4

La stagione per mangiare le mele caramellate potrebbe essere passata, ma ora il dolce piacere sta avendo un effetto mortale. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno confermato venerdì che un'epidemia di listeria da mele caramellate ha ucciso quattro persone. La listeria, che è un batterio che può portare alla grave malattia della listeriorisi, è stata trovata in mele caramellate preconfezionate commercialmente, secondo il CDC. Finora, nessuna delle malattie dell'epidemia è stata collegata a mele normali che non sono caramellate o preconfezionate.

Almeno 28 persone in 10 stati sono state colpite dall'epidemia, 26 sono state ricoverate in ospedale e cinque sono morte, ma un caso non è stato direttamente dovuto alla listeria. Sfortunatamente, nove di questi casi riguardavano una gravidanza, che riguardava una donna incinta o un neonato. Più dell'80% di questi pazienti ha affermato di aver mangiato mele caramellate preconfezionate acquistate in negozio.

Casi di Listeria in Missouri, New Mexico, Minnesota, Texas, Arizona, Wisconsin, Washington, California, Utah e North Carolina sono stati diagnosticati alla fine di ottobre e novembre, secondo il CDC. Eventuali casi successivi al 3 dicembre potrebbero non essere stati ancora segnalati.

Circa 1.600 persone si ammalano di infezioni da listeria ogni anno negli Stati Uniti. Di queste persone, almeno il 90% delle persone che contraggono la listeriorisi sono donne incinte, anziani, neonati e persone con un sistema immunitario più debole. L'infezione batterica colpisce il sistema nervoso centrale, che poi provoca malattie come meningite, meningoencefalite, ascesso cerebrale e cerebrite. L'attuale epidemia è stata collegata a tre casi di meningite invasiva in bambini sani di età compresa tra 5 e 15 anni.

Il batterio listeria è onnipresente nell'ambiente, ma non si può contrarre se non consumato per via orale attraverso prodotti alimentari contaminati. Una volta infettato, possono comparire sintomi come febbre, mal di testa, dolori muscolari, convulsioni e confusione. Se si verifica uno di questi sintomi, contattare immediatamente un medico. La listeriorisi è la terza causa di morte per intossicazione alimentare con un tasso di mortalità del 20%. La maggior parte delle persone infette necessita di cure ospedaliere.

Tra i marchi che vengono ritirati dagli scaffali ci sono Carnival e Kitchen Cravings, che sono stati acquistati da consumatori del Minnesota che in seguito si sono ammalati. Mentre i funzionari sanitari lavorano per determinare la marca specifica di mela caramellata responsabile dell'epidemia, il CDC mette in guardia contro il consumo di mele caramellate preconfezionate in questo momento.


Mele caramellate legate a 4 decessi nell'epidemia di listeria in più stati

— -- I funzionari sanitari avvertono i consumatori di evitare di mangiare mele caramellate dopo aver collegato le prelibatezze autunnali a un'epidemia di listeria in più stati che è stata collegata ad almeno quattro decessi.

Funzionari dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno riferito oggi che almeno 28 persone di 10 stati, tra cui Minnesota, Arizona e Texas, sono state infettate dalla Listeriosi a causa della Listeria monocytogenes, un batterio che può causare malattie potenzialmente letali.

Di quelli infetti, cinque sono morti e la listeriosi ha sicuramente contribuito ad almeno quattro morti, secondo il CDC.

Per molta cautela, il CDC ha avvertito tutti i consumatori di evitare di mangiare mele caramellate preconfezionate mentre indagano sull'epidemia insieme alla Food and Drug Administration e alle organizzazioni sanitarie statali.

Secondo il CDC, l'epidemia riportata oggi ha infettato persone in un'ampia fascia degli Stati Uniti, dalla Carolina del Nord alla California e in un'ampia fascia di età dai 7 ai 92 anni.

La listeriosi è solitamente causata quando una persona ingerisce il batterio Listeria monocytogenes e può causare danni particolari tra gli anziani, le donne in gravidanza o chiunque abbia un sistema immunitario compromesso. I sintomi possono includere disturbi gastrointestinali, febbre e dolori muscolari.

Nei casi più gravi, le persone possono sviluppare encefalite, gonfiore del cervello o meningite batterica, infiammazione della membrana che circonda il cervello e il midollo spinale.

Of the 28 infected, three were children between the ages of 5 and 15 who developed severe meningitis symptoms, and nine cases involved either a pregnant women or a newborn infant, according to the CDC.

Fifteen of 18 sickened people who were interviewed by the CDC, told investigators they ate prepackaged caramel apples before they were sickened.

Dr. William Schaffner, an infectious disease expert from the Vanderbilt University School of Medicine, said the outbreak is particularly troubling because Listeriosis can have a long incubation period from three to 70 days.

“We can anticipate that more illnesses will occur over time,” said Schaffner. “Even [if] the product is removed from the market a lot of these [caramel] apples have been consumed.”

Bill Marler, a food safety lawyer based in Seattle, said listeria can be a particularly difficult bacteria to control because its growth is not inhibited by refrigeration.

“I can see caramel apples sitting in your refrigerator for a long time,” he said. “Listeria has evolved and it has evolved to grow really well at refrigerated temperatures.”

The CDC reported the caramel apples can have a shelf life longer than a month and officials from the Minnesota Department of Health said they were concerned people may eat tainted apples left over from the fall.

The outbreak was first reported by the Minnesota Department of Health, which found four people between the ages of 59 and 90 had been infected. The four patients had eaten caramel apples during the months of October and November and all four were hospitalized. Two subsequently died after being infected.

Those sickened in Minnesota bought caramel apples from Cub Foods, Kwik Trip and Mike’s Discount Foods, which carried the Carnival and Kitchen Cravings brand of caramel apples, according to the Minnesota Department of Health.

The apples are no longer being carried in stores because they are a seasonal item.

Dr. Jay Ellingson, the corporate director of food safety and quality assurance for Kwik Trip stores, said the pre-packaged caramel apples have been off the shelves for weeks and the company has been working with state and federal authorities "to make sure public health is protected."

A spokesperson from H. Brooks and Company, which released the Carnival brand caramel apples, told ABC News the company was aware of the situation and working with local health officials during the investigation.

Officials at Cub Foods and Mike’s Discount Foods could not immediately be reached for comment. A number for the Kitchen Cravings brand of apples could not immediately be found.

Listeriosis was linked to one of the worst food-borne outbreaks in recent years when 147 people became infected after eating tainted cantaloupe in 2011. Of those infected, at least 33 died.

In 2013, the CDC estimated approximately 1,600 illnesses and 260 deaths caused by Listeriosis occur annually in the United States.


Guarda il video: E MORTO OGGI: POCO FA E ARRIVATA LA NOTIZIA (Ottobre 2021).